Home / News / Il primo Caravaggio romano, pittore di piccoli trionfi floreali
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Il primo Caravaggio romano, pittore di piccoli trionfi floreali

di Federico Bernardelli Curuz

Le radici più antiche dell’opera di Caravaggio si perdono nell’ombra della pittura manierista dell’Italia settentrionale; esordi oscuri, al punto che nessuno, fino ad oggi, ha potuto riconoscere, nell’ambito della produzione precedente al periodo romano, un dipinto giovanile di colui che sarebbe divenuto una delle pietre miliari dell’arte di ogni tempo. Evidentemente i quadri degli anni di formazione rientrano nell’ambito di un linguaggio diffuso e non presentano peculiarità tali da rivelarsi distinguibili dalla produzione di tanti autori contemporanei. Da ciò si evince il fatto che, pur essendo evidentemente in circolazione, i dipinti del primissimo Caravaggio non risultano riconoscibili.

Nato nel 1571 a Milano – come hanno confermato recenti indagini archivistiche -, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio (il soprannome, come ben sappiamo, deriva dal paese d’origine della famiglia) era figlio di un muratore. Tra il 1584 e il 1592, quindi in un periodo della vita compreso tra i tredici e i ventun anni, fu allievo di Simone Peterzano (Bergamo 1540-1596), pittore di vaglia che era stato, a sua volta, nella cerchia di Tiziano e che si era trasferito a Milano nel 1572.

Jan Brueghel il Vecchio, Fiori, olio su rame, 28x21 cm. Il dipinto sarebbe una copia tratta da un’opera di Caravaggio, realizzata durante la sua permanenza nella bottega del Cavalier d’Arpino

Jan Brueghel il Vecchio, Fiori, olio su rame, 28×21 cm. Il dipinto sarebbe una copia tratta da un’opera di Caravaggio, realizzata durante la sua permanenza nella bottega del Cavalier d’Arpino

La lacunosa biografia del periodo giovanile del maestro lombardo fa supporre, in relazione agli esiti artistici successivi, che egli sia entrato in stretto contatto con la pittura veneta e bresciana dei decenni precedenti – Savoldo, Romanino e Moretto -, traendo da essa numerose suggestioni, come il dialogo intenso tra luce ed ombra nonché la collocazione degli episodi evangelici sulla linea del presente, concetti che avrebbe sviluppato magistralmente a partire dagli anni della maturità romana.
Ma quale fu la primissima produzione del Merisi, quando giunse nella città dei Papi, verso il 1592-93?
Egli, approdando alla bottega del Cavalier d’Arpino (1568-1640), artista impegnato in grandi imprese decorative, dalla vena facile e gioiosa, lavorò soprattutto a dipinti di fiori e frutta. Alcuni quadri della bottega, con tale soggetto, furono sequestrati dal fisco nel 1607 e confluirono nella collezione Borghese.
Uno degli elementi attraverso il quale è possibile capire come dipingeva il giovane assistente del Cavalier d’Arpino ci viene dalla copia che Jan Brueghel il Vecchio (1568-1625) trasse da una di queste opere, oggi dispersa. La copia bruegheliana, un olio su rame di 28×21 centimetri, conservata alla Galleria Borghese, presenta una netta coincidenza con la descrizione che lo storico dell’arte Giovan Pietro Bellori, attorno al 1670, fornisce di un dipinto di fiori di Caravaggio, probabilmente acquistato dai Borghese con altre nove nature morte nel 1613 oppure giunto, per via ereditaria, da Olimpia Aldobrandini.
E’ possibile che il quadro fosse stato poi ceduto, nel 1627, al cardinale Del Monte, un intellettuale, insieme al fratello Guidobaldo, esperto in studi di ottica, gli stessi studi che affascinarono Michelangelo Merisi e che avrebbero risolto i problemi riscontrati dall’artista nella riproduzione della luce. Il dipinto, come detto, andò poi disperso.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Sai cos’è la Romantikstrasse austriaca? Paesaggio e cultura, estate romantica. Il percorso

Lo stile di Michelangelo Buonarroti. Perché è ritenuto moderno?