Press "Enter" to skip to content

Articoli pubblicati in “News”

“Come quadro, sono il tuo tipo?” Telecamera e computer studiano movimenti e sentimenti dei visitatori

Gli studiosi dell'Enea spiegano come funziona il sistema Shareart da loro messo a punto e installato nei Musei civici di Bologna. Le macchine misurano il gradimento che un'opera suscita nel pubblico e, con una sottoserie di caselle, è in grado di fare luce su tanti altri aspetti. tra i quali il gradimento dell'opera per fasce d'età

Sai cos’è “l’ora blu” al mare e in pittura? La lotta tra ora blu e tramonto

Tra i massimi cantori dell'ora blu pittorica, vi fu il danese Peder Severin Krøyer. Scopri nell'articolo la definizione di quell'arco temporale magico della giornata e collegalo ai tuoi ricordi. Il massimo effetto può essere ottenuto sulle rive del mare

Va all’asta la Gioconda di Hekking, il quadro che cercò di sfidare la Monna Lisa del Louvre. La storia

Negli anni Cinquanta e Sessanta la tela fu al centro di scoop, di dibattiti internazionali e di film. Era stata acquistata da un collezionista-antiquario per 3 sterline da un venditore di antichità della Provenza. L'uomo disse che la Gioconda originale era una copia restituita alla Francia, dopo il furto del 1911, mentre l'originale era quello in suo possesso

Come si legge un quadro di Arcimboldo, cosa significa e quante altre sorprese può offrire

Oggi vediamo soprattutto la parte giocosa, che certamente esisteva ma non si esauriva in quella. I quadri di questo tipo poggiavano sulla cultura ermetica e alchemica dell'epoca, basata sul lege et rilege. Legge e rileggere, analizzare. Non basarsi su un'impressione principale. Osservare l'oggetto da più punti di vista, guardarlo in controluce, al contrario, lungo ogni lato. Cambiare anche le distanze, rispetto all'oggetto stesso.

17 corpi di antichi romani decapitati e sepolti con la testa ai piedi. Si scava nel mistero di Somersham

III secolo. Un giallo. Un tema per giallisti viene dalla storia antica. Corpi a cui fu tagliata la testa, che vennero sepolti nel terreno - e non cremati o gettati sul rogo o sepolti frettolosamente o abbandonati - con grande accuratezza, ma con un segno incongruente. Le teste spiccate, anzichè essere composte e collocate sul collo, durante l'inumazione vennero messe ai piedi delle vittime. Perchè l'accuratezza della sepoltura non cancellò - almeno a livello simbolico - l'atto violento di cui quelle persone furono vittime?

Covid e Protocollo Michelangelo Buonarroti. Così l’artista si salvò da tante epidemie. Il segreto? Eccolo

Alessandro Cecchi, Direttore della Fondazione Casa Buonarroti, ricostruisce in un saggio il rapporto intercorso tra il grande artista e le epidemie che flagellavano il mondo, in quei decenni, mostrando alcune analogie tra atteggiamenti delle popolazioni di ora e di oggi. Evidenzia poi che il maestro, grazie a un'acuta osservazione del fenomeno, giunse a comprendere la "meccanica" della diffusione e a creare un atteggiamento di prevenzione

Michelangelo e la peste

Icone pop anni Novanta. Va all’asta l’edificio del Mulino Bianco. Dov’è e perché è diventato un mito

Un luogo di sogno che è entrato nella cultura popolare italiana, come immagine rassicurante della vita. Nel 1989 l'edificio venne scelto per ambientare i cortometraggi raffinati di pubblicità dei prodotti del Mulino bianco (Barilla) realizzati dal creativo Armando testa con la regia di Giuseppe Tornatore e la colonna sonora di Ennio Morricone.

Arcimboldo esplosivo. 250 opere antiche o contemporanee creano un parco delle meraviglie

Nata da un dialogo tra l'artista Maurizio Cattelan e Chiara Parisi, direttore del Centre Pompidou-Metz e curatrice della mostra con Anne Horvath, la mostra Face à Arcimboldo propone una visita unica, al contrario di ogni cronologia, nei meandri del pensiero di questo misterioso pittore del Cinquecento, evidenziando l'attualità del suo vocabolario

Eredità. Scoperta in un deposito importante opera di Hayez di cui si erano perse le tracce

Di generazione in generazione gli eredi non avevano potuto rendersi conto del valore dell'opera. Così era stato sistemato in un deposito, con altri dipinti e vecchie cose. La scoperta è avvenuta quando la famiglia ha deciso di mettere all'asta la collezione di cui sono proprietari, comprese le opere conservate in uno scantinato

Joséphine, imperatrice e influencer. Com’era il suo stile. In mostra ritratti, lettere e gioielli romantici

Eleganze, bellezza e modernità. Non può sfuggire il fatto, peraltro. che la sterilità dell'imperatrice - che aveva avuto, in precedenza, come ben sappiamo, due figli - fosse causata da un'ossessione modernissima nei confronti dell'igiene personale. Si sottoponeva, infatti, a continui lavacri vaginali profondi che, si ipotizza, possano aver modificato gli equilibri naturali, attraverso un cambiamento del Ph e la presenza di potenti sostanze disinfettanti