Home / Gallerie d'arte / Rua Confettora 17:

galleria d’arte, design e shop online di successo

Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Rua Confettora 17:

galleria d’arte, design e shop online di successo

Stile per la valorizzazione di gallerie d’arte e artisti, intervista Daniela Bettoni, curatrice di mostre e responsabile della galleria Rua Confettora 17

Quando nasce la galleria? Quali furono le circostanze che portarono alla sua fondazione? Chi furono i fondatori?
La galleria Rua Confettora 17 nasce nel giugno del 2009 nella medesima via, al civico 17.  E’ una galleria ma anche un negozio in cui entrano oggetti molto diversi tra loro, solitamente racchiusi nella parola “design”, ciascuno con una storia o un carattere che ha colpito il mio immaginario.

Lo spazio nasce per mia scelta, in quello che prima era un laboratorio di artigiani restauratori.  Da un anno il negozio galleria è diventato shop online, vendo in più di duecento paesi. E questo è per me motivo di grandi soddisfazioni. www.ruaconfettora.com

3

Ci può raccontare la storia della galleria, individuando anche i mutamenti delle scelte culturali-espositive, avvenuti nel corso del tempo?
La molla che ha fatto scattare il tutto è stato lo spazio, di cui mi sono innamorata, da qui lentamente è nata l’idea di una galleria e di un negozio di design. Lo spazio ha mantenuto nel tempo il sapore della bottega, intimo e accogliente, bilanciato da note di colore che vi hanno aggiunto freschezza.  Le mostre che ospito sono principalmente di designer italiani che hanno già mosso alcuni importanti passi in questo ambito, ma che a Brescia non sono ancora conosciuti. Tra gli altri Alice Visin, Francesca Pasquali, Massimiliano Adami, Antonio Cos.

Le mostre sono quindi dettate da piccole serie e da un fare artigiano che spesso torna nella mia ricerca, anche se non vi pongo limiti (fanno parte della collezione permanente anche nomi di importanti aziende design oriented).

RUA CONFETTORA

Quali sono le scelte attuali, sempre nell’ambito dei diversi filoni espressivi? Ci può motivare questo tipo di scelta?
Cerco di avere sempre uno sguardo ampio che vada oltre i confini della mia città, del mio paese, e del mondo a me vicino. L’impulso è quello di rivedere continuamente la mia posizione per mettermi sul sentiero della bellezza.

La frase non è mia,  l’ho rubata a qualcuno..quando l’ho letta mi ci sono ritrovata.

Ricerco sempre oggetti che non stanchino dopo poco, che portino con sè una bellezza, una genuinità, e che non siano gratuiti, finti o ammiccanti. La funzione mi interessa ma non è il primo aspetto che guardo. E’ il secondo.  A breve presenterò una collezione di una piccola azienda italiana che porta con sè artigianalità e cultura, ma non posso ancora sbilanciarmi.

no

La galleria possiede un proprio gruppo di artisti? Se la risposta è sì: chi sono e in quale filone tecnico-espressivo si inseriscono?
L’ ultima mostra chiusa a giugno porta con sè il nome di un artista (ma non solo) di grande fama, sicuramente il più importante che ho avuto l’onore di presentare: Ugo La Pietra con i suoi disegni e le sue ceramiche.

7Gli eventi possono essere legati a una collezione, a un libro, a un brunch creativo. Non mi pongo limiti, se il progetto mi convince lo promuovo, infatti tra le mie collezioni non c’è distinzione tra design italiano e internazionale.

Mi piace il dialogo e la contaminazione, la cultura alta  e quella bassa, il peltro e la plastica, magari riutilizzata, l’arte e il design, non divido per settori, mescolo. Infatti dopo la mostra “alta” con Ugo La Pietra, ho organizzato un package assistito, un laboratorio per imparare a fare pacchetti regalo in modo poetico e creativo, grazie alla collaborazione con Fruitdamour. Le persone hanno bisogno di riscoprire come si realizzano le cose, quali sono i distretti, quali i materiali.

 

Dal vostro punto di vista, quali sono i nuovi artisti che consigliate di tener d’occhio e di collezionare, tanto sotto il profilo artistico culturale tout court quanto sotto il profilo della redditività dell’investimento?
Quelli che sanno farci riflettere o innamorare.

 

no

Galleria Rua Confettora

via Rua Confettora 17,
25122 Brescia
Tel. +39.030.5231421

http://www.ruaconfettora.com/

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Il meraviglioso chalet del pittore Balthus. 113 finestre, facciata scolpita nel Settecento. Il video

Hokusai (1760-1849), ritmiche ondate di piacere. I quaderni proibiti dell’autore dell’Onda. Il video