Home / News / Il video originale: la polizia arresta Keith Haring mentre disegna in metropolitana
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Il video originale: la polizia arresta Keith Haring mentre disegna in metropolitana


Keit Harin viene ammanettato e portato nella sede della pulizia per aver disegnato con i gessi i suoi omini su un pannello del tunnel della metropolitana di New York

Keit Harin viene ammanettato e portato nella sede della pulizia per aver disegnato con i gessi i suoi omini su un pannello del tunnel della metropolitana di New York

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Arriva la polizia! Haring è impegnato in un disegno nel tunnel della metropolitana. I poliziotti vogliono arrestare quel diabolico disegnatore che “imbratta” gli spazi pubblicitari vuoti.  Il braccio della legge non può compiere valutazioni estetiche ed essere un po’ elastico, anche se i disegni sono tracciati con il gessetto bianco, deperibile. Haring è spesso seguito da un amico, con la telecamera. Così la sequenza viene completamente ripresa.

Come studente a SVA, Haring ha sperimentato performance, video, installazioni e collage, mantenendo una forte propensione – che si manifesta con un impegno costante – per il disegno.   Nel 1980 avviene il salto dimensionale, dal foglio ai grandi tabelloni.  Nota, infatti, che i pannelli pubblicitari inutilizzati, all’interno delle stazioni della metropolitana, sono coperti di carta nera opaca.Neri come una lavagna. Così, utilizzando il gesso bianco, passa da un pannello all’altro, da una stazione all’altra, disegnando uomini che sono un incrocio tra le figure delle incisioni rupestri e quelle dei cartoni animati.  Tra il 1980 e il 1985, Haring produce centinaia di questi disegni pubblici, stesi in  linee ritmiche veloci, a volte creando ben quaranta “subway drawings” in un giorno. Questo flusso ininterrotto di immagini diviene familiare ai pendolari di New York, che spesso si fermano a parlare con l’artista.. La metropolitana  diviene, come sosteneva Haring, un “laboratorio” pubblico.

Keith Haring nasce il 4 maggio 1958 a Reading, in Pennsylvania, e cresce  nella vicina Kutztown. Sviluppa un grande amore, in età infantile, per il disegno, passione che asseconda, imparando dal padre le competenze di base per realizzare fumetti.

Keith Haring

Keith Haring

Dopo il diploma di scuola superiore, conseguito nel nel 1976, Haring si iscrive alla Scuola d’Arte professionale a Pittsburgh, un istituto nel quale si insegna grafica commerciale. Bastano due mesi perchè nel futuro artista scatti il rifiuto.  Prosegue da solo, la propria ricerca, sempre più decisamente orientata a sbocchi espressivi e non tecnici. Nel 1978 tiene la prima mostra  personale al Pittsburgh Arts and Crafts Center. Nello stesso anno, Haring si trasferisce a New York e si iscrive alla School of Visual Arts. A New York, Haring si inserisce rapidamente nella comunità artistica alternativa che si stava sviluppando al di fuori della gallerie e dei sistemi museali, on the road, nelle vie del centro, nei sotterranei delle metropolitane,  nei club ed ex sale da ballo. Qui stringe amicizia con colleghi artisti Kenny Scharf e Jean-Michel Basquiat, così come con musicisti, artisti di performance e writers che costituivano la comunità. Travolto dall’intensa energia dell’ambiente underground newyorkese comincia a organizzare e a partecipare a mostre ea  performance al Club 57 e in altre sedi alternative.

Oltre ad essere colpito dalla innovazione e dall’energia dei suoi contemporanei, Haring è ispirato anche dal lavoro di Jean Dubuffet, Pierre Alechinsky, William Burroughs, Brion Gysin e dal manifesto di Robert Henri, The Spirit Art, che affermava l’indipendenza fondamentale dell’artista. Con queste influenze Haring è stato in grado di spingere i propri impulsi giovanili verso un tipo singolare di espressione grafica basata sul primato della linea.

Come studente a SVA, Haring ha sperimentato performance, video, installazioni e collage, mantenendo una forte propensione – che si manifesta con un impegno costante – per il disegno.   Nel 1980 avviene il salto dimensionale, dal foglio ai grandi tabelloni.  Nota, infatti, che i pannelli pubblicitari inutilizzati, all’interno delle stazioni della metropolitana, sono coperti di carta nera opaca.Neri come una lavagna. Così, utilizzando il gesso bianco, passa da un pannello all’altro, da una stazione all’altra, disegnando uomini che sono un incrocio tra le figure delle incisioni rupestri e quelle dei cartoni animati.  Tra il 1980 e il 1985, Haring produce centinaia di questi disegni pubblici, stesi in  linee ritmiche veloci, a volte creando ben quaranta “subway drawings” in un giorno. Questo flusso ininterrotto di immagini diviene familiare ai pendolari di New York, che spesso si fermano a parlare con l’artista.. La metropolitana  diviene, come sosteneva Haring, un “laboratorio” pubblico.

Tra il 1980 e il 1989, Haring ha ottenuto un riconoscimento internazionale per le sue opere e ha partecipato a numerose mostre collettive e personali. La sua prima mostra personale a New York.was terrà presso la Westbeth Pittori spaziale nel 1981.

Nell’aprile del 1986, Haring apre il Pop Shop, un negozio a Soho dove vende T-shirt, giocattoli, poster, pulsanti e magneti recanti le sue immagini. Haring aveva il desiderio di mettere le proprie opere a disposizione del  più vasto pubblico possibile, e ha ricevuto un forte sostegno per il suo progetto da parte di amici, fan e mentori, tra cui Andy Warhol.

Durante la sua carriera, Haring ha dedicato molto del suo tempo a lavori pubblici, che spesso portavano messaggi sociali. Ha prodotto più di 50 opere pubbliche tra il 1982 e il 1989, in decine di città in tutto il mondo, molte delle quali sono state create, come  beneficenza, per ospedali, centri diurni per bambini e orfanotrofi.

Nel 1988 all’artista viene diagnosticato l’AIDS nel 1988 e l’anno successivo apre la Keith Haring Foundation, per la lotta alla malattia.

Nel corso di una breve ma intensa carriera, Haring è stato presente in più di 100 mostre personali e collettive. Esprimendo concetti universali ( nascita, morte, amore, sesso e guerra, con il primato della  linea e l’ immediatezza del messaggio, Haring è stato in grado di richiamare l’attenzione di un vasto pubblico un vasto pubblico, trasformando il proprio segno nel linguaggio visivo del 20 ° secolo.

Keith Haring è morto per complicazioni legate all’AIDS all’età di 31 anni il 16 febbraio 1990.

NEL VIDEO HARING ALL’OPERA NELLA METROPOLITANA E L’ARRESTO

 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Tredici apostoli all’Ultima Cena più Gesù. Perchè in alcuni affreschi i conti non tornano?

Fiori, uccelli, ombrelli: la danza di una scultura cinetica in America. Il video