Press "Enter" to skip to content

Articoli pubblicati in “Scultura contemporanea”

Lim sulla torre di Babele

L’artista cinomalese, da trent’anni a Roma, è un “cittadino del mondo” alla ricerca d’un equilibrio fra Oriente e Occidente, fra sé e l’altro da sé. Convinto che le relazioni fra gli individui siano realizzabili non grazie a un idioma, ma a tutti gli idiomi possibili

Fuoco greco

Influenzato all’origine dal Minimalismo e dall’Arte Povera, Nakis Panayotidis, dopo una fase segnata da rigore concettuale e implacabile reiterazione di forme archetipiche, ha trovato nuovo slancio nel racconto di architetture filtrate dalla memoria formulato mediante l’impiego simbiotico di fotografia e pittura

Stanze attraversate

Lo scultore romagnolo Francesco Bombardi dialoga con gli spazi della storica Rocca Sforzesca di Dozza attraverso “creature” di ferro, legno e plexiglass, che danno corpo ai suoi sogni e voce al suo silenzio

Alla ricerca della Non-figura

Al Museo del Corso di Roma mezzo secolo di cultura artistica, tra segno, gesto, materismo: dalle tensioni futuriste all’astrazione, all’integralismo “concretista”, fino al versante dell’informale. A colloquio con Enrico Crispolti, curatore della mostra

Futurismo, radice del Novecento europeo

La mostra in programma a Milano, Palazzo Reale, evidenzia il ruolo-chiave assunto dal movimento nella storia dell’arte, illustrandone origini, ascendenze e sviluppi, lungo le due linee interpretative fondamentali: quella “materico-iterativa”, propugnata da Boccioni, e quella “crono-fotografica”, che fa capo a Balla.

Baj: "Che noia questa Biennale dell'eccesso"

Uno dei protagonisti dell'arte contemporanea italiana spara a zero, in questa intervista, sulla mostra veneziana - la Biennale, afferma, non ha più niente a che fare con le arti plastiche e figurative, che sono arti della contemplazione e del silenzio, ma piuttosto col desiderio di creare un evento di traduzione mediatica di cui parlino tutti, e passata l'eccitazione iniziale, non interessa più a nessuno.