Home / News / Luisa Turuani. Costellazioni tra le vecchie gomme americane. Una trappola per il cielo. Primo assoluto Nocivelli 2018
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Luisa Turuani. Costellazioni tra le vecchie gomme americane. Una trappola per il cielo. Primo assoluto Nocivelli 2018

https://www.premionocivelli.it/opera/trappola-il-cielo

Iniziamo con una breve scheda anagrafica, come se leggessimo una carta d’identità. Sotto il profilo della produzione artistica può immediatamente specificare il suo orientamento stilistico ed espressivo?

Sono Luisa Turuani, nata a Milano l’11 giugno 1992. Ho studiato all’Accademia di Belle Arti Brera presso la Scuola di Scultura. Ora lavoro a Milano e continuo autonomamente la mia ricerca artistica. Posso considerare il mio orientamento stilistico in bilico tra un approccio materico/processuale e uno concettuale. Mi ha infatti sempre interessato il tentativo di tenere insieme un fare emotivo e fisico con uno invece più lucido e razionale. La mia produzione indaga il concetto di limite in quanto spazio abitabile; le domande sulle quali verte il mio lavoro sono: quale è l’estensione di un pensiero e di un oggetto? Quando un’operazione avente un certo scopo, si capovolge nel suo contrario? Quale è il punto oltre il quale una cosa crollerebbe? Queste domande mi hanno portata a concepire la materia non come qualcosa di inerte ma come un soggetto animato e che quindi agisce, o meglio retroagisce, su di me. Con questo non voglio portare la mia riflessione nell’ambito dell’animismo; penso solo che l’animazione della materia inerte racchiuda implicitamente un interrogativo riguardo il senso ultimo del nostro esistere, così precario e temporaneo.

Nell’ambito dell’arte, della filosofia, della politica, del cinema o della letteratura chi e quali opere hanno successivamente inciso, in modo più intenso, sulla sua produzione? Perché?

Tra le figure che hanno più inciso il mio pensiero ricordo Joseph Beuys, Marcel Duchamp, Gianni Colombo, Franco Vaccari, Louise Bourgeois, Alberto Giacometti, Giovanni Anselmo, Paolo Veronese, Piero della Francesca, David Hockney, Philip Guston, Anne Imhof, Aby Warburg, W. J. T. Mitchell, Gilles Clement, Pavel Florenskij, Simone Weil, Rainer Maria Rilke, Wislawa Szymborska, Andrej Tarkovskij, Pina Baush.
Anche se in modi e tempi diversi questi autori hanno segnato il mio percorso artistico perché, osservandoli, mi sono sentita obbliga ad abbandonare il giudizio estetico; in altre parole, queste figure non mi hanno fatto apprezzare un’opera o un film o un testo, ma mi hanno portata a chiedere perché amo o odio una particolare cosa. Spesso la stima verso uno degli autori che ho citato è nata da una forma di repulsione che ho poi scoperto essere la loro capacità di convertire il mio sguardo a ciò che non notavo o che consideravo con troppa superficialità. Stimo questi autori perché mi hanno fatto apprezzare il buio: mi hanno insegnato a domandare il senso di ciò che faccio e di ciò che non faccio lasciando al tempo e all’esperienza la risposta.

Può analizzare nei temi e nei contenuti l’opera da lei realizzata e presentata al Premio Nocivelli, illustrando le modalità operative che hanno portato alla realizzazione?

L’opera presentata al Premio Nocivelli si intitola Trappola per il cielo e consiste in una serie di disegni sparsi per la città di Milano. Collegando le gomme da masticare con un segno fine, le gomme si trasformano in stelle e il disegno in una costellazione urbana. Il progetto è nato dal desiderio di convertire la banalità del quotidiano, in questo caso le gomme da masticare presenti ovunque sull’asfalto della città, in qualcosa di eccezionale. Mi interessa il fatto che durante una passeggiata, guardando per terra sovrappensiero, si possa essere colti di sorpresa da un’immagine che non solo ci si aspetta in cielo e non in terra, ma soprattutto sui libri o in contesti scientifici; ovunque fuorché sotto i propri piedi. Trovo affascinante la possibilità che il sacro, lo straordinario, possa nascondersi nelle cose più ovvie che circondano la nostra vita.
Un altro aspetto che mi ha affascinata nella realizzazione dell’opera è il fatto che i disegni sono la risultante di tracce preesistenti, ovvero delle gomme che persone diverse in tempi diversi hanno lasciato durante il loro passaggio. Questo fatto ha portato a considerare il progetto non solo mio, ma della città in senso lato. Le persone più variegate per età e professione, dal bambino alla nonna, dal manager alla professoressa, dal commesso al prete, si sono sentiti coinvolti nell’operazione.
L’ultimo aspetto, ma non il meno importante, tratta l’uso della fotografia. Il medium fotografico non va considerato in forma solamente documentaria, ma soprattutto sostanziale al senso dell’opera. I disegni, essendo tracciati direttamente sull’asfalto, hanno un carattere precario e provvisorio, ed è per questo che la fotografia fissa ciò che altrimenti andrebbe perduto. La fotografia non ferma solamente un’immagine, ma opera quello straniamento spaziale e dimensionale per cui l’asfalto sembra un cielo notturno e le gomme da masticare delle stelle più o meno lontane. La fotografia seleziona e astrae il disegno dal caos del tessuto urbano, facendo così emergere una perturbante apparizione.

Sent by Barbara Bongetta

 

Indirizzi di contatto

luisa.turuani@gmail.com
+39 3356288224

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talens

Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui

E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.

Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabil e Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Moda nell’arte – Perché i potenti del Cinquecento vestivano in nero?

Alessandra Carosi, così si fotografano gli umori sanguigni del Temperamento collerico