Home / News / Gabriele Garbolino Rù
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Gabriele Garbolino Rù

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Gabriele Garbolino Rù, Filo d’acqua, 2011, terracotta ceramificata, 40 x 20 x 20 cm

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Autore: Gabriele Garbolino Rù

Titolo opera: Filo d’acqua

Anno: 2011

Tecnica e materiali: terracotta ceramificata

Misura: cm 40 x 20 x 20   

Nota esplicativa: (tiratura: pezzo unico) Tutta la scultura di Gabriele Garbolino Rù è inscenata su un limite d’orizzonte, sull’inavvertito confine di uno sconfinamento continuo, sul bilico di un equilibrio delicato… Delicati equilibri certamente non di natura “costruttiva”, giacché stiamo parlando di opere dal solidissimo impianto formale. Equilibri interni, piuttosto. Interiori. Intimi. Il soggetto può prendere così le sembianze di un enigmatico nuotatore, la cui testa – immersa a filo d’acqua – punta lo sguardo chissà dove. All’orizzonte, appunto. Al «circulo terminativo de la nostra vista». Il pelo dell’acqua, poi, diventa pur esso orizzonte di una specularità metaforica; diviene il limite superficiale sotto (o dentro) il quale si proietta l’alterità riflessa di un doppio sé. In tal caso il riflesso parrebbe quasi incresparsi e assumere un’inflessione esistenzialista: l’in sé è il dato che la coscienza si trova davanti, come qualcosa di opaco, mentre il per sé è la coscienza medesima che, essendo presente alle cose, ha la capacità netta di dare significato. Già, «ne i tenebrosi e lucidi confini»: in questo gioco di riflessi speculari – tra nettezza e opacità – l’uomo (l’artista?) rischia lo stallo, il blocco, la stasi. La sua faccia – scolpita oppure modellata, travestita da nuotatore oppure occultata da una maschera antigas – giunge finalmente a noi in una singolare deriva “postmoderna”: libera dalla costrizione temporale, ormai ben al di là della frusta contrapposizione ideologica tra concettualità e figurazione, spiaggiata come lo straniante frammento di un reperto archeologico. Armando Audoli 

 

Biografia

GABRIELE GARBOLINO RU’

Torino 1974

Dopo essersi diplomato in scultura all’Accademia di Belle Arti di Torino nel 1996, partecipa ad una serie di mostre collettive tra cui “Vanitas” al Museo Sandro Parmeggiani di Renazzo e alla Fondazione Palazzo Bricherasio di Torino. Nel 2008 una sua opera entra a far parte della Collezione di scultura della Fondazione Gianadda, di Martigny, Svizzera, espone ad ArteFiera a Bologna e al Pavillon des arts e du disign, Jardin des Tuileries a Parigi. Realizza i ritratti bronzei dei successori di Don Bosco  per la chiesa di Maria Ausiliatrice a Torino, i gruppi  scultorei dedicati  alla Madonna della Salette per il Santuario di Viù e ilCristo Risorto ligneo per l’abbadia di Oulx. E’ autore di opera pubbliche tra le quali:  “Eclissi di sole” per il Parco di scultura di  Ostellato, il monumento ai caduti sul lavoro per il comune di Collegno, “Uno di noi” per il Comune di Pianezza, “Stele dell’adolescenza” per il parco di scultura di  Viù, “Atleta” per il centro sportivo di Marene , “lavoro edile” per la Cassa Edile di Savona e il monumento alle missioni umanitarie di Diano Marina. Tra le mostre personali ricordiamo “Ipotesi per un ritratto contemporaneo” nella galleria Nobile di Bologna e “Gabriele  Garbolino Rù” al Museo d’Arte Moderna Fabbriche Chiaromontana di Agrigento. Del 2013 è la sua personale “ Ritratto multiforme”  e la partecipazione alla collettiva “Alluminio tra Futurismo e contemporaneità”, presso “il Cassero per la scultura italiana dell’Ottocento e del Novecento” a Montevarchi. Nel 2015 è presente alla mostra Holy Mister y (il sacro e il mistero nell’arte contemporanea) nella Chiesa del Sacro Volto di Torino in occasione dell’ostensione della Sindone e vince il concorso indetto dalla CEI, assieme allo Studio di Architettura Kuadra di Cuneo per la realizzazione della nuova Chiesa di Cinisi.

 

Sito web & Links: 

www.garbolinoscultore.it

https://it-it.facebook.com/GabrieleGarbolinoRu

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Marina Abramović, Balkan erotic epic. Il sesso esibito in riti collettivi nell’opera dell’artista

Pompeo Batoni, la rosa centifolia lascia presagire la sontuosità del sesso della modella. Il più bel fiore

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp