Home / Aneddoti sull'arte / Le malattie degli artisti diagnosticate sulla tela. Esercizi dei medici sui pittori
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Le malattie degli artisti diagnosticate sulla tela. Esercizi dei medici sui pittori

VUOI FAR VALUTARE GRATUITAMENTE, AI CORRENTI PREZZI DI MERCATO,
DA UN POOL DI ESPERTI, QUADRI, STAMPE, OGGETTI D’ANTIQUARIATO, DI MODERNARIATO, TAPPETI, MONETE ECC? TUTTE LE CATEGORIE SOTTOPOSTE A VALUTAZIONE GRATUITA SONO NELLA FOTO QUI SOTTO. NON E’ NECESSARIO AVERE CAPOLAVORI. OD OPERE SUPER-FIRMATE

a cata 1

ACCEDI, SENZA IMPEGNO ALCUNO, AL SERVIZIO GRATUITO DI VALUTAZIONE OFFERTO DA CATAWIKI, NOSTRO PARTNER TECNICO, CLICCANDO SUL LINK QUI DI SEGUITO, QUELLO COLOR ARANCIONE. ACCEDERAI ALLA PAGINA DEDICATA.
TI DIRANNO IL VALORE DELL’OPERA E DEGLI OGGETTI E, SE POI, VORRAI VENDERE, POTRAI FARLO ANCHE ATTRAVERSO LO STESSO SERVIZIO OFFERTO DALLA CASA D’ASTE EUROPEA, FONDATA IN OLANDA, CHE HA MILIONI DI CLIENTI IN TUTTO IL MONDO. OPPURE COMPIERE LA TUA SCELTA LIBERA. NON CI SONO VINCOLI. E TUTTO AVVERRA’ NELLA COMPLETA TUTELA DELLA TUA PRIVACY. IL LINK SERVIZIO GRATUITO VALUTAZIONE. ECCOLO:  www.catawiki.it/stilearte-valutazioni


TIZIANO VECELLIO, La Pietà, 1570-76, olio su tela, 315 x 389 cm, Venezia, Galleria dell'Accademia

TIZIANO VECELLIO, La Pietà, 1570-76, olio su tela, 315 x 389 cm, Venezia, Galleria dell’Accademia

Paul Wolfe, direttore del dipartimento di patologia e di medicina di laboratorio dell’Università della California di San Diego, s’è occupato d’una ricerca volta a svelare il rapporto tra artista e malattia, argomento che ha mosso numerosi studiosi a fronteggiarsi sul campo, anche se queste ricerche, suscitate dall’attitudine americana a riportare tutto a una leggibilità di superficie, fornisce, nell’ambito dell’arte, un quadro, dal nostro punto di vista, parziale e tendenzioso. Le risultanze di questi studi? Michelangelo, afflitto da una grave depressione, o meglio dire, da una sindrome maniaco-depressiva, dipingeva tra le oltre quattrocento figure della Cappella Sistina un Geremia sconsolato e malinconico, dallo sguardo perso nei pensieri più cupi. La scienza oggi rivela che al fisico dell’artista mancava una sostanza, il carbonato di litio, per curarsi e avere un’altra visione della realtà oppure che la xantopsia di Van Gogh era causata dall’assunzione della digitale, usata per curare l’epilessia, e dalle bevute d’assenzio. Per capirci, negli ultimi tempi Van Gogh avrebbe fatto uso massiccio del colore giallo, sia nei suoi quadri come “La sedia con pipa”, che nell’intonaco delle pareti casalinghe, perché il connubio tra assenzio e digitale avrebbe provocato la xantopsia, malattia che “fa veder giallo”.

La malattia fisica di Van Gogh s’interseca con quella mentale, manifesta nel disadattamento socio-relazionale e nell’incapacità comunicativa tra sé ed il resto del mondo, tra il proprio mondo interiore e la realtà esterna. Ma al di là di ipotesi riconducibili alle patologie,la ricerca non tiene conto della riscoperta,in quell’epoca, del valore espressivo espressivo dei colori primari – giallo, rosso e blu – che costituiscono la trama cromatica dei dipinti di Van Gogh, specie nell’abbinamento giallo-blu. Più facile è mettere in relazione la malattia invalidante che coinvolge la “motricità”, indispensabile per il corretto funzionamento della mano e l’uso del pennello. Nel vecchissimo Tiziano, la pittura di grande sintesi, stesa con le dita, sarebbe stata prodotta a causa dall’artrite e non tanto – sostengono queste ricerche – da una combinazione tra limitazione e risorsa, tra impedimento e volontà espressiva.

 

V.VAN GOGH, La sedia di Van Gogh (ad Arles con pipa), 1888, olio su tela, 93 x 73,5 cm, Londra, National Gallery

V.VAN GOGH, La sedia di Van Gogh (ad Arles con pipa), 1888, olio su tela, 93 x 73,5 cm, Londra, National Gallery

La stessa malattia colpì Vittore Ghislandi (Fra’ Galgario), che in età avanzata realizzava direttamente i dipinti con le dita – ma anche qui va considerata tutta la tradizione del pittoricismo veneto – e Mirò, che per il desiderio di un contatto con la materia abolì il pennello, strumento ormai divenuto malagevole da maneggiare. Renoir, colpito negli ultimi anni di vita da una grave artrite deformante che rende impossibile l’uso corretto delle dita, e costretto sulla sedia a rotelle, si lega i pennelli alle mani. Paul Klee nel 1935, a cinque anni dalla morte, viene colpito da una rara malattia degenerativa, la sclerodermia. La condizione diventa per lui insopportabilmente drammatica, e il nero abbonda ossessivo nei suoi ultimi lavori, il segno si ingrossa, s’irrigidisce facendosi cupo e spezzato. Goya, diventato sordo, proietta la sua opittura in un mondo di solitudine e di oscurità, descritto con forza sulle pareti della sua casa, la “Quinta del Sordo”. Turner sostituisce radicalmente linguaggio per la presenza di un deficit visivo causato dalla cataratta che lo porta ad inseguire ombre in un mondo atmosferico di vapori sfumati.

C. MONET, Ninfee - Mattino (part.), 1918, olio su tavola, 197 x 340 cm, Parigi, Museo del Louvre - Orangerie

C. MONET, Ninfee – Mattino (part.), 1918, olio su tavola, 197 x 340 cm, Parigi, Museo del Louvre – Orangerie

Esempio massimo del cambiamento provocato dalla perdita parziale della vista è Monet, che colpito dalla cataratta, estingue la forma. Ma tutto ciò deve essere intenso non in senso meccanicista, ma come risposta creativa dell’uomo a una menomazione o a una malattia. In caso contrario,come avviene in queste ricerche americane, il rischio è quello di pensare che le opere siano dipinte dalle malattie, non dagli artisti.


Malattie pezzo scansionato da stile

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Cos’è la “Camera della pioggia” nell’arte contemporanea? La magia dell’acqua che non bagna. Il video

L’annunciazione pittorica e scenica di Tiziano nella passione contemporanea di Richter – La sfocatura