Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
clicca, a destra, "Mi piace".

Inedito. Immagini nascoste nella Gioconda di Leonardo. Perchè? Chi sono questi personaggi?

 

 

di Maurizio Bernardelli Curuz

Mi limiterò a un intervento molto sintetico per lasciare il massimo spazio alle immagine di rilievi inediti che ho compiuto, con il collega Roberto Manescalchi, nell’ambito di un progetto di ricerca sulle criptofigure nella pittura del Cinquecento. Figure nascoste, derivate dalla diversa inclinazione del quadro o da anamorfosi. Esse non costituiscono, come parrebbe, una mera curiosità, ma si collegano, in modo potente, al motore semantico dei dipinti.

La Gioconda di Leonardo da Vinci

 

Esse non sono fioriture casuali di macchie, ma appaiono ben rifinite, secondo un piano espressivo che utilizza le forme dell’inanimato per giungere a elementi antropomorfi e a personaggi riconoscibili. Leonardo giunge a controllare questa materia informe, a pianificarla. Il controllo delle macchie e la trasformazione in oggetti e personaggi è ben teorizzato nel Trattato sulla pittura di Leonardo stesso e conosce precedenti teorici fondamentali, nel Rinascimento e nell’antichità.

Ruotando la Gioconda alla nostra sinistra di 90 gradi appare un piano compositivo compiuto e complementare, a livello di significati simbolici, rispetto all’immagine ortogonale del ritratto. Nel piano a 90 gradi-nostra sinistra, sembrano apparire, in tutta la tavola – e lo vedremo in brevi saggi successivi – più santi o meglio più figure eroiche femminili del Cristianesimo, che evidentemente si riconnettono con il ritratto di Monna Lisa. Figure alle quali ella era devota o personaggi simbolo che connotano, al tempo stesso, il carattere della donna? Cosa saranno in grado di dirci sulla donna, quando le avremo identificate completamente? Cosa nasconde, ancora, la Gioconda?

 

Leonardo qui opera con la tecnica delle figure cangianti. Essa è ottenuta creando una figura di contorno, dalla silhouette evidente – in questo caso il volto grottesco, con naso adunco, mento rincagnato, folti sopraccigli della figura maggiore – ricavato da ciò che, dal lato maggiore potrebbero sembrare solo una catena montuosa. Successivamente riempie di figure interconnesse questo spazio. La figura maggiore rinvia in modo inequivocabile ai disegni di volti grotteschi, disegnati da Leonardo e dai propri allievi. Ogni figura ne contiene alcune minori. Non può sfuggire, a livello dei sopraccigli, una figura che potrebbe rinviare a un grosso volatile scuro.

 

La figura maggiore di profilo anticipa, sotto il profilo iconografico, la serva di Giuditta, in Giuditta e Oloferne di Caravaggio, dipinto circa 80 anni dopo. Ciò potrebbe significare che Caravaggio deriva il modello non solo da Leonardo – come s’era giustamente ipotizzato, pur vagamente, sotto il profilo di derivazione stilistica – ma probabilmente dalla tipologia della vecchia serva, legata a Giuditta stessa, probabilmente dipinta qui da Leonardo e, certamente, in altre opere disperse. Ci troviamo di fronte, nel lato della Gioconda a un prototipo, poi ripreso dal Caravaggio stesso.

Profilo ne La Gioconda e la serva in Giuditta e Oloferne del Caravaggio

 

Con certezza, nella figura maggiore è inscritta una splendida figura di giovane donna che, a sua volta, contiene altre figure

 

La giovane donna può essere – anche – Giuditta e la figura arcigna, – anche – la sua serva? Vediamole accostate.

E alcuni elementi possono essere stati ripresi dal Caravaggio, quasi un secolo dopo Leonardo, per Giuditta e Oloferne ?(qui sotto il particolare)

Ma nella figura della serva di Leonardo esistono, accanto alla presunta Giuditta, altre immagini, angeliche, che configurano una scena simile all’Annunciazione. Esistono collegamenti teologici tra la fedeltà vendicativa di Giuditta e la Madonna? Oppure le stesse figure angeliche si riferiscono all’ispirazione celesta tratta da Giuditta per la decapitazione di Oloferne? E certo un fatto: sia Maria che Giuditta accettano la volontà di Dio, che ha deciso di renderle assolute protagoniste della storia.

Accanto al blocco che definiremo “Giuditta e l’ancella” osserviamo un altro dipinto cangiante, che reca comunque un’immagine sacra. E’ una piccola figura che sembra rinviare a quella di un santo in estasi

 

Le figure, come dicevamo, sono composite e segnano, in modo inequivocabile e diretto, la continuità di comporre, in Arcimboldo, secondo la linea leonardesca del capriccio e del polimorfismo.

 

In sintesi

La Gioconda contiene altri piani visivi e semantici, finora mai portati alla luce. Essi sono molto evidenti e configurano, nella rotazione dell’opera – di 90 gradi alla nostra sinistra – l’area dei santi. Vi appaiono, nella parte inferiore, figure che rinviano all’iconografia dell’episodio biblico di Giuditta e Oloferne, nonchè all’Annunciazione. In un punto più isolato è dipinto un santo in posizione ascetica. Abbiamo isolato altre figure sante, nello stesso “verso”, che pubblicheremo nei prossimi giorni. (sono segnalate sommariamente da cerchi arancioni)

 

Le figure stesse sarebbero da connettere con la personalità dell’effigiata: santi protettori , ma molte, come vedremo, sante che hanno svolto azione eroiche. 

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
x

Ti potrebbe interessare

MUSEI GRATIS 1 dicembre 2019. Elenco completo Italia. #domenicalmuseo

Paesaggi Inospiti | A Brescia la mostra personale di Iros Marpicati