Home / News / Corrado Giaquinto – Quotazioni internazionali, dipinti, video. Accesso libero
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Corrado Giaquinto – Quotazioni internazionali, dipinti, video. Accesso libero

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995 
giaquinto
Raffinato artista settecentesco, Corrado Giacquinto, era nato in Puglia e, artisticamente, era cresciuto tra Napoli e la capitale pontificia. Il bel museo diocesano di Molfetta espone soprattutto i dipinti giovanili dell’autore conterraneo.”La Puglia del Settecento, dopo una ricca produzione artistica di secoli parzialmente importata, avrà un suo pittore illustre di fama internazionale: Corrado Giaquinto – scrivo gli storici del museo – Nato a Molfetta nel 1703, Giaquinto entra giovanissimo nella bottega del pittore concittadino Saverio Porta. Intorno al 1721 si colloca il primo soggiorno a Napoli dove rimane per circa sei anni, non senza rientri in patria, durante i quali ha modo di approfondire la conoscenza delle opere dei maggiori maestri di quella scuola: Francesco Solimena e Luca Giordano. Nel 1727 si trasferisce a Roma, centro di maggior prestigio, dove insieme con altri artisti, tra cui Sebastiano Conca, ottiene prestigiosi incarichi nel settore della pittura decorativa. Da Roma si assenta due volte per decorare presso Torino la Villa della Regina (1733, 1739-40). Nel 1753, al culmine della sua fama internazionale, parte per Madrid dove viene nominato “pittore di camera” della corte spagnola e direttore dell’Accademia di S. Fernando. Tornato a Napoli nel 1762, dove svolge la sua ultima attività, muore nel 1766″.

L’itinerario, attraverso le opere pugliesi del Giaquinto, nel Museo diocesano di Molfetta – prende avvio dal piccolo dipinto siglato C.G. raffigurante San Nicola pellegrino patrono di Trani, riferibile alla primissima giovinezza del maestro a cui si affiancano le due Madonnine della chiesa del Purgatorio di Molfetta realizzate, forse, al rientro dall’apprendistato napoletano presso lo studio di Nicola Maria Rossi ove il Giaquinto era stato introdotto da Mons. de Luca.
Alle poche opere che Giaquinto realizzò per la committenza ecclesiastica molfettese, si affiancano le numerose tele in parte esposte in mostra, che il più noto e fecondo degli allievi Nicola Porta (1710-1784) lasciò sia a Molfetta che in Terra di Bari, diffondendo le tipologie iconografiche del maestro e contribuendo alla fortuna del “giaquintismo” per tutto il XVIII secolo.
“Il senso di vivacità cromatica e il repertorio iconografico elaborato dal Giaquinto fanno parte, ancora a cavallo tra Settecento e Ottocento – annotano ancora i curatori del museo di Molfetta –  della cultura degli artisti che operarono in provincia come Vito Calò (1744-1817) e i numerosi ed ignoti esponenti di una nutrita scuola locale ancora poco sensibili alle sollecitudini classiciste che il nuovo secolo veniva proponendo in terra pugliese”.
NEL  VIDEO UN VIAGGIO TRA  LE  OPERE DI CORRADO GIAQUINTO

 

http://www.youtube.com/watch?v=WNYK6vZPUMA

LE QUOTAZIONI E I RISULTATI DI CORRADO GIAQUINTO, DELLA SUA SCUOLA, DEI SUOI SEGUACI. CLICCARE QUI SOTTO

http://www.christies.com/LotFinder/searchresults.aspx?entry=giaquinto&searchtype=p&searchFrom=auctionresults

 

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Cosa significa “pittori bamboccianti” e chi era il Bamboccio. Il video delle opere

Orgoglio donna. Giovanna Garzoni, campionessa di pittura del Seicento. La storia, il video delle opere

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp