Home / Il disegno nell'arte / Marcello Carrà, primo in pittura al Nocivelli. Datemi una Bic e vi solleverò il mondo
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Marcello Carrà, primo in pittura al Nocivelli. Datemi una Bic e vi solleverò il mondo

1. Iniziamo con una breve scheda anagrafica, come se leggessimo una carta d’identità. Sotto il profilo della produzione artistica può immediatamente specificare il suo orientamento stilistico ed espressivo?

Sono Marcello Carrà, nato Ferrara nel 1976, dove tuttora vivo e lavoro. Le mie creazioni più recenti con la penna biro rientrano nell’ambito di una grafica sviluppata su dimensioni importanti e con uno strumento, la penna a sfera, che dal punto di vista tecnico ha avuto in ambito di arte contemporanea uno sviluppo relativamente recente. Per quanto il disegno in concorso sia di dimensioni contenute, ho realizzato in passato opere su un unico foglio fino a lunghezze di 8 metri, perché per me ogni opera deve essere una sorta di sfida e dal disegno deve sempre percepirsi questo aspetto.

Le immagini che ho creato finora principalmente sono di due tipi: una prima tipologia è probabilmente riconducibile ad antiche illustrazioni scientifiche ed anatomiche, arricchite però in termini concettuali, soprattutto con riferimento ai temi della fragilità e caducità dell’esistenza. La seconda tipologia invece si inserisce in un discorso generale di rivisitazione di opere del passato, sempre applicando un filtro che le ricolleghi a temi di attualità.

Opere di ultimissima concezione, che sto definendo e sviluppando ora, si discostano da queste tipologie e utilizzano anche tecniche che si discostano dalla grafica pura.

2. Nell’ambito dell’arte, della filosofia, della politica, del cinema o della letteratura chi e quali opere hanno successivamente inciso, in modo più intenso, sulla sua produzione? Perché?

La mia formazione di tipo artistico è completamente autodidatta, in quanto il mio corso di studi è stato di carattere scientifico (liceo e laurea in ingegneria civile). L’esigenza di disegnare e dipingere l’ho tuttavia sempre avuta sin da piccolo, unitamente alla passione per il calcolo. Appena terminato il liceo scientifico, riuscendo a gestire meglio il mio tempo, parallelamente all’impegno universitario, ho cominciato ad approfondire le mie conoscenze in fatto di arte, sia visitando mostre e musei, sia interessandomi alle varie tecniche, soprattutto la pittura a olio. Inizialmente ho subito influssi surrealisti, Dalì in particolar modo, mentre in seguito anche il linguaggio dei cartoon e dei fumetti ha avuto un’incidenza importante sui miei dipinti. In generale comunque, e molto umilmente a dire il vero, ho cercato di capire da ogni singola opera che ho visto il “sentire” dell’artista, nell’ispirazione e nella tecnica, in modo da creare le basi per la traduzione di un mio sentire personale.

Nel 2008 mi sono appassionato alla biro, quasi una folgorazione, cercando di scoprirne e realizzarne il potenziale, prima con la serie dedicata agli insetti giganti, poi con altri cicli su diversi temi. Oggi trovo ispirazione soprattutto nei pittori fiamminghi (Bruegel e Bosch in primis), nelle incisioni antiche, in particolare quelle di Rembrandt, nelle illustrazioni scientifiche tratte da vecchie enciclopedie o anche testi più recenti.

Le altre arti (letteratura, cinema) e l’attualità mi suggeriscono tanti temi da sviluppare, anche se non ho personaggi od opere del passato di riferimento. Lo sviluppo delle immagini che desidero creare avviene comunque tramite le suggestioni e il filtro che mi forniscono il mio bagaglio di conoscenze sull’arte figurativa e la mia immaginazione personale. Grande incidenza ha invece la musica, di ogni genere: ascolto preferibilmente classica (soprattutto Mahler, Shostakovic e Wagner), ma ottime idee mi saltano in mente ascoltando i Queen!

3. Può analizzare nei temi e nei contenuti l’opera da lei realizzata e presentata al Premio Nocivelli – primo premio, sezione pittura -, illustrando le modalità operative che hanno portato alla realizzazione?

a carrà opera

L’opera “Il Banchetto di nozze” si ispira ad un noto dipinto di Bruegel, oggi conservato nel Kunsthistorisches Museum di Vienna. Nel quadro originale numerosi commensali festeggiano gli sposi, mentre la tavola è imbandita di piatti gustosi. Nella mia rivisitazione, al contrario, tutti sono fuggiti e domina un senso di abbandono, con il fienile che ora è del tutto vuoto. L’idea nasce dopo il terremoto in Emilia nel 2012, che ha coinvolto anche la mia città, Ferrara, e che ha reso tanti spazi inagibili e vuoti come questo fienile. Tra i diversi autori ho scelto proprio Bruegel perché i suoi dipinti sono ricchi di figure e quindi il confronto tra l’originale e la mia rivisitazione accentua maggiormente il senso di vuoto e spaesamento. Altro elemento importante in Bruegel è l’ambientazione, che svolge un ruolo da protagonista nell’opera e non è soltanto un mero elemento di sfondo, per cui anche senza le persone appare chiara la ricercatezza nella definizione del luogo in cui si svolge la scena.

Da un punto di vista tecnico l’opera è completamente realizzata a penna biro, su carta poi incollata su pannello plastico e compensato. Non mi sono avvalso di proiezioni o di carta carbone per ricreare la scena, ma solo di una riproduzione tratta da una monografia su Bruegel, procedendo per proporzioni tramite “fattore di scala” per ricavare i punti salienti dello spazio. Alcune zone, che nel quadro originale sono completamente coperte dai personaggi, le ho sostanzialmente immaginate io, come l’area all’esterno del fienile, sulla sinistra, o la panca dove sedevano gli sposi.

Marcello Carrà

Via Francesco Magnoni 29/A – 44123 Ferrara

e-mail: marcellocarra76@gmail.com

www.marcellocarra.it

Quali sono materiali utilizzati per realizzare splendidi disegni? Eccoli, clicca sul link per visualizzare il prodotto

      PER VEDERE I CARAN D’ACHE LUMINANCE – CHE HANNO UN OTTIMO EFFETTO PITTORICO NONOSTANTE SIANO MATITE-PASTELLO – ED EVENTUALMENTE ACQUISTARLI, CLICCA SUL NOSTRO LINK SICURO, QUI SOTTO

      http://amzn.to/2jwnLTs

       
      IL FOGLIO DEL DISEGNO è Strathmore 500 Serie cartoncino Bristol 2 veli pergamena. Per vederli o acquistarli, clicca il nostro link sicuro, qui sotto

       

COME VENDERE ON LINE QUALSIASI OGGETTO
CON LE ASTE DI CATAWIKI. QUI I LINK.
ISCRIVITI GRATUITAMENTE ORA
E SENZA ALCUN IMPEGNO.
VENDI QUANDO VUOI

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Le nostre case sono piene di oggetti di un certo valore, che non ci servono più. E spesso non ci rendiamo conto che abbiamo risorse a disposizione e che quello che a noi non serve più può avere un valore per gli altri

Vendi i tuoi oggetti con Catawiki: Clicca qui

Sapevi che alcune delle più grandi aste di arte online in Europa sono ospitate da Catawiki? Dalla prima asta nel 2011, il sito d’aste online Catawiki è cresciuto in maniera straordinaria, con aste settimanali in oltre 80 categorie, incluse 50 aste di arte che spaziano dall’arte classica a quella moderna. Il tratto distintivo di Catawiki è il team di esperti che valuta ogni lotto per qualità e autenticità, al fine di fornire al pubblico aste di altissimo livello. Inoltre, Catawiki agisce da intermediario tra acquirenti e venditori, offrendo transazioni sicure per tutti.

Con Catawiki metti all’asta monete, quadri, oggetti di antiquariato, vintage, con un semplice click: dai un’occhiata qui

a catawiki 2

I venditori sottopongono i loro oggetti all’analisi degli esperti, che poi li approvano e pianificano il loro inserimento in una successiva asta. Da qui inizia il divertimento. Le aste vengono visitate da milioni di potenziali acquirenti da tutto il mondo.

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I messaggi cifrati nel quadro dell’Apparizione della Madonna della Stella del Romanino

“Quella Venere è volgare, ha il sedere grosso”. Hayez: “Ho copiato le forme della ballerina Carlotta”

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp