Home / News / Laura Tonin, cosa significa farsi un selfie di fronte alla pazzia del muro di Berlino
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Laura Tonin, cosa significa farsi un selfie di fronte alla pazzia del muro di Berlino

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Laura Tonin è stata tra i finalisti del Premio Nocivelli 2016, con l’opera pubblicata qui di seguito, da lei commentata.

a noc
Madness nasce esattamente li dove è stata scattata, senza una pregressa costruzione. I metadati riportano la data e l’ora: 30 Aprile 2016, ore 15.59.
Il luogo, Berlino. “Percorro “la via del muro” e il mio occhio lucido di lacrime si posa su quel gesto: madness, pazzia!
Sul pianeta reale delle condivisioni virtuali dei social networks, una graziosa coppia di non più giovani persone, imbraccia un “braccio selfie” e si propone a tutti i passanti in pose e autoscatti in un semplice gesto che legittimi la loro presenza e la loro esperienza. Ma io non riesco a non trovare quel gesto fuori luogo, in quel luogo. Mi domando se i due conoscano il significato di quella scritta che imperversa alle loro spalle. E contestualmente rifletto su chi possa essere stato a lasciare quel segno grafico sul muro. Segno che adesso spicca su quel tratto di muro sottolineando ancor più la ‘pazzia’ di chi – e sono tanti, in è una sorta bisogno di condividere e di esserci ndr – quel momento e le sofferenze che quel muro ha portato e ha visto negli anni. Non so ancora se sono io la persona giusta, nel luogo giusto e al momento giusto per scattare o se sono loro ad essere le persone giuste al momento giusto, nel posto sbagliato. Una cosa però è certa: tutto ció è MADNESS.”

Questa descrizione presentata con l’opera per il Premio Nocivelli 2016, descrive pienamente il tema: Berlino, la città simbolo della divisione Europea nella seconda parte del ‘900, che ancora oggi mostra le rovine di questa divisione – rovine purtroppo molto attuali, in un’epoca nella quale si parla di muri per contrastare le ondate di migranti – non soltanto fisica ma anche ideologica, sottolineata dalla soavità del gesto “moderno” che cancella per un attimo le atrocità della storia. Credo sia chiaro a tutti che qualcosa non funziona.

Tecnicamente il quadro fotografico si può dividere nei 9 quadranti canonici, secondo la regola dei terzi. I soggetti sono due: il graffito Madness sul Berliner Mauer e la coppia di signori. Le righe nette della sommità del muro, orizzontale, e della divisione dell’edificio al di la di essa, verticale, dirigono lo sguardo proprio sulla scena.

La fotografia architetturale o paesaggistica, con l’inserimento di soggetti umani marginali come dimensioni, ma che in realtà sono la chiave del tema dell’immagine, è la tecnica che vado creando e continuamente cercando per realizzare i miei scatti.

Laura Tonin
Cenni biografici

Laura Tonin nasce a Brescia il 13 dicembre 1987. Lavora dal 2013 per il Gruppo Foppa come Social Media Developer. Si è specializzata in Grafica e Comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia, presso la quale ha trovato il modo di rendere la propria passione per i Social Network e il mondo digitale un lavoro concreto.
a laura tonin
Il suo lavoro le ha permesso di collaborare anche con diverse realtà di formazione attive sul territorio bresciano come l’Associazione Palco Giovani, per le quali ha tenuto dei corsi sui Social Networks e la Comunicazione Online agli studenti di istituti scolastici superiori. La fotografia, insieme alle tecniche di ripresa video, è acquisita nel tempo e si migliora col tempo, ma soprattutto è una passione costantemente coltivata.
PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, ALL’INIZIO DELLA PAGINA, POCO SOPRA IL TITOLO DI QUESTO ARTICOLO. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO, OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Politica e pittura. Il Papa schiacciato da Napoleone e dal pittore David. Il punto di vista delle scene

Osserviamo i capolavori di Palazzo Zevallos Stigliano, tra i quali Il Martirio di Sant’Orsola del Caravaggio. Video

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp