Home / News / L’arte in Italia dopo il 1945. Come avvenne la rinascita
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L’arte in Italia dopo il 1945. Come avvenne la rinascita


PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, SUBITO QUI A DESTRA. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

NEL FILMATO UN  VIAGGIO TRA LE OPERE DI

 
GRATIS I RISULTATI D’ASTA, LE QUOTAZIONI, LE STIME DI BASE, I RECORD DELLE OPERE SEMPRE AGGIORNATI DI Giambattista Tiepolo, CON FOTOGRAFIE E SCHEDE.DUE LE FONTI DI RILEVAMENTO. PER AVERE UN QUADRO COMPLETO CLICCATE UN LINK, POI L’ALTRA.

1945-1953: otto anni di attività creativa febbrile, magmatica, convulsa, dagli esiti contraddittori. Con L’Italia s’è desta, il Mar dedicò una mostra all’arte italiana dell’immediato dopoguerra, gremita di correnti eterogenee per linguaggio espressivo ed intento comunicativo e spesso in aperto antagonismo tra loro.

Le opere di Fontana, Burri, Guttuso, Afro, Leoncillo, Turcato, Baj e dei principali esponenti dei movimenti fondati in quegli anni,  poste in rapporto dialettico con quelle dei maestri che si erano affermati prima del conflitto, come De Chirico, De Pisis, Balla, Carrà, Morandi… E’ il racconto di un cambiamento radicale, della ricerca di nuovi paradigmi, dell’esigenza di sconfessare la tradizione antecedente.

Stile ha intervistato Claudio Spadoni, curatore.

 

Come si presenta il panorama artistico italiano nell’immediato dopoguerra?

Gli artisti più giovani avvertono l’urgenza di recidere il legame con il passato recente e la cultura di regime, recuperando il rapporto con l’Europa. Si riscoprono le avanguardie storiche, Futurismo compreso, e si stabilisce un dialogo intenso e paritario con i paesi d’oltralpe. La chiusura autarchica in cui si erano trincerati i pittori prima della guerra si dissolve, lasciando emergere nuove correnti, diverse nell’approccio alla materia, nel contenuto e nei modi espressivi, e in rapporto conflittuale le une con le altre: Forma Uno, Corrente, Mac, Gruppo degli Otto, Fronte Nuovo delle Arti, solo per citarne alcune.

 

Molti artisti tentano di assurgere a livelli internazionali attingendo alla lezione cubista di Braque e Picasso…

Guernica è l’esempio cui guardare: l’audacia della composizione, emblema di un’efferatezza che si sarebbe acuita con lo scoppio del secondo conflitto mondiale, fa sì che divenga il grande studio del tempo del dopoguerra, e non solo per i pittori figurativi. L’opera viene considerata un modello e al contempo un ideale confine da travalicare per giungere a nuove esperienze. Almeno sino al 1953, quando la mostra romana dedicata a Picasso decreta l’esaurimento dell’esperienza cubista. E’ qui, del resto, che si conclude cronologicamente la nostra esposizione.


 

Qual è la reazione dei maestri più anziani?

A differenza dei giovani, che manifestano una risoluta e chiassosa opposizione al Fascismo, gli artisti della generazione precedente proseguono la propria ricerca avulsi dagli stravolgimenti politici, quasi come se nulla fosse accaduto. Hanno ideali estetici e linguaggi consolidati che non intendono contraddire, un’identità ormai solida che non prevede evoluzioni o sconfessioni. Morandi, Carrà, Sironi, Balla, De Pisis, Marini, persistono ad operare rimanendo ancorati alla tradizione.

 

L’atteggiamento di De Chirico, in questo senso, è emblematico…

Lui si attesta su posizioni nietzschiane: l’arte è un “eterno ritorno”, un continuo riaffiorare del passato. Rimane fedele alle evoluzioni interne alla propria storia, al proprio percorso creativo. In Ettore e Andromaca, in mostra, si assiste al recupero dei manichini metafisici: mentre i colleghi più giovani cercano febbrilmente il moderno, De Chirico si estrania dal divenire dell’arte, proponendosi come la più icastica incarnazione dell’“eterno immutabile” di Baudelaire.

 

Fondamentale è la figura di Lucio Fontana, il cui Manifesto Blanco, redatto a Buenos Aires nel 1946 e divulgato in Italia l’anno successivo, costituisce il punto di partenza dello Spazialismo.

Reduce dall’attività astratta degli anni Trenta e dall’esperienza sudamericana, Fontana vive da protagonista il dopoguerra, indicando da subito un linguaggio unico, indipendente rispetto ai modelli cubisti e surrealisti.

La sua è una pittura di “percezione”: più che alla compiuta realizzazione di un’opera, egli mira a suggerire una sensibilità globale dello spazio, chiamando il fruitore ad un nuovo rapporto con l’arte, fatto di pura sensazione: il diaframma del quadro si lacera, il dietro è messo in rapporto col davanti, la tela si incurva e diventa superficie scultorea, inglobando lo spettatore. Il legame con la pittura figurativa e con quella astratta degli anni precedenti è definitivamente superato.

 

Oltre a Fontana, quali sono i nomi più eclatanti del dopoguerra?

Artisti provenienti dalla scuola romana come Afro, dopo una fase figurativa e neocubista, affogano sempre più le loro suggestioni in un linguaggio astratto e in seguito informale, che definirei lirico. Sulla tela Vedova, il maggior rappresentante della pittura gestuale in Italia, traspone scariche emotive: impulsi, sensazioni che non prevedono alcuna mediazione razionale. Burri ricorre a materiali alternativi – pietre pomici, muffe, catrami, tele di juta – come colori o superfici modificate da una qualche forma di energia. In Guttuso, invece, prevale la denuncia sociale.


 

E la scultura?

Un’intera sezione dell’allestimento, intitolata Scultura lingua morta – dal celebre saggio scritto da Arturo Martini nel 1945 -, è dedicata all’arte plastica del dopoguerra, rappresentata, oltre che dallo stesso Martini, da personalità come Leoncillo, Viani, Consagra, Fazzini… a dimostrazione che la scultura italiana del periodo è una delle più vitali del contesto europeo. Neppure Fontana ha mai interrotto la produzione di ceramiche: in mostra esponiamo il Ritratto di Teresita, la moglie dell’artista, contraddistinto dall’uso dell’oro e da giochi cromatici che ne fanno un’opera sospesa, artefatta.

 

Per concludere, c’è qualche aspetto della mostra che intende sottolineare in modo particolare?

La rassegna è stata concepita come una sorta di “atto riparatorio”, che accosta in un unico allestimento i principali esponenti dei movimenti sorti nel dopoguerra. Viene presa in considerazione ciascuna vicenda, messa a confronto con le esperienze dei grandi protagonisti della prima metà del secolo: le opere giovanili di Dorazio e Perilli, i Sacchi di Burri, lo spazialismo di Guidi e Fontana, il realismo aulico di Afro o le sculture di Leoncillo, interagiscono con i lavori di De Chirico, Balla, Carrà, De Pisis, Manzù.

Clicca sul link per aprire il PDF di questo articolo e leggerlo, osservando le immagini:

[PDF] L’Italia s’è desta



STILE ARTE 2011

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Vero o falso o vero e falso assieme? I casi del Salvator Mundi attribuito a Leonardo e dei Modigliani

Sai davvero cosa significa essere Muse? L’altra metà del cielo di Monet, Picasso, Renoir e di tanti altri