News

Pompei, com’era. Piccolo viaggio nelle stanze in un film di 2 minuti

Le nuove tecnologiche consentono stupefacenti ricostruzioni, anche in loco, grazie a studi accuratissimi. L'elaborazione del computer giunge a risultati di medio interesse - che ci consentono di avere un'idea sommaria degli ambienti a partire dai ruderi - o esiti con definizioni accuratissime, come quella curata da Piero Angela e dalla sua equipe nei sotterranei del palazzo che ospita la Provincia di Roma e che fu costruito sui resti di una villa romana. Qui, di altri autori, vediamo alcune semplici, ma affascinanti ricostruzioni con il computer, prima e dopo. Le colorazioni delle stanze vengo desunte da lacerti di colori che sono rimasti sulle pareti.

Leggi Articolo »

Quando un’opera d’arte ci aiuta a capire come il nostro cervello crea un’emozione

L'emozione è creata dal nostro cervello tramite la simulazione di azioni e di sensazioni, e nella percezione finale conta, seppure solo in parte, il grado di cultura individuale. Tutto ciò, sostengono alcuni ricercatori dell’Università di Parma, è vero anche, e soprattutto, nell’ambito dell’arte, poiché c’è un settore della nostra mente che si attiva a contatto con quadri e sculture

Leggi Articolo »

Sculture e castelli di sabbia perfetti e forti. Trucchi, tecniche, tutorial

I segreti e le tecniche preparatorie per una delle arti più praticate d'estate da grandi e piccini. n poche semplici mosse sarà possibile, seguendo il video tutorial, ottenere una base di sabbia solida e compatta da scolpire senza rischi di crollo. E' necessario un tappetino da spiaggia e un nastro. Una volta arrotolato il tappetino e fissato con il nastro si va a riempire il cilindro cavo, ottenuto con sabbia bagnata. Il tutto viene compattato con un peso (basta anche solo mettersi in piedi sul cumulo di sabbia). La superficie di lavoro è così pronta a ricevere la creatività e l'estro dell'artista

Leggi Articolo »

Sai da cosa nasce lo “stile drammatico” di Munch? Le opere, il video

Edvard Munch è un esponente della cultura nordica, di derivazione tedesca, basata sul pensiero negativo, come evoluzione e conferma delle opere di Schopenhauer, accresciute dalla ricerca scientifica, dalle analisi di Nietzsche sulla decadenza, dalla psicanalisi, dall’interpretazione degli studi darwiniani sull’evoluzione, dai drammi di Ibsen e dall’esempio tormentato della pittura di Van Gogh. All’uomo non resta che gridare, ma senza che possa ottenere nulla, il proprio dolore, di fronte a una natura indifferente e leopardianamente matrigna

Leggi Articolo »

Tiziano, Allegoria del Tempo. Lui, il figlio e il nipote. Lupo, leone, cane. L’analisi dell’immagine

A sinistra l'autoritratto del pittore; al centro e in posizione frontale, col viso in ombra nella parte sinistra e progressivamente sempre più in luce verso destra (perfetta metafora del carattere intermedio, provvisorio e mutevole del presente), il figlio del grande pittore, Orazio, che appare nei panni di un uomo maturo scuro di carnagione, di barba e capelli; infine, rivolto verso destra, il nipote Marco, ritratto con fattezze di giovane dai capelli rossicci e dalla carnagione chiara, in piena luce nel massimo risalto di un luminosissimo futuro

Leggi Articolo »

Lo stile di Michelangelo Buonarroti. Perché è ritenuto moderno?

Pittore e scultore rinascimentale egli si esprime attraverso un titanismo ribellistico, che non è già più inscritto nei sereni orizzonti di certezza di artisti delle generazioni precedenti ( Piero della Francesca o Leonardo), né tantomeno nella speranza della vittoria del bello-buono sul caos del Male (Raffaello). Influenzato profondamente dalla statuaria antica di tipo ellenistico, caratterizzata dal movimento spesso tormentoso delle figure - Il laocoonte -, egli è protagonista di quel Rinascimento titanico che è l'ultima sfida dell'uomo al caso e a Dio

Leggi Articolo »

Alice Neel (1900), la ragazza-madre che divenne pittrice in un’America ostile. Il video

Influenzata dalla ritrattistica espressionista, Alice Neel, artista statunitense, lavorò con vigore sui modelli umani, con intense capacità introspettive. I problemi familiari erano molto pesanti; eppure Alice non abbandonò la sua passione espressiva, trovando prima il modo di inserirla nella propria vita di madre single e trasformandola, poi in una piccola risorsa economica. Solo con il passare dei decenni galleristi e collezionisti si accorsero della potente bellezza conferita ai ritratti. E iniziarono le celebrazioni. Ha dipinto le persone intorno a lei, ai margini della società, così come la sua vita dura, complicata e talvolta spezzata dal dolore e dagli addii. Tanti dei suoi traumi furono aggravati dalla sua esigenza inderogabile di dipingere. "Ho dovuto dipingere", ha detto, e sempre a grandi spese personali

Leggi Articolo »

I giardini italiani nelle fotografie di Lawrence Beck. Architettura e verde. Splendidi

Quello dei giardini è il tema cui Beck si è dedicato negli ultimi cinque anni di lavoro e rappresenta il culmine della sua visione artistica che parte dal concetto tradizionale di fotografia come documento. In questo ciclo Beck si dedica al rapporto tra uomo e natura, concentrandosi su paesaggi in cui s’inseriscono alcuni dei capolavori più importanti dell’architettura italiana

Leggi Articolo »

Anguria o cocomero? Qualunque sia il suo nome, sono i suoi giorni. Anche in pittura

Integra la sezione dell'arco - e pertanto una linea arrotondata - al taglio netto provocato dal coltello. Nel piatto diventa una gioiosa figura geometrica, dalle carni compatte. Può sembrare uno spicchio di luna rossa o una nave dei folli nel nostro piccolo mare; un bastimento carico di piccoli passeggeri dal volto brunito dal sole e inclinati caratterialmente allegria, che ci sorridono alla distanza, dai loro piccoli oblò. Frutto magico dell'estate, l'anguria arde di fresco con il suo rosso intenso. Ecco allora come dipingerla, con toni più o meno intensi. Vogliamo esaltarne il reticolo dolce? O la compattezza vivida? Nel video

Leggi Articolo »