News

Come disegnare un Dobermann – Tutorial

Disegnare un Dobermann significa oggi appellarsi alle forze positive presenti nel cane. E il suo motto potrebbe essere: Forza nella lealtà. Non tutti sanno che questo splendido animale è l’unica razza autenticamente tedesca e che ha un'origine piuttosto recente. Prese il nome da colui che, attraverso sapienti incroci, ottenne esemplari splendidi di una nuova razza. Fu un tedesco, che faceva l'accalappiacani, che selezionò, nel canile i randagi più combattivi

Leggi Articolo »

I buoi bianchi di Giovanni Fattori

  Si potranno di nuovo ammirare, grazie ad una vendita all’asta che si terrà a Roma con esposizione anche a Milano, alcuni capolavori della pittura macchiaiola del nostro Ottocento. Proveniente dalla celebre Raccolta Checcucci e da decenni conservato gelosamente in collezione privata, ricompare alla fruizione dei collezionisti il capolavoro di Vincenzo Cabianca I marmi di Carrara Marina, tela datata 1861, ...

Leggi Articolo »

Disegnare una mano in due minuti – Il video

Segnaliamo questo video che in due minuti spiega, sia per disegnatori manuali che artisti muniti di mouse o tavoletta grafica, come disegnare una mano. La costruzione del disegno parte da una base geometrica di misure e linee, riportate in modo schematico, fino ad arrivare al riempimento artistico dello schema con il disegno della mano. Durante la proiezione troverete a sinistra le indicazioni testuali in inglese, a destra il video di realizzazione step by step.

Leggi Articolo »

Alberto Burri: fiamma, cellophan e dita. Nel filmato come modellava le sue opere

Burri raramente ricorreva all’uso della pittura e del pennello, prediligendo la lavorazione della superficie per mezzo di cuciture, combustioni e lacerazioni, per citare alcune delle sue tecniche. Ciò che si può affermare è che egli utilizza materiale di scarto o lavorazioni di tipo edilizio e artigianale per produrre opere d'arte. E veniamo al filmato che lo vede alle prese con la fiamma e il cellophan che egli modella, una volta fuso, con le dita. Questi lavori risalgono soprattutto agli anni Cinquanta. Nel 1954 realizza piccole combustioni su carta. Continua a utilizzare il fuoco anche negli anni successivi, realizzando Legni (1956), Plastiche (1957) e Ferri (1958 circa).

Leggi Articolo »

roberto 2

L’Ebbrezza di Noè come Deposizione Peterzano e gli allievi utilizzano con una rotazione i disegni delle Pietà Il quadro sottoposto analisi conferma, anche sotto il profilo formale, che il pianificatore concettuale dell’opera consigliò a Peterzano di osservare la scena dell’Ebbrezza di Noè come una Deposizione dalla Croce o Compianto. La Bibbia preannunciava, attraverso quell’episodio all’apparenza così violento, l’arrivo di colui ...

Leggi Articolo »