Home / Pittura del Novecento / A Padova disegni ispirati all’antico celebrano Mario Sironi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Mario Sironi, Studio per l’affresco “Venezia, l’Italia e gli Studi” nell’Aula Magna dell’Università di Venezia a Ca’ Foscari. 1935-1936. Tempera su carta applicata a tela, mm 270 x 530. Bologna. Galleria 56

A Padova disegni ispirati all’antico celebrano Mario Sironi

Un aspetto di sicuro interesse per indagare la poetica ed entrare nei processi creativi dell’arte di Sironi è rappresentato dalla sua intensa attività grafica, ispirata ad opere del passato.

La mostra Sironi. Lo Studio dall’Antico, che si è aperta a Padova il 21 settembre 2013 – nelle sale dei Musei Civici agli Eremitani fino al 24 novembre, a cura di Virginia Baradel, Fabio Benzi e Andrea Sironi-Straußwald con la direzione generale di Davide Banzato – ci offre una straordinaria occasione in tal senso.


L’esposizione prende le mosse dalla recente donazione ai Musei Civici di Padova di opere su carta di Sironi da parte di Andrea Sironi-Straußwald,
unico discendente diretto dell’artista: un disegno, tratto dai soldati dormienti della Resurrezione di Giotto alla Cappella degli Scrovegni e uno studio per la decorazione della parete maggiore del Liviano.

Mario Sironi, Studio dalla Madonna di Ognissanti di Giotto (Firenze, Uffizi).  1935-40 c. matita, tempera e acquarello su carta, mm 430 × 436.  Eredità Sironi

Mario Sironi, Studio dalla Madonna di Ognissanti di Giotto (Firenze, Uffizi).
1935-40 c. matita, tempera e acquarello su carta, mm 430 × 436.
Eredità Sironi

Intorno alla donazione, si è voluto riunire due nuclei tematici di opere su carta che da un lato rappresentano una assoluta novità per il pubblico ma anche per la critica, dall’altro ci riportano ad una delle commissioni pubbliche più importanti nella Padova negli anni Trenta e dunque alla esaltazione della “Pittura murale” riportata in auge da Sironi in quel periodo.

Il primo dei due gruppi è rappresentato dalla quasi totalità degli studi conosciuti dell’artista tratti da pitture, sculture e architetture antiche, che vengono esposti accanto al disegno giottesco.

Sironi fu disegnatore instancabile. Pochissimi artisti hanno lasciato un corpus di opere su carta così numeroso come il suo. Egli fu, come è noto, artista poliedrico e multiforme e, ben lontano dal limitarsi alla sola pittura, affrontò, nel corso della sua vita, l’illustrazione e la grafica pubblicitaria, l’architettura e la scenografia, la scultura, la decorazione murale e le arti applicate.

Relativi a ciascuno di questi settori della sua produzione esistono nuclei ingenti di opere preparatorie su carta, a disegno e a tempera,
ciascuno dei quali assomma a diverse centinaia – e in alcuni casi a qualche migliaio – di fogli. In confronto a tali sterminati complessi, il gruppo dello studio dall’antico, qui presentato, è decisamente più contenuto e si configura come una rarità, un complesso finora ignoto, al pubblico e agli studi.
La possibilità di presentarlo quasi per intero rende questa esposizione un tassello importante per la conoscenza dell’artista, e lo studio di queste opere, per certi versi sorprendenti,
fornisce una visione più ampia e articolata di uno dei temi centrali per Sironi: quello del rapporto con il passato e con la tradizione, incessantemente  presente sia nel suo operare artistico, sia nei suoi scritti teorici.

Mario Sironi, Studio della basilica di San Marco a Venezia, 1937-38 c. tempera e matita su carta, mm 420 × 311.  Eredità Sironi

Mario Sironi, Studio della basilica di San Marco a Venezia, 1937-38 c. tempera e matita su carta, mm 420 × 311. Eredità Sironi



Sironi, nel corso degli anni Trenta, andò sempre più allontanandosi dalla pittura da cavalletto, dal quadro realizzato dall’artista nello studio e destinato alle esposizioni, al mercato dell’arte e, al massimo, con qualche fortuna, al Museo: una forma e una dimensione che riteneva ormai insufficienti. Fu pertanto esponente centrale del muralismo italiano di quegli anni,
convinto e combattivo assertore del ritorno della pittura sulle pareti degli edifici pubblici, non per nostalgiche rievocazioni del passato, ma per realizzarvi arte moderna che, con la grande tradizione antica della decorazione murale, fosse in grado di fare i conti e di dialogare fruttuosamente.

Tra le numerose imprese murali sironiane degli Anni Trenta, due sono esattamente contemporanee al concorso per il Liviano: gli affreschi del Sacrario della Casa Madre dei Mutilati di guerra,
a Roma
, e Venezia, l’Italia e gli Studi, dipinta, anche ad affresco, nell’Aula Magna dell’Università di Venezia a Ca’ Foscari.
La mostra presenta così, a integrazione del percorso espositivo, anche un disegno preparatorio per uno degli affreschi romani, e una tempera per l’opera veneziana.
Pubblicato in passato il primo, inedita la seconda, ma in ogni caso ambedue esposti per la prima volta in questa occasione, sono opere molto vicine, nella concezione, al risultato definitivo sulla parete.
Un ulteriore elemento che rende unica l’esposizione Patavina.

Sironi. Lo Studio dall’Antico
Padova, Musei Civici Eremitani
fino al 24 novembre 2013

INFORMAZIONI
Musei Civici agli Eremitani
tel. 049 8204551
www.padovacultura.padovanet.it

SEDE
Musei Civici agli Eremitani
Piazza Eremitani, 8
Padova

PERIODO
21 settembre – 24 novembre 2013

ORARI
9.00 – 19.00 da martedì a domenica
Chiuso i lunedì non festivi

BIGLIETTI
(biglietto cumulativo include visita al Museo, Sala
Multimediale, Palazzo Zuckermann)
Intero: Euro 10,00
Ridotto: Euro 8,00
Ridotto speciale: Euro 6,00
Ridotto scuole: Euro 5,00
Gratuito: bambini fino ai 6 anni, portatori di handicap,
disabili, possessori biglietto Cappella degli
Scrovegni, Padovacard, Cartafamiglia, PadovaMusei tutto
l’anno.

Mostre + Cappella degli Scrovegni*
(il biglietto include visita al Museo, Sala Multimediale,
Palazzo Zuckermann e Cappella degli Scrovegni)
Intero: Euro 13,00
* visite solo su prenotazione
Telerete Nordest: 0492010020 da lunedì a venerdì
9.00 – 19.00, sabato 9.00 – 18.00
oppure online www.cappelladegliscrovegni.it

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Sai da cosa nasce lo “stile drammatico” di Munch? Le opere, il video

Capire Otto Dix. Stile, quotazioni gratis e antologia opere. Qui