Home / Mostre Extraeuropee / La Madonna di Senigallia approda a New York sotto l’attenta vigilanza del Comando dei Carabinieri
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

La Madonna di Senigallia approda a New York sotto l’attenta vigilanza del Comando dei Carabinieri

Il Console Generale Natalia Quintavalle  con il Col. Luigi Cortellessa

Il Console Generale Natalia Quintavalle
con il Col. Luigi Cortellessa

Nell’ambito del programma riguardante l’anno della cultura italiana negli USA, il celebre capolavoro di Piero della Francesca (1411-1492), la “Madonna di Senigallia”, dopo essere stato esposto presso il Museum of Fine Arts di Boston, sarà ospite, dal 13 gennaio sino al 30 marzo 2014, del Metropolitan Museum of Art di New York.
Il capolavoro, trafugato nel 1975 dal Palazzo Ducale di Urbino (PU) e recuperato l’anno successivo a Locarno (Svizzera) dai Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, ha avuto il posto d’onore in una mostra dedicata al grande interprete del Rinascimento italiano. Per la prima volta sarà possibile ammirare insieme: il “San Girolamo e un donatore”, il “San Girolamo in un panorama”, la “Madonna con il Bambino” e il dipinto recuperato dall’Arma.

L’eccezionale evento espositivo è stato presentato alla stampa americana con una conferenza svolta nel Museo e una cerimonia all’Istituto italiano di cultura, nel corso delle quali il Col. Luigi Cortellessa, Vice Comandante del C.do Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, ha illustrato l’impegno e le attività svolte a livello nazionale ed internazionale del Reparto specializzato dall’Arma.

Le due iniziative hanno riscosso uno straordinario successo fra i numerosissimi presenti ed hanno costituito occasione per ricevere attestazioni di stima nonché ribadire la riconosciuta primazia del Comando CC TPC in ambito internazionale nella tutela dei beni culturali.


IL FURTO DELLA MADONNA DI SENIGALLIA

Il furto al Palazzo Ducale di Urbino

Il furto della Madonna di Senigallia avvenne il 5 febbraio 1975; trafugata insieme ad un’altra opera di Piero della Francesca, La Flagellazione di Cristo, e il ritratto di nobildonna di Raffaello. Il crimine è stato perpetrato al Palazzo Ducale di Urbino, considerato a quei tempi  uno dei musei più sicuri d’Italia . Tuttavia, i ladri hanno approfittato di ponteggi a fianco del Palazzo per irrompere nella galleria, scalando pareti, rompendo finestre e utilizzando chiavi falsificate.

Dopo più di un anno di indagine, la Squadra Arte dei Carabinieri ha ricevuto informazioni da un commerciante d’antiquariato romano che li ha portati alla Svizzera . Fingendosi acquirenti facoltosi hanno messo in scena una finta trattativa con i sospetti. L’incontro non ha avuto luogo , ma i capolavori sono stati trovati in un hotel a Locarno il 23 marzo 1976. Dopo il recupero dei dipinti , quattro persone sono state arrestate in Italia , Germania e Svizzera e i dipinti sono stati restituiti a Urbino il 29 marzo 1976.

Il ritrovamento delle opere

Il recupero della Madonna di Senigallia è stata una pietra miliare per la Squadra Arte , formata nel 1969 per proteggere il patrimonio artistico in Italia . Parte del Ministero della Cultura , l’unità è stata la prima al mondo dedicata esclusivamente alla lotta contro i furti d’arte e di falsificazione . Ora con 280 ufficiali , la Squadra Art opera in Italia e all’estero con INTERPOL e l’UNESCO per proteggere e trovare le opere rubate . Fin dalla sua istituzione , l’unità ha salvato circa un milione di oggetti archeologici dal mercato nero , recuperato più di 500.000 opere d’ arte e sequestrato quasi 300.000 falsi.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Come si restaura un quadro? Nel breve video le azioni di recupero di ogni sua parte

Estetica. Ariana Grande oggi e da anziana. Le donne sbagliano a invecchiare? Il video