Home / News / Giorgio Maria Griffa
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Giorgio Maria Griffa


Ancora un’isola nel prossimo resoconto di viaggio (edizioni Nuages) di Giorgio Maria Griffa. Stavolta Sant’Elena, relegata nella memoria collettiva come dura e inospitale, luogo di detenzione dell’ultimo Napoleone.

Ma perché non altro? Anche altro, certamente, attraverso gli acquerelli di Griffa, sorprendenti emblemi di quell’arte cara agli inglesi e, insieme, “viaggio che si ricompie, descrizione del dettaglio, molti piccoli e grandi segni di colore, ciascuno investito di responsabilità informative, indelebili per quanto è in loro potere, intrisi di ricordi anche se diluiti con l’acqua”. Griffa, nato a Biella nel 1944, padroneggia varie tecniche espressive, ma predilige l’acquerello proprio perché esso “come una rotta, si muove costantemente, sente il vento, l’inclinazione della tavola, l’onda lunga o corta del pennello, le gocce, gli spruzzi…”. Metafora dunque, l’acquerello stesso, di quella incessante voglia o insistente necessità che spinge l’artista a muoversi, a riscoprire, a ritornare sui propri passi per andare in direzioni sempre diverse. Dal Labrador alla Terra del Fuoco, dall’Antartide alle savane africane o, nello scorso settembre, a Sant’Elena: isole, anche quando geograficamente non lo sono, e nemmeno fisicamente, perché la realtà (“eravamo isole quando si ruotava senza gravità nel comodo amnios?”) è fatta di frammenti e di pezzi. Pezzi da ricomporre? Forse. Comunque da conservare.

La sua opera è proprio questo: l’interminabile taccuino di un viaggiatore colto e dalle sensibilità raffinate, un John Webber piuttosto che un James Cook. “E il signor John Webber, acquerellista, che accompagnò nei suoi viaggi James Cook, ha cercato egli pure l’immortalità, anche se un tipo di immortalità di qualità inferiore a quella del capitano Cook. Non essendo un Cook ‘dentro’, personalmente guardo con ammirazione all’opera del signor Webber… Nel piccolo mondo del ‘turista che viaggia da solo’ mi sono industriato di viverci bene facendo il signor Webber di me stesso. Una strana e normale coppia: il me stesso vorrebbe starsene in studio, al sicuro, tra pigmenti, carta e pennelli, l’altro, Mr. Webber, il viaggiatore, freme in attesa di partire… Al ritorno, il ‘Webber’ esporrà le opere guadagnandosi pure qualche complimento, mentre l’altro me stesso, il giorno del vernissage, questa volta davvero vorrebbe essere altrove, anche molto lontano”. Gli acquerelli di Giorgio Maria Griffa si possono vedere in gallerie “lontane dalle correnti”: grandi formati nei quali le variate consistenze dei colori, la limpidezza delle linee che garantiscono l’assoluta fedeltà delle forme, la costante perfezione dei dettagli già evocano il piacere o, forse, l’urgenza del raccontare. Urgenza che si realizza appieno nei suoi libri, dove l’acquerello diviene narrazione anche per “supplire alle inevitabili manchevolezze del racconto scritto”. Nascono, così, nel 1995 Tierra del Fuego, nel 1999 Acquerelli di viaggio, nel 2005 I fari degli Stevenson, nel 2007 Escursione alle isole Eolie. E, prossimamente, Sant’Elena.

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I messaggi cifrati nel quadro dell’Apparizione della Madonna della Stella del Romanino

“Quella Venere è volgare, ha il sedere grosso”. Hayez: “Ho copiato le forme della ballerina Carlotta”

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp