Home / News / Elena Debiasio, l’alfabeto Morse e il magnetismo dell’anima
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Elena Debiasio, Nell'Aggregazione 2013, installazione, 3x4,5x4,5 m., 64 teli di garza e filo di cotone

Elena Debiasio, l’alfabeto Morse e il magnetismo dell’anima

Stile arte intervista Elena Debiasio, vincitrice del terzo premio pittura, categoria over 25 della quinta edizione del Premio Nocivelli 

 

 

 

 

Elena Debiasio, Aggregazioni, 2013, pigmenti e resina su tela, 100x100 cm. Opera salita sul podio del Premio Nocivelli

Elena Debiasio, Aggregazioni, 2013, pigmenti e resina su tela, 100×100 cm. Opera salita sul podio del Premio Nocivelli

Iniziamo con una breve scheda anagrafica, come se leggessimo una carta d’identità. Sotto il profilo della produzione artistica può immediatamente specificare il suo orientamento stilistico ed espressivo? 


 Sono nata, vivo e lavoro a Milano. Qui ho frequentato una scuola d’arte particolarmente orientata all’illustrazione e alla pittura iperrealista, mia prima grande passione. Per anni ho dipinto quadri il cui minuzioso realismo non era una gara con la fotografia, ma – ne prendevo piano piano coscienza – la manifestazione del desiderio di entrare nelle cose, di rappresentare i mondi interiori. Una estremizzazione di questa ricerca è stato il fotografare pezzetti di stoffa non più grandi di tre o quattro centimetri, ingrandire la foto e ricavarne dipinti a olio grandi un metro per un metro e mezzo, rappresentando ogni filo e ogni intreccio, con le rispettive ombre e luci. E forse ancora di più il periodo che ho chiamato  “iperrealismo astratto”, quando su grandi quadri dal fondo nero, un unico sottilissimo filo appariva e veniva suddiviso in altri “sottofili”, e ancora, ancora, per poi gradualmente ricostituirsi fino a ritornare ad essere un unico sottilissimo filo che “usciva di scena”.Una vera e propria rivoluzione copernicana è stato l’incontro con la maestra e artista internazionale di calligrafia orientale Paola Billi. Con lei ho studiato il segno, il gesto, il rapporto fra il corpo e la superficie, una superficie molto grande, sulla e nella quale stai, vivi e realizzi l’opera. Il ciclo “Gesti di luce”, grandi opere di 3m x 3m, sono stati il frutto della conoscenza di nuovi strumenti, come i grandi pennelli della calligrafia cinese e giapponese.

 

L’indagine sul segno e la sua frammentazione mi hanno, in seguito, portato alle riflessioni sulla grande legge universale del magnetismo, che mi si evidenziava osservando che il segno è, in fondo, un insieme più o meno grande di microelementi, da noi percepito come un’unica entità. Inizia così il lavoro sulle Aggregazioni, che ancora oggi mi affascina e mi impegna.Venendo al punto attuale della mia ricerca e premettendo che definire e incasellare è sempre abbastanza difficile, posso dire che mi muovo nell’ambito di una microgestualità, temperata dalla successiva cura di ogni particolare, un modo di procedere assimilabile a quello iperrealista (ecco riaffiorare il mio antico amore). E’ pure presente, sottostante, la ripartizione geometrica della superficie, secondo numeri e proporzioni, come la sezione aurea, mai casuali; il tutto, però, con un trattamento del supporto che in me rievoca uno spazio profondo e costantemente fecondo di eventi.

 

 

Elena Debiasio, Aggregazioni, (particolare), 2013, pigmenti e resina su tela, 100x100 cm. Opera salita sul podio del Premio Nocivelli

Elena Debiasio, Aggregazioni, (particolare), 2013, pigmenti e resina su tela, 100×100 cm. Opera salita sul podio del Premio Nocivelli

 

Nell’ambito dell’arte, della filosofia, della politica, del cinema o della letteratura chi e quali opere hanno successivamente inciso, in modo più intenso, sulla sua produzione? Perché?

 

La semplicità, poesia, potenza, di Mark Rothko. L’armonia, l’equilibrio di Mondrian. La disinibita libertà di Pollock. L’estrema essenzialità del minimalismo di Judd. Il “non finito” michelangiolesco. Il coinvolgimento che mi procurano le teorie del campo e del bosone di Higgs. I cieli di Van Gogh con il loro vorticare di energie. La levità delle sculture di Fausto Melotti. La pittura di Turner, carica di movimento e di luce. Il concetto filosofico di monade, espresso da Leibniz. Sono tanti, forse troppi per rievocarli tutti qui i richiami, gli spunti dall’esterno che entrano in sintonia con la mia sensibilità. E forse, più che incidere, come dice la domanda, sulla mia produzione, essi mi accompagnano e con essi procedo.

 

 

Può analizzare nei temi e nei contenuti l’opera da lei realizzata e presentata al Premio Nocivelli, illustrando le modalità operative che hanno portato alla realizzazione?

 

L’opera presentata al Premio Nocivelli si intitola “Aggregazioni”, tema che caratterizza la mia ricerca degli ultimi anni.   

Un punto magnetico invisibile si muove nello spazio,

attirando a sé elementi, corpuscoli che lo rendono manifesto.

Tutto è aggregazione.

Il magnetismo che ogni idea ha in sé aggrega i microelementi che la manifestano.

La rappresentazione è rarefatta, corpuscolare.

Le particelle sono entità distinte, monadi che non perdono la propria identità.

Nel grande bianco, mosso dalle tensioni e alterazioni della superficie,

la luce agisce con tutte le sue potenzialità, in modi sempre diversi e inattesi.

 

 Indirizzi di contatto

www.elenadebiasio.it

elena@elenadebiasio.it |biancokappa@gmail.com

 

REGOLAMENTO, MONTEPREMI E ISCRIZIONI DEL PROSSIMO PREMIO NOCIVELLI

http://www.premionocivelli.it/home.pag

 

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I meccanismi costruttivi di Hopper svelati dalla fotografia

Trova le differenze – Una veduta di Angelo Inganni e una foto dello stesso luogo un secolo dopo