Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Venere riemerge a Zara con i resti di una villa romana durante gli scavi per la realizzazione di un hotel

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Una statua della dea romana Venere è stata scoperta nel cantiere di scavo per la costruzione di un hotel, a Zara, in Dalmazia. Statua e contesto inducono a pensare che i resti della scultura risalgano al II secolo dopo Cristo e che il simulacro della dea della bellezza dell’amore adornasse una villa abitata da poco dopo il 100 della nostra era al IV secolo, di fronte al mare.
blankblank

blank
“L’accademico Nenad Cambi, il nostro massimo esperto di antichità, ritiene che si tratti molto probabilmente di una statua della dea Venere – ha detto Smiljan Gluščević, archeologo del museo di Zara – La sua altezza massima era, in origine, di circa due metri, ed era probabilmente collocata su un piedistallo nell’atrio di questa antica villa urbana.”

Secondo Gluščević la statua era molto probabilmente una delle sculture provenienti dall’atrio dell’edificio, dove è stato trovato un pavimento marmoreo di circa 80 mq. La villa – oltre ad essere affacciata sul paesaggio marino – sorgeva a un centinaio di metri dal Foro, la piazza romana circondata da palazzi, tra i quali templi, sedi amministrative e di giustizia.

blank

Nell’area della villa sottoposta a scavo sono stati portati alla luce anche un canale di scolo lungo 11 metri, resti di mattoni forati per il passaggio dell’aria del riscaldamento, i resti di un antico muro rivestito di tessere di marmo grigio e di un altro mosaico in bianco e nero che copre una superficie di circa quattro metri quadrati. La villa fu abitata per qualche secolo. Altri interessanti ritrovamenti riguardano, infatti, frammenti di ceramica antica e bizantina che vi giunsero probabilmente tra il IV e il VI secolo. Sono stati ritrovati anche frammenti di stoviglie di lusso provenienti dal Nord Africa che potrebbero essere datati al IV e al V secolo.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!