Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Mattoni romani trovati nello scavo presso il Mausoleo di Cecilia Metella. Cosa significa la scritta

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Proseguono gli scavi archeologici nei pressi del Mausoleo di Cecilia Metella, a Roma. Nelle ultime ore gli archeologi che lavorano per il Parco dell’Appia antica hanno recuperato alcuni laterizi “sigillati”, dotati cioè di una “marca di produzione”. Lo scavo del saggio nell’area nord ci ha regalato una bella sorpresa – affermano – Quattro laterizi romani che conservano impresso il bollo cioè un “marchio di fabbrica” stampato sul mattone di terracotta. I bolli erano impressi con un timbro in legno o in bronzo sull’argilla durante l’essicazione del mattone, prima della sua cottura e furono proprio i romani a diffondere la pratica di marchiare i laterizi, a partire più o meno dall’età augustea”.

“Il bollo poteva riportare informazioni relative alla produzione come il nome della figlina, cioè dell’officina in cui erano stati realizzati, oppure il nome dell’officinator cioè il capo-officina o ancora la datazione, attraverso il nome dei consoli. – Questi che vi mostriamo sono stati recuperati in queste ore, quindi possiamo anticiparvi solo qualcosa. Sembra di poter leggere la parte iniziale di un bollo già noto recante il testo: C·VILLI CRES SVL che sta per C. Villi Cres(centis) Sul(picianum sc. opus) e ci permetterebbe di datare i mattoni in età adrianea. Ringraziamo Francesca Cerrone e Gianfranco De Rossi per queste primissime informazioni”.

blank blank blank blank

blank

All’inizio le figlinae urbane, quelle cioè che rifornivano essenzialmente il mercato romano, producevano tutta la gamma dell’opus doliare, come testimonia anche Plinio il Vecchio (Nat. hist), ma certamente l’accresciuta domanda di materiale edilizio determinò una progressiva specializzazione: troviamo infatti fabbriche attive nella piena età imperiale che producono di preferenza mattoni piccoli, bessali di qualità meno buona e che richiedono anche una manodopera meno specializzata – p.es. opus Salarese, figlinae Sulpicianae (le officine che probabilmente hanno prodotto i laterizi recuperati in queste ore – praedia Quintanensia), e altre che producono mattoni grandi, tegole, ceramica pesante (dolia, mortaria, sarcofagi fittili, ecc.), lastre Campana, antefisse, ecc. (p.es. figlinae Caninianae, Castricianae, Macedonianae, Marcianae, Oceanae).

Secondo i manuali dedicati ai bolli dei laterizi il Sulpicianae C. Villius Crescens fu utilizzato in un’epoca poco anteriore al 123 d.C.

Ora gli studi saranno approfonditi. Ma si può ipotizzare che la prima parte dello scritto possa riferirsi al proprietario dell’officina o a un coordinatore, mentre la seconda al nome dell’officina.
Quindi: C(aius) Villi(o) Cre(scens) è il nome del responsabile o del proprietario dello stabilimento, mentre Sul(picianus) è il nome dell’impianto produttivo stesso, che indica anche una collocazione topografica.
Villi gens
Sempre restando nelle ipotesi potremmo pensare che il responsabile dell’azienda appartenesse alla Villi Gens o Gens Villia, un’antica famiglia plebea a Roma. I suoi membri sono citati nel I secolo della Repubblica, ma l’unico Villius che ottenne il consolato fu Publio Villius Tappulus, nel 199 dC

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!