Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

L’arte tradizionale del presepio e gli artisti di oggi. Un inno alla gioia e alla vita che supera ogni oscurità. La mostra

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Come avviene da oramai quindici anni in occasione delle festività natalizie, i Musei Civici d’Arte Antica | Istituzione Bologna Musei, in collaborazione con il Centro Studi per la Cultura Popolare, associazione culturale di studio e ricerca sulle espressioni del sacro con sede a Bologna, promuovono presso il Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini un evento espositivo dedicato all’arte presepiale tradizionale, come momento di avvicinamento e celebrazione collettiva della raffigurazione della Natività nella notte di Betlemme.

blank
Bertozzi, Dormiglione di Elisabetta

Nel contesto di questo atteso appuntamento, nelle scorse ore – alla presenza del Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna, e del direttore Istituzione Bologna Musei Maurizio Ferretti – p stata inaugurata la mostra collettiva Artisti bolognesi del Presepe contemporaneo. Un omaggio a Francamaria Fiorini, a cura di Fernando e Gioia Lanzi.
blank
Bozzetti, Offerente

blank
Buonfiglioli, Tradizione

Inserita nel ciclo di mostre che nel corso degli anni ha posto a confronto scuole presepiali di aree regionali diverse, l’iniziativa di quest’anno, visitabile fino al 16 gennaio 2022 con ingresso gratuito, si propone di documentare la ricchissima e secolare tradizione artistica ed iconografica bolognese, rivisitandone e attualizzandone l’interpretazione ricca di simbolismi attraverso la sensibilità di alcuni maestri e artisti contemporanei: Elisabetta Bertozzi, Leonardo Bozzetti, Giovanni Buonfiglioli, Mirta Carroli, Marco Dugo, Paolo Gualandi e Luigi Enzo Mattei.

blank
Carroli, Re Magio

blank
La rassegna intende inoltre rendere un commosso omaggio alla scultrice Francamaria Fiorini improvvisamente scomparsa nel 2020, una delle più sensibili artiste nel ravvivo di temi e figure degli antichi presepi bolognesi foggiati in terracotta, rappresentati in mostra da due scarabattoli e da una Natività. Alla presepista di scuola felsinea si deve la realizzazione del primo e unico «presepe ortodosso» mai realizzato, che nel 2019 è stato presentato e donato al patriarca di Mosca Cirillo I. Nella creazione, di cui in questa occasione viene esposto un bozzetto preparatorio, la forma tridimensionale della devozione popolare di Occidente incontra le regole canoniche ortodosse nella rappresentazione della Natività in un’unica autentica celebrazione e nel rispetto dei valori e delle differenze.
blank
Gualandi, Meraviglia

Le piccole statue esposte sono versioni attualizzate delle figure del presepio, calate nella realtà petroniana delle botteghe artigiane da cui, tra il XVIII e il XIX secolo, uscirono figure di pastori e di adoranti mai viste prima e ambientazioni che ebbero poi amplissima diffusione. Magi e pastori portano nella scena presepiale situazioni umane dettate dall’odierna sensibilità, siano esse di accoglienza del “Bambinello” o di rifiuto: in un caso, come nell’altro, tali diversi o addirittura opposti modi di sentire “ci sono”, e si può conseguentemente dire, che tutto il mondo è nel presepio.
In effetti, le figure in mostra riprendono, rinnovandole, iconografie storiche tradizionali, come la Meraviglia, l’Adorazione, il Dormiglione e la Tradizione. Ne sono testimoni gli illustri modelli di mano di grandi plasticatori bolognesi ed emiliani dei secoli passati, che si conservano proprio nella collezione del Museo Davia Bargellini, frutto dell’intelligente impegno del suo fondatore Francesco Malaguzzi Valeri, volto alla valorizzazione e alla conservazione di un patrimonio a rischio di scomparsa.
blank
Mattei, Brentadore

I confronti istituibili grazie a questa mostra rendono immediata la possibilità di cogliere quanto la creatività degli artisti di oggi sia in linea con l’arte dei loro predecessori, anche sotto il profilo delle intenzioni, ad esempio nella rappresentazione di personaggi tratti dalla vita quotidiana, che nelle antiche terrecotte mirava ad attualizzare il racconto evangelico per il pubblico dei fedeli, abbigliati come i protagonisti delle statuette, sia che indossassero stracci, o abiti di stoffe preziose. Nel presepio entra, per opera degli artisti, il mondo contemporaneo: ed entra in molti modi.

Con Leonardo Bozzetti e i suoi due offerenti – un pifferaio e una giovanetta che offre una mela – troviamo documentata e ancora viva la prassi artigianale del “figurinaio” storico ed esemplare di Bologna, nipote e figlio di un figurinaio, e padre di una figurinaia, vero ponte tra i tempi di Arte Gaia e il tempo presente. Dopo il suo esempio, di tramando artistico familiare, di generazione in generazione, altri artisti hanno preso ad attualizzare e interpretare i personaggi del presepio.

blank
Fiorini, Presepio simbolico in scarabattola

Francamaria Fiorini aveva un modo tutto suo di far entrare nella scena presepiale il mondo contemporaneo, e la visione che lei stessa ne aveva: i suoi Gesù Bambino – e con Lui, la maggior parte dei personaggi – sono infatti tutti sorridenti, non per un ottimismo inguaribile, ma per una fede solida. E poi, per dire che Bologna è di Gesù Bambino (per parafrasare il cardinale e arcivescovo Giovanni Battista Nasalli Rocca, che disse: «Bologna è città di Maria»), ecco che nella lettura della Fiorini la Vergine del presepio assume le fattezze della Madonna di San Luca, quasi a voler indicare che tutti i bolognesi possano sentirsi rappresentati da Lei. E, dando corpo a un’idea all’avanguardia, il Bambino non è più accudito solo dalla Madre, ma può essere messo nelle braccia di Giuseppe: un dettaglio semplice, ma significativo.
Nel solco della consuetudine, invece, rientra un altro motivo iconografico illustrato dalla Fiorini: l’angelo infatti offre al Bambino una vestina, che è rossa e richiama la veste inconsutile con la quale Gesù andò incontro alla morte, e che i soldati si giocarono a dadi sotto la croce; è rossa dunque come il sangue dei sacrifici, tessuta da Maria in un sol pezzo, simbolo dell’unità e indivisibilità della Chiesa. Ed ancora, nella rielaborazione della plasticatrice, torna l’uso della scarabattola, in cui si raccolgono alcuni dei protagonisti essenziali del presepe; un uso che costituisce una ripresa di un’antica e consolidata modalità di messa in scena, ripensata dalla Fiorini nel piccolo gruppo in mostra nel quale in una riedizione sintetica di un presepio delle origini, appare il solo Gesù Bambino con la coppia asino/bue, simbolo di tutte le genti ebraiche e non ebraiche di ogni tempo.

blank

Con il Brentadore di Luigi Enzo Mattei entra nel presepio l’esponente dell’antica Compagnia bolognese dei Brentadori, trasportatori del vino con la “brenta” – un bigoncio ligneo per il trasporto di liquidi, in particolare del vino, della capacità di 75 litri, che si portava a spalla – che dal 1250 è presente in Bologna. I brentadori erano gli unici autorizzati al trasporto del vino, l’assaggiavano e ne fissavano il prezzo, e all’occasione portavano anche acqua per spegnere gli incendi.

Il Magio di Mirta Carroli è figura sapienziale, e la perla che reca in omaggio riecheggia quella «di grande valore» trovata dal mercante, che per acquistarla «vende tutti i suoi averi», come si legge nella celebre parabola sul «regno dei cieli» del Vangelo di Matteo (13, 45-46): per essa dunque vale la pena vendere tutto, e offrendola a Gesù si riconosce che è da Lui che viene il bene più prezioso. Di Mirta Carroli è anche il poeticissimo Risveglio.

Con Marco Dugo entra nel presepio bolognese Padre Olinto Marella, il prete mendicante morto nel 1969 e proclamato Beato nel 2020. Raffigurato nella posa del questuante che chiede l’elemosina con il suo celebre cappello sulle ginocchia, Don Marella viene presentato con umiltà e riempito di amore, simbolo di carità e «coscienza» della comunità cittadina quale ancora oggi è vividamente percepito.

Le figure tradizionali sono sempre presenti: la Meraviglia di Paolo Gualandi si inginocchia e apre le braccia stupita e adorante; il Dormiglione è interpretato invece da Elisabetta Bertozzi e da Marco Dugo: entrambi vedono in questa figura un uomo del margine che dorme in compagnia dei suoi cani. Così rappresentato, il Dormiglione, più che rifiutare Gesù Bambino, si allontana da una società in cui non si riconosce e da cui è rifiutato. Però ha un suo spazio nel presepio, che lo accoglie e in cui, forse, si sveglierà.

Giovanni Buonfiglioli ci mostra una figura sempre presente, la Tradizione: l’adulto che accompagna i bambini a vedere il presepio, perché imparino la sapienza umana e divina. Il Burattinaio di Marco Dugo offre a Gesù Bambino un lavoro di teatro e rappresentazione, che dà letizia e fa divertire, e mette in scena e trasfigura la vita quotidiana, mostrando esemplarmente ancora una volta come, parafrasando il cardinale Giacomo Biffi, «siamo tutti nel presepio», con il nostro volto e la nostra vocazione.

Durante il periodo di apertura sono previste visite guidate gratuite:
sabato 11 dicembre 2021 h 16.00 (a cura di RTI Senza Titolo S.r.l., ASTER S.r.l. e Tecnoscienza)
domenica 26 dicembre 2021 h 10.30 (a cura di Centro Studi per la Cultura Popolare)
mercoledì 29 dicembre 2021 h 10.30
giovedì 6 gennaio 2022 h 10.30 (a cura di Centro Studi per la Cultura Popolare)
sabato 8 gennaio 2022 h 16.00 (a cura di RTI Senza Titolo S.r.l., ASTER S.r.l. e Tecnoscienza)
sabato 15 gennaio 2022 h 16.00

Attività per bambini e famiglie:
giovedì 6 gennaio 2022 h 16.00
Dove sono finiti i Re Magi?
laboratorio per bambini 5-10 anni (a cura di RTI Senza Titolo S.r.l., ASTER S.r.l. e Tecnoscienza)

Per tutte le attività la prenotazione è obbligatoria: tel. 051 236708 (martedì, mercoledì e giovedì h 10.00-15.00; venerdì h 14.00-18.00)

SCHEDA TECNICA

Mostra
Artisti bolognesi del Presepe contemporaneo. Un omaggio a Francamaria Fiorini

A cura di
Fernando e Gioia Lanzi

Promossa da
Istituzione Bologna Musei | Musei Civici d’Arte Antica

In collaborazione con
Centro Studi per la Cultura Popolare

Sede
Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini
Strada Maggiore 44 | 40125 Bologna

Periodo
11 dicembre 2021 – 16 gennaio 2022

Inaugurazione
Venerdì 10 dicembre 2021 h 18.00
con prenotazione obbligatoria (tel. 051 236708)

Orari di apertura
martedì, mercoledì, giovedì h 10.00-15.00
venerdì h 14.00-18.00
sabato, domenica, festivi h 10.00-18.30
chiuso Natale, 1 gennaio

Biglietto
gratuito

Ingresso
In applicazione del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, per accedere agli spazi museali è obbligatorio essere in possesso di certificazione verde Covid-19, il cosiddetto green pass.
Il green pass non è richiesto per le persone di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Informazioni
Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini
Strada Maggiore 44 | 40125 Bologna
Tel. 051 236708
[email protected]
www.museibologna.it/arteantica
Facebook Musei Civici d’Arte Antica
Twitter @MuseiCiviciBolo

Informazioni su modalità di accesso e misure di sicurezza Covid-19
www.museibologna.it/arteantica/documenti/102119

Istituzione Bologna Musei
www.museibologna.it
Instagram @bolognamusei

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo a cura della redazione di Stile arte

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti.

Vuoi rimanere aggiornato su offerte, occasioni, gadget a prezzi stracciati? Moda, arte, tecnologia sono la tua passione? Segui il nostro canale Telegram. Stile arte seleziona per te i prezzi del momento. Buoni, sconti e opportunità da cogliere al volo. L'iscrizione è semplice e grautita, Clicca qui per iscriverti al canale: https://t.me/stilearte Sei poco pratico di Telegram e vuoi capire di cosa si tratta? Leggi questo nostro approfondimento -> https://www.stilearte.it/?p=279033

Colori a olio: ecco le recensioni:

MAIMERIblank: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeriblank
 
blank
Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)
   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talensblank

blank
Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui
E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.
blank
Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui
  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrarioblank  
blank
CASSETTA IN LEGNO DI FAGGIO MISURE 30X40 COLORI OLIO VAN DYCK FERRARIO
  OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Hollandblank
blank
Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio
WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburgblank
blank
Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione
WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTONblank
blank
Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.