Home / Arte contemporanea / Francesca Licari, ricerca continua in ogni direzione poetica
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Francesca Licari, ricerca continua in ogni direzione poetica

Francesca Licari, Alieni, alabastro gessato colorato, cm 50 x 40. 1999

Francesca Licari, Alieni, alabastro gessato colorato, cm 50 x 40. 1999




Iniziamo con una breve scheda anagrafica. Nell’ambito dell’espressione artistica può immediatamente specificare il suo orientamento stilistico ed espressivo? Sono in un continuo divenire, in work in progress. Sento la necessità di usare diverse tecniche ed esprimermi in più espressioni.

L'artista Francesca Licari

L’artista Francesca Licari

Ci può raccontare imprinting visivi, immagini artisticamente ossessive, che hanno preceduto e assecondato la scelta di intraprendere la strada formativa per diventare artista? Una in particolare: la “Morte di Cristo” di Andrea Mantegna. La potente prospettiva di questa opera, suscita un forte impatto emotivo. E’ appositamente studiata per coinvolgere lo spettatore . I piedi di Cristo che inducono a posarvi lo sguardo, rendono umano quel dio divenuto uomo nella sua totale sofferenza.   La formazione vera e propria. Dove e su cosa ha particolarmente lavorato? Sono esistite, in quel periodo, infatuazioni espressive poi abbandonate? Come si sviluppa e si conclude – nel senso stretto dell’acquisizione dei mezzi espressivi – il periodo formativo? Ho cominciato col figurativo su carta e su tela, con l’uso dell’acquarello, tempera e olio, in seguito su legno, il materico, il pirografo, la porcellana colorata in polvere e la cera persa per le gioie- sculture. Ma è la scultura a coinvolgermi particolarmente nel gioco della tridimensionalità e nel dominio sulla pietra che, man mano, si trasforma docile sotto i miei occhi.

Francesca Licari, Tenerezza, tecnica mista su legno, pirografia, argilla e ferro, cm 60x70, 1998

Francesca Licari, Tenerezza, tecnica mista su legno, pirografia, argilla e ferro, cm 60×70, 1998

Nell’ambito dell’arte, della filosofia, della politica, del cinema o della letteratura chi e quali opere hanno successivamente inciso, in modo più intenso, sulla sua produzione? Perché? Le imponenti sculture moai dell’isola di Pasqua, un mistero tutt’ora insoluto nella sua imponente essenzialità; Nel pensiero filosofico e politico, gli autori classici; nel cinema, i film degli anni 30/50.   Gli esordi come e dove sono avvenuti? Ci può descrivere le opere di quei giorni e far capire quanto e come le stesse – anche per opposizione – abbiano inciso sull’attuale produzione? Sin da bambina, ho sentito la necessità di dare un imprinting personale agli oggetti che mi passavano sottomano. Successivamente ho trovato la mia dimensione attraverso la creatività, che mi appagava pienamente, giorno dopo giorno.

Francesca Licari, il parto, alabastro gessato, cm 50x40, 2009

Francesca Licari, il parto, alabastro gessato, cm 50×40, 2009

Quali sono stati gli elementi di svolta più importanti dall’esordio ad oggi. Possiamo suddividere e analizzare tecnicamente, espressivamente e stilisticamente ogni suo periodo? La ricerca, da sempre. Ho cominciato con la matita e lo studio del chiaroscuro e del nero di china,anche diluito con acqua distillata. La scultura sicuramente ha inciso nel cambiamento. Io stessa scelgo la pietra da scolpire, cercandola fra le campagne siciliane e provo una fortissima emozione nel rendermi conto che è la stessa pietra usata dai miei avi per costruire templi, anfiteatri e abitazioni; una pietra morbida e ricca di sapienza, ancora oggi usata nell’edilizia. Sono anche presidente dell’Associazione Culturale Europea La Gattoparda, che mi offre molte occasioni per promuovere varie manifestazioni culturali e artistiche, di cui molte rivolte al sociale.   Ci sono persone, colleghi, collezionisti, galleristi o critici ai quali riconosce un ruolo fondamentale nella sua vita artistica? Perché? Devo molto alla galleria del “Secondo Rinascimento” di Bologna ed ai suoi collaboratori e critici. Per anni sono stata presente con le mie opere, è stata una vetrina interessante  sia per il territorio nazionale che per la visibilità fuori dal Paese. Al momento, ho deciso di proseguire da sola perché lo stato attuale della logica di mercato imposta dai galleristi, mal si adatta al mio spirito selvaggio e alla mia sete di continua ricerca.   Materiali e tecniche. Ci può descrivere, analiticamente, come nasce una sua opera del periodo attuale, analizzandone ogni fase realizzativa, dall’idea alla conclusione? Mi riferisco sempre alla bellezza intesa in senso lato, avendo come punto di riferimento le opere del Canova e l’essenzialità di Giacometti   Progetti nell’ambito espressivo e tecnico? Ricerca. Sempre in divenire. Diventare testimone e narratrice del tempo, attraverso le mie opere   Orientativamente, quali sono le quotazioni o comunque i prezzi delle sue opere, indicando le commisurazioni? Quantificare il mio lavoro, in questo grazioso contesto,mi svilisce.

Francesca Licari, Andalusa, olio su tela, cm 60x80, 2000

Francesca Licari, Andalusa, olio su tela, cm 60×80, 2000

A parte lei – che diamo come autore da acquisire – può indicarci il nome di colleghi di cui acquisterebbe le opere nel caso fosse un collezionista? Canova, Giacometti, John Constable, l’artista sognatore che inseguiva le nuvole perché anch’io sono una sognatrice:  vivo in un mondo parallelo, un altrove inondato di musica che scelgo istintivamente nello stesso momento in cui analizzo il materiale per la prima volta. Vi ringrazio per questa intervista e vorrei lasciarvi con alcuni miei versi sull’Arte:  

L’ARTE

é l’aratro dei sogni, il linguaggio in azione

L’ARTE

é comunicazione di estasi in sintonia con mondi cosmici

L’ARTE

 é mani pensanti che assorbono e riversano vibranti spasimi su colori in attesa trasfigurati da evidente immaginazione

L’ARTE  

é maestra indomita di vita in movimento che speranzosa attende la caparbietà di nuove coscienze

FRANCESCA LICARI

SE HAI GRADITO IL SERVIZIO E STILE ARTE, VAI ALL’INIZIO DELLA PAGINA E CLICCA “MI PIACE”

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Writers – Disegni animati divorano le rovine di un vecchio convento. Il video

Bill Viola. Prendi un gruppo di persone. Prima e dopo. Scatena il finimondo con l’acqua. Sulla zattera

284 Condivisioni
Condividi284
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp