Home / News / Christian Loretti
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Christian Loretti

FOTO 1 PATELLE ALLUMINIO

Christian Loretti, Patelle, 2014, fusione a cerca persa, alluminio spazzolato, 90 x 90 x 15 cm

FOTO 2 PATELLE ALLUMINIO

FOTO 3 -PARTICOLARE PATELLA ALLUMINIO

 

Autore: Christian Loretti

Titolo opera: Patelle

Anno: 2014

Tecnica e materiali: Fusione a cera persa. Alluminio spazzolato

Misura: 90 x 90 x 15 cm

Nota esplicativa: “Patelle rivisitate, molluschi di origine antichissima, trascorrono la propria esistenza ancorandosi alla nuda roccia, elemento primigenio dell’ universo. Ingigantite all’ inverosimile se si pensa al loro stato in natura, hanno ormai perso il loro cuore vitale, sono corpi esanimi di cui si conserva però la valva che è ciò che sopravvive al sopraggiungere della morte. L’ incessante flusso del mare, la corrosione della sabbia e della salsedine e lo sferzare del vento proseguono così il loro lento e inarrestabile lavorio, consumando a poco a poco questi esseri ormai privi di vita, levigandoli e scarnificandoli, scavando ove leggeri solchi, ove profondi crateri, rendendo così visibile la loro essenza e scrivendo sulla superficie storie esistenziali sempre differenti, tacito richiamo all’ unicità di ogni vissuto.” ROBERTA PEREGO

 

Biografia

Nato nel 1977 a Foggia, Christian Loretti si è laureato presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia, con una specializzazione in scultura. Docente di ”Discipline plastiche scultoree” nei Licei Artistici, è anche stato professore di “Scultura, Anatomia artistica, Formatura, Tecnologia e Tipologia dei materiali” presso l’Accademia di Belle Arti “Lorenzo da Viterbo” (VT).
Giovanissimo, si affaccia sulla scena artistica nazionale con progetti destinati a spazi pubblici in varie città italiane. La sua arte è influenzata dagli scultori italiani del secondo Novecento, e i materiali che predilige sono il bronzo e l’alluminio, pur non disdegnando l’uso di altre leghe e composti sintetici. Per le sue sculture trae ispirazione soprattutto dalla natura, al fine di creare opere che possono integrarsi perfettamente in spazi aperti, e che siano di possibile lettura per tutti, una ricerca plastica e iconica che ricodifica la scultura “di materia” attraverso opere mosaicate, interpretazioni animali e nuovi linguaggi cesellati sul metallo.
Loretti ha partecipato a numerosi concorsi nazionali per la realizzazione di monumenti da inserire in spazi pubblici, conseguendo piazzamenti d’onore e, soprattutto, vittorie prestigiose: nel 2004 si aggiudica il primo premio al concorso “Lo stupore” di Cuneo, con l’opera “Sapone”, ora esposta in un parco della città piemontese, e nel 2008 vince il concorso pubblico bandito dal comune di Santo Stefano Ticino (MI) per la realizzazione di un complesso di sculture dedicate al toro – simbolo della città – da sistemare in piazza Moro.
La sua esperienza nella progettazione urbana e nel decoro di importanti giardini pubblici ha permesso all’artista di lavorare con diverse amministrazioni pubbliche e partecipare a vari progetti di riqualificazione ed interventi su opere monumentali . Ha inoltre partecipato a mostre personali e collettive di importanza sempre crescente, come ad esempio la collettiva “Porticato Gaetano” a Gaeta (1999), la collettiva d’arte contemporanea “Il giardino di Roberto” presso la Fondazione Peano di Cuneo (2012), la collettiva di arte contemporanea “Alimentum” presso la Fondazione Banca del Monte (Foggia 2012), la collettiva di arte contemporanea “Culture a confronto”, organizzata dalla Fondazione De Nittis nei sotterranei del Castello di Barletta (2012) e la collettiva “Alluminio tra futurismo e contemporaneità: un percorso nella scultura italiana sul filo della materia” (tenutasi dal 9 giugno all’8 settembre 2013 presso il museo “Cassero per la scultura” di Montevarchi, Arezzo), comprendente una sezione storica (con opere di Thayaht, Ram, Regina, Di Bosso, Munari Trubbiani, Somaini, Zavagno e altri), e una sezione dedicata ai migliori artisti contemporanei. L’opera presentata (Spigadorsale) è stata scelta per la grafica dell’evento (copertina del catalogo, manifesti, brochure, ecc.). Collettiva d’arte contemporanea “VoLumi”, Centro per l’arte contemporanea “Open space” Catanzaro, (18 dicembre 2013 – 20 gennaio 2014). Nel 2013 gli è stata commissionata una scultura-trofeo per il torneo internazionale di calcio under 18 “Generali CEE cup”, svoltosi a Praga (Rep. Ceca) nel mese di luglio, ed è stato selezionato per una mostra personale, dal titolo “IconAzione”, presso le “Officine Culturali” di Bitonto (BA) nell’ambito del progetto “10 x 10: dieci artisti per dieci mesi” inaugurata il giorno 11 ottobre.

Mostra personale “At full blast-a tutto spiano”, Palazzo De Mari e foyer del teatro comunale, Acquaviva delle Fonti (BA), (28 marzo – 15 aprile 2014).

Collettiva di arte contemporanea “L’arte per la natura”, con la partecipazione di quindici artisti pugliesi di fama internazionale, Riserva naturale di Torre Guaceto e castello di Carovigno (BR), (08 giugno-7 settembre 2014), a cura della “Fondazione museo Pino Pascali” di Polignano a Mare.

Collettiva di arte contemporanea “Scultura & Mosaico. Da Fontana a Pietro D’Angelo. Tra XX e XXI secolo le metamorfosi della tessera nella scultura italiana”, presso “Museo del Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento”, Montevarchi (AR), (07 giugno-21 settebre 2014).                                 Mostra personale “L’istintivo e arcaico stupore”, presso “Museo del Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento”, Montevarchi (AR), (11 gennaio-22 febbraio 2015),

 

Sito web & Links: 

amedit.wordpress.com/2015/01/09/montevarchi-mediterraneo-dalluminio-al-cassero-le-sculture-di-christian-loretti/

www.foggiafilmfestival.it/2015/?id=898

www.fonderianolana.com/christian-loretti/

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Le dolci imprese erotiche dei fidanzatini della Belle Epoque nei quadri di Auer

Con quali materiali dipingevano gli antichi Romani? Il caso della tela maledetta di Nerone

207 Condivisioni
Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp