Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Da abuso edilizio a monumento nazionale. Lo squalo sul tetto. La storia, la casa

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Quando osserviamo, nel presente e nella storia, il comportamento della burocrazia riusciamo a comprendere che essa è sorda ad ogni possibilità di espansione del pensiero. E che, fingendo di tutelare la popolazione, accredita solo il proprio ruolo, espandendolo all’infinito. E’ una storia a lieto fine, però, quella dello squalo Headington una scultura sul tetto situata al numero 2 di New High Street, Headington, Oxford, Inghilterra. A lieto fine, pensiamo, perchè l’Inghilterra è un Paese liberale e perchè lo squalo sul tetto suscitò dibattiti culturali, prese di posizione ed ebbe il sostegno di chi lesse – correttamente – l’opera come una surreale denuncia contro i disastri delle guerre e del nucleare. Oggi la casa – dal 2018 gestita come pensione AirBnB – è meta di turisti e, soprattutto, uno dei grandi punti di riferimento scenografici per chi ama scattare selfie eloquenti.

Lo squalo apparve senza preannunci né carte bollate il 9 agosto 1986. L’opera fu disegnata e progettata sotto gli aspetti dell’allestimento dallo scultore John Buckley e costruita da Anton Castiau, un falegname locale, amico di Buckley, il proprietario di casa. Buckley, estroverso e creativo presentatore radiofonico di un’emittente locale, aveva avuto quell’idea dopo il disastro di Chernobyl che dimostrava, a tutta l’Europa, quanto il Male potesse abbattersi su ogni singola casa, su ogni persona. Il profitto estremo, conseguito senza un valore morale, porta solo alle guerre e ai disastri. La scultura venne eretta nel 41° anniversario dello sgancio della bomba atomica su Nagasaki. L’opera – realizzata in fibra di vetro – pesa 200 chili, è alta 7,6 metri. Heine ha detto “Lo squalo voleva esprimere il sentimento di chi si sente totalmente impotente di fronte ai disastri della storia. Al tempo stesso essa dice qualcosa sull’energia nucleare, su Chernobyl e Nagasaki”.
blank

Naturalmente, come dicevamo, l’installazione della scultura creò problemi al proprietario, al quale fu ingiunta, da parte dell’autorità locale, la rimozione dello squalo . Il Comune di Oxford cercò di far abbattere la scultura per motivi di sicurezza e per la mancata richiesta di una licenza edilizia. Ma attorno allo squalo si creò un attivo e ampio gruppo di sostenitori. Alla fine la questione fu portata al governo centrale, dove Tony Baldry, ministro dell’Ambiente, nel 1992 stabilì che lo squalo avrebbe potuto restare dov’era, considerato il fatto che esso non creava danni sotto il profilo paesistico.

blank

Nel video, entriamo nella casa dello squalo sul tetto

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!