Home / Il paesaggio nella pittura / Cesare Maggi, il pittore della neve. Quotazioni gratis. Biografia, immagini e schede
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Cesare Maggi, il pittore della neve. Quotazioni gratis. Biografia, immagini e schede

maggi

Cesare Maggi (Roma, 1881 – Torino, 1961), straordinario cantore delle montagne, è stato un celebrato pittore italiano. Nato in una famiglia di attori – dotata di una forte sensibilità per i temi artistici –  Maggi ha intrapreso studi classici, assecondando il desiderio del padre, ma, al contempo, ha appreso a dipingere in età molto precoce, prima con l’artista livornese Vittorio Corcos, nel 1897,  quindi con Gaetano Esposito, a Napoli . Due ottimi maestri, in grado di gettare le basi tecniche sulle quali Maggi ha costruito e migliorato fino ad esiti finissimi, la propria sensibilità espressiva, dedicata al genere del paesaggio.

Il suo debutto, con una mostra, avviene  a Firenze, nel corso dell’ l’Esposizione Annuale della Società di Belle Arti di Firenze (1898 ), ma poichè un artista in carriera non può affrontare, in quegli anni, il lavoro, senza un confronto con le ricerche più avanzate, si reca per un breve periodo a Parigi, dove ha modo di entrare in contatto sia con l’Impressionismo declinante, che con il simbolismo, il cezannismo e quei nuclei da cui si diparte l’avanguardia.

Singolarmente non è Parigi, con gli atelier all’ incessante ricerca di linguaggi alternativi, a far breccia nella sua immaginazione, ma l’incontro, nel 1889,  con le opere di Giovanni Segantini  della Società milanese di Belle Arti. Il divisionismo segantiniano, mai rigido e mai asservito a una visione scientifica della realtà, aperto a cogliere il senso della vita sia attraverso simboli espliciti che attraverso la voce-rivelazione insita nel paesaggio stesso, costituiscono per Cesare Magi l’elemento di autentica svolta.  Dopo un breve soggiorno in Engadina, regione nella quale ha modo di esplicitare creativamente la folgorazione segantiniana,  si stabilisce temporaneamente  a Milano prima di trasferirsi definitivamente a Torino .

La collaborazione commerciale con Alberto Grubicy, fino al 1913, gli  consente di affermarsi rapidamente come uno dei maggiori rappresentanti della seconda generazione di pittori divisionisti in Italia. Dipinge numerosi paesaggi montani d’elevata fruibilità, concentrandosi principalmente sugli aspetti della percezione visiva, raggiungendo grandi esiti di virtuosismo, soprattutto quando coglie i giochi mutevoli e gli accordi cromatici necessari per rendere, con vibrante verità, picchi rosati, zone d’ombra, prati  innevati, che rappresentano, in potenza, un vero tranello per ogni pittore che non abbia una preparazione tecnica di grande livello. Specie la neve, infatti, si intride di valori atmosferici secondo regole che non sono facili da codificare e il suo bianco – inesistente – è composto non soltanto dai primari, ma da un’integrazione e sovrapposizione di centinaia di tinte.  Parte della critica sottolineerà il fatto che in Maggi permane – come in una parte degli  impressionisti – la premiennza della fascinazione ottica, a discapito del valore spiritutale, ben presente, invece,  nelle opere di Segantini. Cesare Maggi ha preso parte alle più importanti mostre italiane ed europee, tra le quali  la Biennale di Venezia – che gli dedica una sezione – . Dopo una parentesi dedicata alla ritrattistica, il periodo della maturità dell’artista si segnala per una semplificazione della materia. Maggi fu anche un docente. Ottenne, infatti, la cattedra di pittura presso l’ Accademia Albertina di Torino

 

 GRATIS QUANTO VALGONO I QUADRI DI CESARE MAGGI. QUANTO VALE UN QUADRO DI CESARE MAGGI. CLICCA QUI SOTTO

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?action=search&searchtype=p&searchFrom=auctionresults&entry=cesare%20maggi

 

 

VIDEO FILMATO: LA MAGIA DELLA NEVE IN CESARE MAGGI

 

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E “STILE ARTE”, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Come cambiò la fotografia di nudo negli anni degli hippy. Gli scatti di Judy Dater. Il video

E se la dolcezza femminile fosse un’arma invincibile, ma dimenticata? Foto di donne dell’Ottocento