Mostre in Italia

Giacomo Balla. Astrattista Futurista. Il dichiarato superamento dell’Impressionismo. Perché. La mostra

"Il futurismo pittorico si è svolto quale superamento e solidificazione dell'impressionismo, dinamismo plastico e plasmazione dell'atmosfera, compenetrazione di piani e stati d'animo … Noi futuristi, Balla e Depero, vogliamo realizzare questa fusione totale per ricostruire l'universo rallegrandolo, cioè ricreandolo integralmente. Daremo scheletro e carne all'invisibile, all'impalpabile, all'imponderabile, all'impercettibile. Alla fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma), dal 12 settembre all'8 dicembre 2015, la rassegna che intende presentare il percorso artistico di Balla attraverso l’analisi del manifesto Ricostruzione Futurista dell’Universo

Leggi Articolo »

Anteprima | Milano città d’acqua. La mostra

Dal 12 novembre 2015 al 14 febbraio 2016 a Palazzo Morando, presenta 150 fotografie d’epoca, provenienti da archivi pubblici e privati, oltre a documenti inediti e materiale cartografico testimoniano la ricchissima presenza d’acqua in città fin dalla sua fondazione, come elemento cardine attorno al quale si è costruita la fisionomia dell’urbe, la sua prosperità e la sua fortuna storica.

Leggi Articolo »

ORTI DEL PARADISO a Caraglio (Cn). In mostra i capolavori d’arte dal 1400 al 1900

LA MOSTRA - Apre oggi, 5 settembre fino all'8 dicembre, al Filatoio di Caraglio (Cn), la rassegna dedicata all'orto, luogo di natura e civiltà, che è stato spesso raccontato e descritto in grandi opere d’arte pittoriche, grafiche e plastiche; oltre che essere, naturalmente, in se stesso, uno dei grandi temi dell’architettura di tutti i tempi.

Leggi Articolo »

Anteprima | Jeff Koons In Florence. La mostra. Una scultura monumentale all’arengario di Palazzo Vecchio

LA MOSTRA - Pluto and Proserpina di Jeff Koons (1955), un'opera monumentale alta più di tre metri, accoglierà i visitatori della mostra che mette a confronto la provocante bellezza delle opere del geniale artista americano e i capolavori senza tempo di Donatello (1386-1466) e Michelangelo (1475-1564).

Leggi Articolo »

Compra icona ad asta on line, durante la pulitura emerge firma di El Greco

Firmata da Doménikos Theotokópoulos, meglio conosciuto come El Greco, e raffigurante San Demetrio, l’opera, acquistata da un collezionista tedesco da una piccola società d’asta francese come icona post-bizantina, si è rivelata autografa di El Greco grazie ad approfondite indagini diagnostiche. L'icona, studiata da Mariella Lobefaro, analizzata da Lionello Puppi e da laboratori tecnologici, esposta fino 23 agosto 2015 nella Torre delle Arti di Bellagio accanto a 100 icone bizantine e post-bizantine

Leggi Articolo »

Dario Fo dipinge Maria Callas

La mostra Dario Fo dipinge Maria Callas, fino al 27 settembre 2015, presenta le opere realizzate da Dario Fo tra il 2013 e il 2015 e dedicate alla grande soprano, che debuttò nel 1947 proprio all’Arena di Verona. È lo stesso Dario Fo, sala dopo sala, che racconta la mostra e i retroscena che hanno ispirato le sue opere. Attraverso un percorso cronologico che ripercorre di anno in anno gli avvenimenti della vita della Callas, Fo cede alla tentazione di raccontare la Diva, ironica e sarcastica qual era, narrando come nellʼopera I Ravanelli il celebre episodio in cui sul palco della Scala, al termine di una ripresa di Traviata (dicembre 1954), le fu lanciato in segno di disapprovazione un mazzo di ravanelli da un ammiratore della Tebaldi (il soprano italiano allʼepoca egualmente amato)

Leggi Articolo »