Quotazioni arte Novecento

Hermann Hesse pittore – Storia, opere e quotazioni dei dipinti dello scrittore

Tremila acquerelli, furono dipinti dallo scrittore Hermann Hesse, l'autore di Siddharta e di Narciso e Boccadoro, tra il 1919 e il 1938 nei boschi e nei campi di Montagnola, un Comune del Canton Ticino, sopra Lugano, a un'altitudine di 500 metri, Hesse, tedesco, era giunto in Svizzera nel 1912. Aveva preso residenza a Berna, durante un periodo di um profondo travaglio psicologico ed espressivo

Leggi Articolo »

Le opere di Brancusi furono tassate perchè considerate ferraglie

Un contenzioso che giunse in tribunale e che, attraverso una sentenza, a favore dell'opera dello scultore franco-rumeno, pronunciata il 26 novembre 1928, stabilì, per legge, la definizione di arte moderna e contemporanea. Il tribunale riconobbe che la scultura di Brancusi, intitolata "Bird in Space", non rappresenta un volatile in chiave realistica, ma che l'arte non è più o non è solo realismo; e che l'artista può operare secondo registri di astrazione.

Leggi Articolo »

Lucian Freud – Storia, quotazioni e opere del nipote del fondatore della psicanalisi

Freud dipinse spesso più che le celebrità (anche se ha fatto non poco parlare di sé il ritratto della modella Kate Moss nuda e gravida, aggiudicato all’asta per un valore di 5,8 milioni di euro), le persone che lo circondavano. A tal proposito sono numerosi i ritratti della madre dell'artista realizzati in seguito alla morte del marito, avvenuta nel 1970. La donna, infatti, a causa del lutto aveva tentato il suicidio, ed il figlio aveva preso l’abitudine di portarla nel suo appartamento e di farla posare per i dipinti. Un appuntamento che si ripeté per una quindicina d’anni, colta mentre legge o giace sul letto abbandonata ad un lento declino

Leggi Articolo »

Edvard Munch – Valore dei dipinti e dei disegni. Quotazioni gratis subito

Duecento opere del grande maestro norvegese con stime, quotazioni, record d'asta. Un viaggio tra i dipinti di un pittore che seppe interpretare il senso di smarrimento, di panico e di orrore della società moderna, di fronte alla "perdita del senso" della vita

Leggi Articolo »

Bernard Aubertin – Quotazioni gratis, l’intervista, i periodi, l’autobiografia. Concerto per fiamma e materia

Bernard Aubertin cerca l’energia pura con l’uso scientifico del fuoco e i dipinti monocromi. L’artista francese racconta a Stile l’incontro con Klein, la filosofia del Gruppo Zero, la contrarietà all’arte-video ed il significato d’un percorso che esclude la soggettività

Leggi Articolo »

Kees van Dongen, dal realismo dei bordelli ai salotti mondani di Parigi

E’ curioso ricordare che l’olandese aveva preso l’abitudine di frequentare insieme a Picasso, il Circo Medrano, divertimento poco costoso e quindi facilmente accessibile anche agli squattrinati artisti di Montmartre. Per entrambi fu un periodo breve, ma molto produttivo, terminato il quale Van Dongen ritorno ad essere il “pittore della donna”, vero e proprio cultore del corpo femminile

Leggi Articolo »

Il principe Troubetzkoy: vita, sculture e quotazioni gratis

Le sue creazioni ritraggono il mondo dell’alta società e dell’intellighenzia internazionale, indimenticabili sono gli splendidi busti dedicati al conterraneo Lev Tolstoj, a Gabriele D’Annunzio, ad Arturo Toscanini, a Enrico Caruso, a George Bernad Show così come sono entrate a far parte dell’immaginario collettive le figure di ballerine, di fanciulle, di bambini. Senza trascurare, naturalmente il suo grande apporto nel monumentalismo di carattere pubblico

Leggi Articolo »

Alexander Calder – Quotazioni gratis e video opere

Alexander Calder (1898-1976), artista statunitense, lavorò in particolar modo attorno alle sculture cinetiche, chiamate "mobile". Qui un viaggio tra le sue opere, con offerte in corso, stime, quotazioni e risultati d'asta, sempre aggiornati. Un viaggio tra le soluzioni creative che hanno posto le sculture in movimenti. A partire dall'osservazione del vento

Leggi Articolo »

Alfred Kubin, quel mondo di cadaveri cresciuto dopo la morte di mia madre. Il video

Dalle sue opere emerge incessantemente la sofferenza dell’uomo, che egli cerca di rappresentare attraverso disegni dominati da toni neri, nei quali l’umanità è sottomessa da forze superiori che solitamente sono rappresentate, in modo particolarmente emblematico, come giganti. Tra coloro che maggiormente influenzarono Kubin troneggiano le figure di Bruegel, Redon, Klee, Goya, Ensor e Munch, mentre, nonostante alcune similitudini, non ha mai fatto parte integralmente del movimento espressionista

Leggi Articolo »