Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Elisa Breton – Le scatole surreali e l'immenso dolore della bellissima musa di André Breton

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   



PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995
elisa
Elisa Bidorff – che avrebbe poi assunto il cognome del marito, il principe del surrealismo André Breton – era nata in Cile e qui aveva vissuto la prima parte della sua vita. Pianista, aveva sposato in prime nozze il politico radicale Benjamin Claro, dal quale si era poi separata. Aveva avuto una figlia, Ximena e, con lei, dopo il divorzio si era trasferita negli Stati Uniti. Attorno alla sorte della figlia adorata il destino avrebbe giocato crudelmente. Il 13 agosto 1943, durante una gita in barca al largo delle coste del Massachusetts, Ximena annega. Elisa precipita in un dolore immane, connotato anche da sensi di colpa. Tenta il suicidio. La sua vita è finita. Dal Cile, per darle sostegno morale, giunge un amico. Un giorno di dicembre del 1943 i due si recano a pranzo in un ristorante francese, a New York. E qui avviene un incontro risarcitorio e fatale. A un tavolo vicino sta seduto André Breton, fondatore e autentico timoniere del Surrealismo. Anche per Breton sono mesi di disperazione. Era stato costretto – in quanto inserito nella lista dei comunisti – a raggiungere prima la Martinica, poi New York, con la moglie Jacqueline e la figlia. Qui veniva sostenuto economicamente da Peggy Guggenheim, ma New York era per lui insopportabile. Si rifiutava di imparare la lingua e di trovare qualche modalità di integrazione. Anche per questo iniziarono i litigi con la moglie, che poi era fuggita da casa, con la figlia, unendosi al pittore David Hare.
Breton, da quel tavolo, osserva la bellezza sconvolta di Elisa. Scambiano qualche parola, si trovano parlando ognuno del proprio dolore. E nasce l’amore.


Nell’estate del 1944, viaggiano nella penisola Gaspe nel nord-est del Canada. Tra settembre a ottobre, Breton scrive “Arcane 17” opera poetica che unisce dichiarazioni d’amore per Elisa a considerazioni filosofiche, storiche e mitologiche. Nel mese di agosto del 1945 André ed Elisa si sposano a Reno, in Nevada e visitano le riserve degli indiani Hopi.
Il ritorno in Francia avviene il 25 maggio 1946.
A Parigi, Elisa Breton scrive sulle riviste surrealiste “Medium” e “The Surreal stesso”, produce scatole oniriche, partecipa a mostre.
 

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Sii il primo a commentare questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *