Il sesso nell’arte

Milo Moiré – La classica performance, nuda nell’autobus, nuda nella strada

Con una formazione in psicologica e un fisico notevole, Milo Moiré, l'artista che depone le uova colorate dalla vagina, reitera la performance del nudo "nominale",passando dal metro all'autobus. Per indicare che i vestiti sono una pura convenzione, l'artista svizzera che abita e opera in Germania, non li indossa ma ne scrive il sostantivo sulla pelle.

Leggi Articolo »

Modella posa nuda immergendosi sotto infinita lastra di ghiaccio

Colpire l'attenzione, con un servizio fotografico che mette - quasi sadicamente- a dura prova una modella, che si immerge in un buco, sotto una lastra di ghiaccio. Temperatura polare che conferisce certamente al corpo, attraverso la luce che filtra appena, uno spirituale colore azzurrino.Il set è perfettamente preparato con sub esperti e una via di fuga aperta nel ghiaccio, in profondità. Ma il rischio e la sofferenza, come vedremo, sono notevoli

Leggi Articolo »

Grand Hotel Budapest, dipinti degli anni Trenta raccontano cosa avveniva dietro le quinte

Il fascino signorile, distaccato della "personalità" dei Grand Hotel, quella distanza che appare assoluta dalle cose ordinarie del mondo, nascondeva, specie negli anni Trenta, l'esplosione, dietro le quinte di passioni assolute. Nel film Grand Hotel Budapest, l'attività consolatoria che il direttore esercitava nei confronti di un esercito di signore e gli strani ritmi di vita d un grande edificio all'apparenza immoto, hanno aperto uno squarcio poetico su questi luoghi. Ma già negli anni Trenta, epoca del massimo fulgore di queste gigantesche raffinate, c'era chi coglieva pittoricamente e disegnativamente tanti vizi privati dietro pubbliche virtù

Leggi Articolo »

Emil Schildt, come fare emergere fantasmi dal liquido amniotico della fotografia

Fotografo danese, Emil Schilt è noto per la qualità estrema della sua ricerca che recupera l'onirismo surrealista e le visioni della psiche, attraverso un ritorno alla fotografia intesa come bagno amniotico e alchemico. L'artista utilizza infatti spesso procedure antiche per le pose delle sue modelle. Macchine ottocentesche, esposizioni lunghe, gelatina all'olio di bromuro e ritocco disegnativo del positivo. L'effetto si colloca al punto d'incontro tra la fotografia e il disegno

Leggi Articolo »

Video. Milo Moiré, gattina, tigre, spudorata: il calendario della ragazza che depone uova dal pube

Psicologa, performer contemporanea di origine svizzera e cittadinanza tedesca, Milo Moiré, tempo fa, ha annichilito gli spettatori, attraverso una performance molto ardita. Dalla sommità di una scala a pioli, davanti all'entrata di Basel arte contemporanea, ha iniziato ad infilare nella vagina uova di gallina che erano state siringate di colore. Poi, con contrazioni uterine, le ha lanciate fuori di se stessa. Essendo in cima ad una scala di metallo, le uova hanno percorso il paio di metri che le separava da terra, schiantandosi su un grande foglio bianco che èstato così colorato a chiazze, tra i gusci frantumati.. Dopo quella performance estrema, la bella Milo, è passata a nudità più poetiche

Leggi Articolo »

Le illustrazioni erotiche del Celeste impero e del Sol Levante

Ciò che la nostra cultura, a partire dal Quattrocento, ha evidenziato, in pittura, con l'uso della luce, come fosse un "occhio di bue teatrale", in Oriente veniva dimensionalmente ingrandito, attraverso un processo selettivo del particolare. Così accade, nel disegno e nella pittura di matrice erotica, per gli organi sessuali delle persone rappresentate che non sono in proporzione dimensionale con il resto del corpo, ma ingranditi.

Leggi Articolo »

Sesso selvaggio, vino e pane in un affresco del tardo Quattrocento bresciano. L’analisi, il significato

Il ribaltamento del mondo, nel dipinto del Carmine, è segnato dal mutamento delle collocazioni tradizionali dei protagonisti: l’orizzonte dei vizi sostituisce quello delle virtù. L’urgenza dell’amore carnale - suggerito peraltro dall’abito rosso fuoco della signora - e la sua fiamma rapinosa hanno il potere di distogliere la donna dallo sgabello sul quale, come una moglie virtuosa, era impegnata nella filatura, opera che, nelle società arcaiche, denotava dedizione alla famiglia

Leggi Articolo »

Gioielli e accessori pazzi su moda nuda, nuova sfilata sul battello di Praga. Il video

E' entrata a far parte della tradizione praghese, la sfilata di modelle e modelli senza abiti, che indossano gioielli etnici e o tecnologici.L'incontro si volge ormai annualmente su un vecchio e caratteristico battello, ormeggiato nei pressi della riva del fiume, in una zona tranquilla e molto alternativa. Gli stessi gioielli sembrano calare da realtà lontanissime, legate all'immaginazione. Punti dello spazio in cui il vivere primitivo si intreccia a tecnologie molto avanzate. Quello che resta fissa è la bellezza del corpo umano attorno al quale ruota la manifestazione ceca

Leggi Articolo »

Stanko Abadzic, ritorno a Itaca. Dopo le cronache di guerra il nudo artistico

Stanko Abadzic (1952) ha iniziato la sua carriera professionale nel campo della fotografia come fotoreporter per il quotidiano croato Vjesnik . Durante questo periodo ha fatto reportage noti dalla Tunisia, da Malta, dalla Turchia. Dopo l'inizio della guerra croata, nel 1991, Abadzic si trasferisce all'estero. Trascorre quattro anni in Germania e sette anni nella Repubblica Ceca, a Praga, città che ha avuto il maggiore impatto sulla sua espressione artistica portandolo all'abbandono del fotogiornalismo a favore della fotografia artistica A questo punto della sua carriera si è trasferito lontano da fotogiornalismo verso l'arte della fotografia

Leggi Articolo »