Home / Il ritratto nell'arte / Fai clic. Lente magica. Ingrandisci. E guarda la tecnica di Boldini. Il mistero di questa modella, assassinata
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Fai clic. Lente magica. Ingrandisci. E guarda la tecnica di Boldini. Il mistero di questa modella, assassinata

Il notevole ingrandimento che è permesso – con un meccanismo elettronico progressivo – a fine pagina, consente di osservare da vicino questo monumentale dipinto di Giovanni Boldini, permettendoci di giungere alle fibre della tela. L’opera, realizzata nel 1907, ad olio, (227 x 118 cm), esposta alla Galleria Nazionale di Arte Moderna a Roma, raffigura Geneviève “Ginette” Lantelme o Lanthelme (nata Mathilde Hortense Claire Fossey, 20 maggio 1883) attrice teatrale francese, icona della moda e cortigiana. Considerata dai contemporanei come una delle donne più belle della Belle Epoque viene ricordata per le misteriose circostanze della sua morte: nella notte tra il 24 e il 25 luglio 1911, cadde dallo yacht di suo marito, Alfred Edwards.

La giovane donna aveva iniziato ad essere un seduttivo strumento di punta nelle mani della madre, già ai tempi in cui era poco più che una bambina. Aveva poi deciso di diventare attrice teatrale e si era avvicinata ad Edwards ricco’imprenditore e cultore di teatro, secondo un meccanismo assai adottato Parigi, in quegli anni. Avere una figlia bella significava garantirsi – con pochi scrupoli – una promozione sociale rapidissima.

Dal 1906 al 1909 – e il dipinto, del 1907 sembra rispecchiare, nella postura della dama ventiquattrenne, una sorta di volgare imposizione di sé, nonostante la bellezza del soggetto – Lantelme condivise le attenzioni di Edwards con la sua quarta moglie, Misia Sert. Misia era estremamente gelosa dell’amante di suo marito e nelle memorie disse: “Avevo trovato una fotografia di Lantelme. L’avevo sistemata nella mia toeletta. Mi sforzai disperatamente di assomigliarle, acconciando i capelli allo stesso modo, indossando gli stessi vestiti. ” Marcel Proust si sarebbe ispirato a questa gelosia devastante per rappresentare il rapporto di Gilberte con Rachel e Saint-Loup in À la recherche du temps perdu . Alla fine la donna ritratta da Boldini – due anni dopo aver posato per questo quadro – vinse la sua battaglia d’amore e potere, e il 5 luglio 1909 Lantelme e Edwards si sposarono a Rouen, in Francia. Com’è possibile vedere dal raffronto tra la fotografia della donna e il ritratto di Boldini, l’artista sottopose il soggetto a un’opera di nobilitazione, limitando, pur se accennati, gli inequivocabili segni di volgarità rapinosa, che appaiono, invece, all’interno della posa fotografica, nello sguardo e in una mise eccessivamente ordinata e ordinaria nel modo ed eccessivamente, ostentatamente lussuosa.


Ma ecco il dramma: incidente, suicidio, omicidio? Ai primi di luglio del 1911, Lantelme, suo marito Edwards e alcuni dei loro amici salirono a bordo dello yacht di Edwards, L’Aimé. Nella notte tra il 24 e il 25 luglio Lantelme scomparve e pochi giorni dopo il suo corpo fu scoperto nelle acque del fiume Reno. Il verdetto ufficiale fu che l’attrice era annegata a causa di un tragico incidente. Tuttavia, molte persone hanno ipotizzato che Edwards avesse ucciso sua moglie. Nell’autunno del 1911, due giornali francesi, La Depéche Parlementaire e La Griffe , pubblicarono la loro accusa sostenendo Edwards avesse assassinato Lantelme; Edward fece causa per diffamazione e vinse, anche se entrambi i giornali non furono oggetto di severe punizioni.

Torniamo all’opera dipinta da Boldini. L’immagine è sensuale, avvolta da guizzi ed effetti strisciati, grazie all’uso della personale tecnica dell’artista e alla sua pennellata veloce. Centro irradiante del dipinto, rispetto alle convergenze prospettiche, sono l’ombelico e il braccio appoggiato al fianco. Da questi punti, il pittore parte con pennellate che definiscono, in una prospettiva accelerata che aumenta l’altezza della giovane donna, il corpo, dalla punta degli scarpini – che appaiono lontanissimi – al volto di bambola.

 


La preparazione del quadro è estremamente magra. Boldini ha rapidamente pennellato il fondo con colore molto diluito e un pennello grosso. La copertura dell’imprimitura chiara, sottostante, è parziale al punto che, ingrandendo l’immagine vedremo tratti ampi di tela non trattati. Questa velocità di stesura con una minima quantità di piccole pennellate, soprattutto concentrare sul volto e sulla collana di perle e, invece, un’ampia gestualità del colore nel resto del dipinto conferiscono all’opera un grande suggestione legata al movimento, al punto che la signorina, in alcune parti è volutamente sfocata come nel “mosso” della fotografia, attorno alla perfetta messa a fuoco del volto. E’ interessante notare, attraverso l’ingrandimento alla base della collana di perle, che Boldini abbia usato molto spesso un colore dato a corpo – senza diluizione particolare – preso con un grosso pennello e fatto strisciare sul dipinto che era ormai ampiamente asciutto. Questa “velatura a crosta” conferisce un senso di spessore alla materia, pur nella leggerezza dell’insieme. Altissima diluizione e colore dato a corpo, senza medietà, creano un contrasto materico in grado di rendere, con poche pennellate, una verità da ritratto palatino, dominato dal filtro dell’eleganza. (curuz)

Clicca sul link sicuro, arancione, in fondo alla pagina. Quando ti si presenta l’immagine, se clicchi due volte su di essa si ingrandisce. Più volte clicchi più l’ingrandimento aumenta, fino ad arrivare alla tela e ai grumi di colore. Per diminuire la grandezza: o premi esc per tornare alla grandezza naturale, oppure – è comodo – guardi la finestrella che si apre a destra in alto, dove cliccando + oppure – è possibile ingrandire o diminuire. Poi ci si sposta trascinando il mouse attivato per esplorare ogni parte del quadro.
Per ingrandire il dipinto di Giovanni BOLDINI, CLICCA QUI.

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Magia e occultismo nell’arte. Streghe, notte, spettri, spiriti-guida tra Ottocento e avanguardie storiche

Icone. Cleopatra e Marilyn. Bellissime, seducenti, morte per suicidio ma immortali. L’analisi del doppio mito