Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Dallo scavo emerge una splendida statua romana di Ercole giovane realizzata nel II secolo dopo Cristo

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

​Una statua del II secolo, risalente al periodo romano, è stata trovata durante scavi archeologici che si sono svolti in queste settimane a Filippi, antica città della Macedonia, non distante dal mare Egeo, facente parte attualmente del comune di Kavala, in Grecia.

L’opera, di intensa bellezza, rappresenta Ercole giovane. Ne dà notizia il Ministero greco della cultura. La ricerca di scavo è stata compiuta dal team dell’Università Aristotele di Filippi, sotto la direzione della prof.ssa Natalia Poulos e con la collaborazione di Anastasios Tantsis e del prof. emerito Aristotele Menzos. Allo scavo hanno preso parte ventiquattro studenti AUTH. La ricerca è stata finanziata dal bilancio ordinario dell’Università e dal Comitato per la ricerca, AUTH.

“Quest’anno lo scavo è proseguito sul lato orientale di una delle strade principali della città, che a questo punto incontra un altro asse principale che passa più a nord. Il punto di convergenza delle due vie è formato da uno slargo (piazza) dominato da un edificio riccamente decorato, probabilmente una fontana” – dicono gli archeologi – L’edificio aveva una particolare decorazione architettonica, di cui sono stati scoperti frammenti. Essa fu completata da un’imponente statua di epoca romana (II sec. dC). La statua, la cui grandezza è più grande del vero, raffigura Ercole con un corpo giovane. La mazza, che è stata ritrovata in frammenti, e il leone che pende dalla mano sinistra tesa attestano l’identità dell’eroe. Sullo stemma, una corona di foglie di vite che è trattenuta sul retro da una fascia le cui estremità terminano alle spalle”.

blank

“La statua specifica ornava un edificio più tardo che, secondo i ritrovamenti di scavo, risale all’VIII / IX secolo d.C. Sappiamo dalle fonti, oltre che dai dati archeologici, che a Costantinopoli statue di epoca classica e romana ornavano edifici e spazi pubblici fino al periodo tardo bizantino. Questo ritrovamento dimostra il modo in cui venivano decorati gli spazi pubblici nelle importanti città dell’impero bizantino, compresa Filippi”.

Lo scavo proseguirà il prossimo anno.

Il nome dell’antica città greco-romana è popolarmente noto per l’espressione popolare “Ci rivedremo a Filippi”, usata per affermare che prima o poi si arriverà alla resa dei conti. Essa è tratta dalle Vite parallele di Plutarco (Vita di Bruto, 36) e successivamente ripresa letterariamente nel IV atto del Giulio Cesare di William Shakespeare laddove il fantasma di Giulio Cesare apparso a Bruto si rivolge con quelle parole, presagio della futura sconfitta, alle quali Bruto risponde “ci rivedremo”.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!