Home / News / I sette colori di Hsiao Chin. Come scrivere un menù con eleganza
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

I sette colori di Hsiao Chin. Come scrivere un menù con eleganza

di Gualtiero Marchesi

marches11Nel mio pervicace rovello di rappresentazione – anche cromatica, anche visiva – di quell’impalpabile, ma esatta, cattedrale di sensazioni che sta dietro e dentro il sapore di un piatto, cercavo, un giorno, un’idea, anzi “l’idea” giusta per il racconto di un menù. Un menù di sette portate, legate in una concatenazione rigorosa: cosicché, non era tanto la decrittazione di ciascuna di esse, che mi interessava, quanto il dipanamento del filo comune, l’incasellamento della sequenza dei contrasti, dell’avvicendarsi di successive sollecitazioni, gustative ma pure – allo stesso livello, se non più – tattili. Un concetto che mi è caro, del resto: il lettore ricorderà la mia pasta ispirata alla serialità di Warhol, di cui ho parlato sul numero 49 di “Stilearte”.


E fu a quel punto che ebbi l’intuizione. Chi, meglio di Hsiao Chin, avrebbe potuto interpretare tale “viaggio in sette tappe”? Hsiao, amico di vecchia data, accettò la sfida. E la vinse nel modo più limpido e lineare. Con il quadro che vedete in questa stessa pagina. Fatto di sette, semplici, magici colpi di pennello. Maestro acclamato della pittura internazionale, Hsiao Chin ha saputo come pochi coniugare la millenaria tradizione cinese con gli aspetti, anche i più estremi, della cultura occidentale. In Europa ha conosciuto Miró, in America tutti i grandi dell’Action painting e del Gestualismo, con una particolare predilezione per Rothko. L’astrazione lo ha segnato con forza, senza peraltro soffocarne gli equilibri: si deve proprio all’esperienza di “Punto”, il movimento da lui fondato agli inizi degli anni Sessanta, una delle più autorevoli riflessioni sugli “eccessi” del Gestualismo e sulla necessità di una rinnovata, profonda meditazione filosofica.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Chi è Fulvio Roiter, le radici di un genio fotografico. Le opere, la poetica

I segnali stradali nell’arte – Le opere di Francesco Garbelli reinventano le icone delle vie e le auto

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp