Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
clicca, a destra, "Mi piace".

Giorgio De Chirico – Il significato di enigma e sogno. Metafisica e surrealismo


di Giovanna Galli

Abbiamo rivolto alcune domande ad Ester Coen, che curò la mostra “Metafisica” alle Scuderie del Quirinale di Roma.

xx_10

Vuole spiegarci come è nato questo progetto espositivo?
La prima idea di organizzare un evento intorno alla Metafisica è nata quando tempo fa fui incaricata dall’allora responsabile delle Scuderie del Quirinale di pensare a una proposta di mostra che avesse come punto centrale l’analisi di un movimento, di una tendenza o di un artista italiano. L’idea nacque dalla riflessione che da molti anni non si dedicava un evento esaustivo a questa importante tendenza dell’arte del Novecento, che esercitò un’influenza fondamentale sulla pittura non solo italiana, ma internazionale. In un secondo momento ho “raffinato” l’idea, pensando di invertire la prospettiva con cui solitamente le grandi mostre fatte all’estero propongono gli autori italiani, sempre in modo piuttosto marginale, e quindi di offrire un’analisi a tutto tondo di quell’importante protagonista della scena artistica che è stato Giorgio de Chirico, nella cui opera si possono rintracciare le radici di tendenze e di forme di grande suggestione

Centrale, nel percorso della mostra è la produzione di De Chirico degli anni Dieci. Quali sono gli aspetti più innovativi della sua ricerca, quelli che maggior influenza ebbero sui linguaggi artistici del contemporaneo?
De Chirico è stata una figura piuttosto isolata nel panorama della ricerca pittorica degli anni Dieci. La sua, infatti, era una pittura molto particolare, tanto che fu subito notata, quando nel 1911 giunse a Parigi. I temi che egli affronta, le silenziose apparizioni di città deserte, di manichini, di prospettive enigmatiche, fanno esplicito riferimento a un’idea classica, in contrasto esplicito con la rottura propugnata dalla maggior parte suoi contemporanei nei confronti di quei canoni artistici. L’operazione compiuta da De Chirico parte da qui per smontare, attraverso la prospettiva e la combinazione di oggetti tratti dalla quotidianità, l’idea di classicità fondata sull’armonia della composizione. Egli compie, attraverso linguaggi noti, una rilettura dell’arte che conduce a uno sfaldamento della tradizione.

In che modo la rivelazione dechirichiana si ripercuote sull’opera dei suoi contemporanei, dai surrealisti ai dadaisti fino agli espressionisti americani?
I temi che De Chirico affronta, e che si ritrovano nei titoli dei suoi quadri, ad esempio ne “L’enigma dell’oracolo”, sono desunti in buona parte dai testi di Nietszche e Schopenhauer. Le sue visioni si fondano essenzialmente su una traslazione, su uno spostamento di immagini che, seppur rappresentate nella loro purezza di forma e piena leggibilità, suggeriscono qui un profondo senso di spaesamento. Questo approccio ebbe una notevole influenza sui suoi contemporanei italiani, come Carrà, Morandi, De Pisis, che non poterono restare indifferenti di fronte a quelle immagini così pure e così dirompenti. In un ambito più allargato, l’influenza di De Chirico si manifestò sui surrealisti: ancor prima che Breton firmasse il manifesto del movimento nel 1924, alcuni artisti ebbero la “rivelazione” della sua pittura – pensiamo a Magritte, a Max Ernst, a Tanguy -, che riportava immagini oniriche, fantastiche che superavano il senso della realtà fisica.

De Chirico ebbe molto seguito anche nell’arte tedesca…
Ebbe una profonda influenza sulla pittura tedesca degli anni Venti, quella della “Nuova Oggettività”, ma in mostra questo aspetto non viene documentato, perché abbiamo preferito seguire un percorso storico lineare, che da De Chirico porta al Surrealismo fino all’Espressionismo astratto. Ma ricordiamo che l’esperienza dechirichiana, in particolare il tema del manichino, ebbe grossa risonanza anche in Inghilterra.

Quali sono gli autori che maturano maggior “debito” con il maestro?
Max Ernst e Magritte, per esempio, dichiararono esplicitamente di essere suoi debitori. Magritte fu particolarmente colpito dalla logica nuova da lui proposta, una logica per nulla razionale, che regolava l’inserimento degli oggetti nei dipinti, e questo è ben documentato dalle opere del pittore belga proposte in mostra. Ernst, d’altra parte, nel quadro realizzato nel ’22 che può essere considerato il “manifesto” della sua pittura, “Au Rendez-vous des amis”, gli rende omaggio raffigurandolo, come un’erma classica, insieme a tutti i grandi protagonisti del Surrealismo. Complessivamente ciò che della poetica dechirichiana colpì Ernst era la sua visione onirica, attraverso cui l’inconscio elabora immagini in apparente collegamento con la realtà, ma che ne sono invece terribilmente distanti.

Un discorso a parte merita la scultura. In mostra proponete opere di alcuni tra i più importanti di questo settore creativo del Novecento, come Brancusi e Giacometti, interpreti, anche se non propriamente inquadrabili nei movimenti analizzati, di linguaggi sorprendentemente simili.
Ho deciso di esporre le opere di questi due maestri che pure non appartengono propriamente alle tendenze prese in esame, proprio perché trovo che i loro esiti siano indubbiamente vicini a quelli dei pittori analizzati: vi è anche nel loro lavoro, infatti, quella realtà disumanizzata che è un po’ un’idea che si respira in tutta questa fase dell’arte contemporanea. Pensiamo ad esempio al “Neonato” di Brancusi, in cui la figura è ridotta a pura forma.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
x

Ti potrebbe interessare

Capire Magritte in 2 minuti: un mondo nuovo sospeso tra sogno e realta’

Giorgio De Chirico quotazioni gratis