Home / Arte Eros / Ma che gelida manina, inferno e delizie erotiche nelle soffitte della bohème
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Ma che gelida manina, inferno e delizie erotiche nelle soffitte della bohème

PUOI RICEVERE GRATUITAMENTE, OGNI GIORNO, I NOSTRI SAGGI E I NOSTRI ARTICOLI D’ARTE SULLA TUA HOME DI FACEBOOK. BASTA CLICCARE “MI PIACE”, POCO PIU’ SOTTO NELLA PAGINA, ALLA TUA DESTRA DOVE C’E LA FRASE “SEGUICI SU FACEBOOK”. STILE ARTE E’ UN QUOTIDIANO , OGGI ON LINE, FONDATO NEL 1995
tassaert bambina

tassaert copertina 1

La vita dura, il dolore, il sesso, l’amore, i sogni del popolo delle soffitte parigine in cui vivevano miserabili e artisti furono oggetto di numerose opere d’arte, di un modo di vivere antiborghese e di una corrente anticonformista, contestatrice e maledetta, la Bohéme. Il termine deriva da Boemia, la regione dalla quale si riteneva giungesse il maggior numero di zingari, ma potrebbe essere stato originato da una doppia radice. Boemi era anche il termine con il quale, da secoli, a Parigi, si definivano gli studenti poveri e scapigliati che frequentavano la Sorbona, provenienti dalle regioni dell’est europeo.

Una vita zingaresca, alimentata da sogni intellettuali e artistici, resa dura anche da una reale scarsità di mezzi. Qualcosa di simile, in termini moderni, ai collettivi del 1968 o ai centri sociali della nostra contemporaneità. Le soffitte venivano scelte anche dai giovani di famiglie ricchissime, che in questo modo, contestavano il modello dei genitori e vivevano eperienze dure di condivisione, di utopia e d’amicizia. Ma vivere in quel modo, se poteva risultare interessante e pittoresco negli anni della prima giovinezza, poteva essere preludio a una maturità devastata. La vita degli studenti e degli intellettuali non differiva molto da quella dei miserabili con cui dividevano edifici o appartamenti fatiscenti, che accendevano, nel cuore di questi neoromantici, un desiderio di risarcimento sociale.
tassaert 1852

tassaert studio
Il pittore Octave Tassaert (Parigi 1800-1874) visse e morì di bohéme, descrivendola nei suoi lati realistico-patetici – con una pittura simile a quella che in Italia sarebbe stata praticata dagli Induno -: camere sporche e disadorne, giovani piangenti e vecchie madri, bambine abbandonate, studi di artisti, ma anche scenette di sesso o rapidi, straordinari bozzetti, come quello della giovane donna che ha un rapporto sessuale con tre uomini e che, si dice, volesse rappresentare, nella legge del contrappasso, la condanna infernale di una ragazza che aveva mostrato troppa indulgenza nei confronti dei piaceri venerei.

Tassaert 3

tassaert 2

Nato in una famiglia di origine fiamminga che aveva prodotto diverse diverse generazioni di artisti, Octave Tassaert fu educato da suo padre, Jean-Joseph-François Tassaert, e poi dal fratello maggiore, Paul , un mercante d’arte. Nel 1816, Octave aveva imparato l’arte dell’incisione con Alexis François Girard (1787-1870), quindi aveva studiato all’Ecole des Beaux-Arts di Parigi 1817-1825, sotto la direzione di Guillaume Guillon Lethière (1760-1832). Tassaert non ha mai avuto accesso al Prix de Rome.
Alla fine degli anni 1820 e all’inizio del 1830, l’artista dipinse scene storiche e alcuni ritratti, ma mantenersi se stesso, lavorò per case editrici come incisore e litografo. Il suo primo successo arrivò quando il Duca di Orléans acquistò una sua opera, La morte di Correggio, al Salon del 1834 (oggi al Museo Hermitage, San Pietroburgo). Ma l’artista – che era anche poeta – era travagliato da una profonda malinconia, da un grande dolore di vivere che lo portò, come rifiuto del mondo dell’arte, pieno di intrighi ed incapace, a suo giudizio, di riconoscere i veri talenti, a vendere in blocco tutte le sue opere e a smettere di dipingere. Questo significò un progressivo sprofondamento nei gironi della miseria e della dimenticanza. Tassaert iniziò a bere. E’ morì, probabilmente suicida, nel 1874,ucciso dall’ossido di carbonio di una stufa.

Tecnicamente molto dotato, l’artista non riuscì a superare certi stereotipi compositivi legati alle melodrammatiche scene di genere ottocentesche. A una cornice narrativa e teatrale ben definita dal luogo comune.

V.M. 18 ANNI (contenuti espliciti)
Le letture consigliate:

>Le 3 tecniche per il piacere femminile  dalla penna di Asia Milani. Qui il manuale con le tecniche e i consigli

 

> Il tantra della Vagina. Energia pranica per liberare la sessualità.  Qui il programma completo

> Aumentare la propria virilità in 60 giorni. I rimedi e le tecniche. La guida (ing) la puoi acquistare qui

ARTE EROTICA, opere, foto, statue, oggetti alle aste on line in questo istante

 

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK.
ISCRIVITI GRATUITAMENTE ORA
E SENZA ALCUN IMPEGNO.
VENDI QUANDO VUOI

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni:
MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri
 

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

      FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland

Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio

WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg

Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione

WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON

Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.

REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Goya, le violenze carnali sulle donne. I mostri vincitori fanno sesso davanti al marito e padre

Tableaux impudiques, gli spogliarelli in movimento prima dell’avvento del cinema. Il video