Quotazioni arte Ottocento

Giovanni Boldini quotazioni gratis –

All'inizio, a Parigi, produce piccoli quadri, molto colorati, che rappresentano scene settecentesche, che riscuotono un grande successo, quanto gli splendidi ritratti di donne dell'alta società, luminose ed eleganti, caratterizzati da pennellate audaci e fluide, simili a “piume di boa”. Egli lavora sulle figure, rendendole più alte e flessuose, sensuali e provocanti.

Leggi Articolo »

Michele Tedesco – Quotazioni gratis e video opere

La sua pittura ha una forte matrice macchiaiola poichè, non essendo totalmente soddisfatto dalla formazione napoletana, si recò a Firenze, entrando nel gruppo di Telemaco Signorini. Le forme plastiche dei suoi personaggi derivano da un intenso legame con la matrice del disegno

Leggi Articolo »

Seurat: vita, opere, quotazioni del genio del pointillisme

Seurat ha inventato la tecnica del cromoluminarismo (più comunemente noto come puntinismo ), ispirato dagli scritti scientifici di Michel-Eugène Chevreul sulla legge del contrasto cromatico simultaneo che consente di realizzare dipinti di dinamiche gamme luminose, di porre perfettamente in contrasto o in accordo complementare i colori, ottenendo una pittura chiara e vibratile, come l'azione dei raggi solari

Leggi Articolo »

Quanto valgono i quadri di Millet, il pittore amato da Tolstoj e da Van Gogh. La sua storia, le sue immagini

Amatissimo da Van Gogh e da Tolstoj per motivi artistico-ideologici - la sua attenzione ai contadini e al mondo semplice delle origini, la grande religiosità, la pratica di una pittura di matrice cristiana - Jean-François Millet (Gréville-Hague, 9 ottobre 1814 – Barbizon, 20 gennaio 1875) è stato un grande pittore francese. Più osservato a quei tempi che oggi, in quanto certi visioni pietistiche della sua arte sono molto distanti dal nostro modo di percepire la realtà.

Leggi Articolo »

Camille Corot – Gratis, quotazioni e valori dei quadri. Storia e stile del pittore generoso

Tra i fondatori della scuola di Barbizon e precursore dell'Impressionismo, Corot è stato per lungo tempo un pittore dilettante che ha avuto numerose opportunità di viaggiare sia in Francia che in Italia dove, per tre volte, ha stabilito il proprio domicilio. Durante i suoi viaggi, nel confronto diretto con la realtà, ha interrotto la produzione di paesaggi idilliaci, caratterizzati da visioni evocative sommarie, integrate dalla presenza di piccole figure, secondo le regole del paesaggio classico.

Leggi Articolo »

Vincenzo Irolli – Gratis quotazioni e risultati d’asta delle sue opere

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995 UN VIAGGIO TRA I QUADRI DI VINCENZO IROLLI https:// QUOTAZIONI ED ESITI D’ASTA DEI DIPINTI DI VINCENZO IROLLI. CLICCA QUI SOTTO http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?entry=irolli&searchtype=p&searchFrom=auctionresults ...

Leggi Articolo »

Antonio Fontanesi quotazioni gratis e opere

Antonio Fontanesi (Reggio Emilia, 23 febbraio 1818 - Torino, 17 aprile 1882), è un pittore romantico intimista, che pone in continuo dialogo il dato paesistico con il proprio sentire. Nel 1855 a Parigi studio' la pittura di Corot e i dipinti della scuola di Barbizon, a Londra s'interesso' a Turner e Constable, a Tokio tra il 1876 e 1878 diresse una scuola d'arte; torno' a Torino dopo una malattia. I suoi punti di riferimento sono pertanto individuabili nell'area di quegli artisti che anticiparono l'impressionismo. Ma il suo dato, più che otticamente puro, è intensamente sentimentale

Leggi Articolo »

Giuseppe De Nittis quotazioni gratis – Storia, firme, opere e video

Nel 1867 vi è per lui la svolta che muta in modo radicale la sua carriera e che gli permette di raggiungere l’internazionalità artistica: il trasferimento a Parigi, in quella Parigi in cui di lì a poco avrebbe preso i prorompenti toni pittorici dell’Impressionismo. De Nittis infatti espone alcune opere proprio nella celeberrima mostra del 1874, tenutasi nello studio del fotografo Nadar al fianco di Monet, Manet, Sisley, Pissarro, Morisot, Degas, Cézanne e Renoir

Leggi Articolo »