Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
clicca, a destra, "Mi piace".

L’origine imprevedibile del soprannome del pittore Sodoma. Perché fu chiamato così? La sua vita

Autoritratto del Sodoma in uno degli affreschi dell’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

I modi di dire dialettali, ascoltati in zone della penisola in cui non erano stati prodotti, portarono spesso a una sintesi e un accomodamento del suono assegnando ad essi un significato diverso da quello originale. E’ il caso del soprannome Sodoma, attribuito all’artista piemontese del Rinascimento dai suoi nuovi concittadini toscani e romani. Molti collegano il nome Sodoma a una dimensione di peccato biblico legato agli eccessi sessuali di natura omoerotica. Ma la spiegazione dell’origine del soprannome dell’ottimo pittore di matrice leonardesca pare non sia riconducibie all’omosessualità.

L’autoritratto del Sodoma e una sua opera che rappresenta il suicidio di Lucrezia

Prima di risolvere il piccolo ma interessante “mistero” del soprannome, percorriamo brevissimamente la storia di questo artista, Giovanni Antonio Bazzi, che era nato a Vercelli nel 1477 e che sarebbe morto a Siena, il 15 febbraio 1549. Bazzi era figlio del calzolaio Giacomo e di Angela da Bergamo. A tredici anni, Giovanni Antonio aveva iniziato a lavorare, a Vercelli, nella bottega del pittore Giovanni Martino Spanzotti. Nel 1498 si era poi trasferito a Milano – città fortemente permeata dal fenomeno leonardesco – poi a Siena, nel 1501. Nel 1508, quando Bazzi aveva 31 anni, ricevette da Papa Giulio II la commissione delle decorazioni del soffitto della Stanza della Segnatura in Vaticano. Un ruolo importante, che il suo collega e amico Raffaello avrebbe sottolineato nell’affresco La scuola di Atene, (1509-1511), in cui Sodoma stesso – secondo la tradizione – venne raffigurato dall’Urbinate, proprio accanto a sé, come vediamo nel dettaglio, qui sotto.

Dipinse anche il altri luoghi raffaelleschi e in particolare a Villa Farnesina, a Roma, dove affrescò le Nozze di Alessandro e Rossane, dipinto per il banchiere senese Agostino Chigi.
Bazzi si era separato presto dalla moglie, dalla quale aveva avuto una figlia che avrebbe poi sposato un allievo della sua bottega, Bartolomeo Neroni, detto anche Riccio Sanese o Maestro Riccio.

La prima volta in cui, nei documenti, appare il soprannome Sodoma – con il quale prese a firmarsi – era il 1512. Pare proprio che il bizzarro soprannome derivi da un intercalare piemontese e lombardo – ricordiamo che la madre del Sodoma era bergamasca – : su, ‘nduma, su andiamo! o sö, endom in bergamasco.  La frase, in Lombardia, viene utilizzata sia come esortazione per affrettare il lavoro, che come circonlocuzione per intendere “suvvia”. Quando qualcuno si lamenta in eccesso o argomenta in modo sbagliato,  si usa sö ‘ndom per alleggerire il discorso e invitare l’interlocutore a non prendere le cose troppo sul serio. L’uso è attestato anche in italiano: Su, andiamo, non è una cosa così grave. Un’altra curiosità. Nel caso del Sodoma e di altri soprannomi la lingua italiana prevede che davanti ad essi sia eccezionalmente usato l’articolo ( il Sodoma, il Caravaggio, l’Orbetto) mentre l’articolo è errato davanti ai nomi propri (è sbagliato Il Buonarroti, il Merisi, il Raffaello). E’ invece tollerato quando si intende un libro indicato attraverso l’autore: “Ora prendiamo il Foscolo e iniziamo a leggere”.

E ORA RICORDIAMO, INVECE
PERCHE’ LA CITTA’ DI SODOMA
VENNE DISTRUTTA
 

La distruzione di Sodoma è narrata nel libro biblico della Genesi. E’ Dio a rivelare ad Abramo la propria decisione di cancellare la città dal mondo e con essa i cittadini perchè “il loro peccato era molto grave”. Abramo chiese a Dio che risparmiasse le persone giuste che abitavano anche Sodoma e il Creatore gli disse avrebbe fatto nulla nel caso in cui, in città, ci fossero almeno dieci persone giuste. Era la violenza che Dio voleva condannare.

A Sodoma abitava anche Lot, il figlio del fratello di Abramo stesso. Due angeli, dopo il colloquio di Dio e Abramo, bussarono alla porta di Lot che li accolse con la dedizione da offrire agli ospiti. Chiese loro di fermarsi la notte. Ma gli abitanti della città, avendoli visti, si assieparono attorno all’abitazione di Lot affinchè il padrone di casa consegnasse loro i due ospiti che avevano suscitato nella folla un violento desiderio erotico. La gente voleva usar loro violenza sessuale.

Lot rifiutò, offrendo al loro posto le sue due figlie vergini pur di non commettere un grave peccato agli occhi di Dio contro la legge dell’ospitalità, ma essi rifiutarono, insistendo nelle loro pretese. Gli abitanti di Sodoma cercarono così di sfondare la porta, ma i due ospiti angelici accecarono gli aggressori e invitarono Lot e la sua famiglia ad abbandonare la città, che sarebbe stata distrutta poco dopo. Nessuno di loro, durante la fuga avrebbe dovuto però voltarsi indietro. Dio mandò una terribile pioggia di fuoco e di zolfo, che iniziò a distruggere Sodoma. La moglie di Lot si voltò e fu trasformata in una statua di sale.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti.

Vuoi rimanere aggiornato su offerte, occasioni, gadget a prezzi stracciati? Moda, arte, tecnologia sono la tua passione? Segui il nostro canale Telegram. Stile arte seleziona per te i prezzi del momento. Buoni, sconti e opportunità da cogliere al volo. L'iscrizione è semplice e grautita, Clicca qui per iscriverti al canale: https://t.me/stilearte Sei poco pratico di Telegram e vuoi capire di cosa si tratta? Leggi questo nostro approfondimento -> https://www.stilearte.it/?p=279033

Colori a olio: ecco le recensioni:

MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.