Home / News / Milano è Mad – Material Art Design
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Guido Garotti, My Best Wishes For A Fertile Wedding (fusillo e conchiglia), Materiali principali: ceramica smaltata, Tecnica: colaggio circa cm 35 x 50 x 35(h)©Guido Garotti / Life Given A Shape

Milano è Mad – Material Art Design

Dal 26 marzo al 26 aprile 2014, la Fondazione Rivolidue di Milano (via Rivoli 2) ospita la mostra MAD, Material Art Design.

La rassegna, in collaborazione con Misiad_Milano si Autoproduce Design, col patrocinio della Regione Lombardia e del Comune di Milano, presenterà due artisti e due designer che dialogheranno sull’interpretazione dei materiali utilizzati per realizzare le loro opere.
Loris Cecchini e Marzio Rusconi Clerici proporranno le loro creazioni, prodotte con materiali plastici (pvc, polimeri, e altro), Bertozzi & Casoni e Guido Garotti quelle realizzate con la ceramica.

Loris Cecchini, The polychromesandsessions (#3, Hasena), 2010, Policarbonato protetto UV. sabbia silicea, pigmenti puri, Optical Lighting Film, Alluminio, 320 x 210h x 28 cm, Courtesy Galleria Continua

Loris Cecchini, The polychromesandsessions (#3, Hasena), 2010, Policarbonato protetto UV. sabbia silicea, pigmenti puri, Optical Lighting Film, Alluminio, 320 x 210h x 28 cm, Courtesy Galleria Continua

Il fine è quello di analizzare il differente, ma allo stesso tempo complementare, approccio alla lavorazione della materia e di confrontare due modalità espressive che, seppur distinte nel loro linguaggio, presentano particolari affinità e punti in comune: se da un lato, l’artista raggiunge il pubblico attraverso il valore immateriale dell’opera, veicolato dal suo stesso pensiero e dalla posizione che egli assume nei confronti della realtà, il designer si confronta direttamente con la realtà, prendendo spunto dalla stessa per creare oggetti finalizzati a un suo miglioramento e perfezionamento.

Loris Cecchini esporrà The polychromesandsessions (policarbonato protetto UV, sabbia silicea, pigmenti puri, optical lighting film, alluminio), appartenente a un ciclo di opere che si presentano come campiture geometriche di colore, incastonate in frammenti architettonici. Nello specifico è composta da una lunga texture orizzontale fatta di sabbie e pigmento puro depositati all’interno di pannelli alveolari in policarbonato.
Marzio Rusconi Clerici realizzerà, appositamente per questo appuntamento, Liquified (metacrilato, pvc, policarbonato, legno, ferro, parti elettriche), che prosegue una ricerca iniziata tempo addietro con la famiglia di lampade Shakti per Kundalini, dove partendo dal cilindro in metacrilato, come geometria primaria elementare, si va a reinventare nuove geometrie articolate e organiche.

Marzio Rusconi Clerici, LIQUEFIDE, metacrilato termoformato

Marzio Rusconi Clerici, LIQUEFIDE, metacrilato termoformato

Bertozzi&Casoni propongono Barili (terraglia e semirefrattario) di petrolio sporchi e incrostati, che contengono rifiuti di ogni genere e che offrono alloggio a uccelli come il pappagallo e la civetta. Le indagini che i due artisti svolgono sulla realtà, offrono un mezzo per sollecitare incertezza e inquietudine. Ricreando la leggerezza delle piume, la ruvidità dei grumi di terra, la pastosità oleosa e densa del petrolio, Bertozzi & Casoni invitano a scoprire quanto di misterioso è contenuto in ogni singola manifestazione dell’universo che circonda l’uomo.

 Bertozzi e Casoni, Barile con civetta, 2005, terraglia e semirefrattario, cm. h. 123x58x60


Bertozzi e Casoni, Barile con civetta, 2005, terraglia e semirefrattario, cm. h. 123x58x60

Dal canto suo, Guido Garotti porterà a Rivolidue il suo distintivo design narrativo con l’installazione Bacchanalia, dove l’idea classica della conchiglia, metafora di fertilità e femminilità, è stata trasposta nel contesto del cibo, allargando il tema a una controparte maschile: il fusillo. Creato come celebrazione di fertilità e di vita, il progetto prevede l’esposizione dei pezzi su un basamento a terra che ne esalterà i corpi sinuosi e il colore brillante.

Il percorso espositivo si completa con una project room, allestita al terzo piano di Rivolidue, nel quale s’incontreranno i progetti e i prodotti realizzati in materiale plastico o in terracotta e ceramica, di alcuni giovani, provenienti dalle scuole italiane di design più accreditate: Eugenio Vannoni (San Marino/IUAV), Chen Wei Chih (Naba, Nuova Accademia di Belle Arti), Alessandro Trapletti, Matteo Marconi, Stefano Crivaro (IED), Elisa Sabrina Bizzotto, Elisa De Berti, Lucia Francia (Scuola del Design – Politecnico di Milano), Marco Torosani (Accademia di Belle Arti di Brera).

MAD Material Art Design
Milano, RIVOLIdue – Fondazione per l’Arte contemporanea – via Rivoli 2 (MM Lanza)
26 marzo – 26 aprile 2014

Inaugurazione: 26 marzo 2014 ore 18.30

Ingresso libero

Orari: dal martedì al venerdì 16.00-19.30; sabato 14.00 -19.30
In tutti gli altri giorni è possibile visitare la Fondazione su appuntamento

Informazioni:
Telefono: +39 02 84140208; Fax: +39 02 22228928
www.rivolidue.org
info@rivolidue.org

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Che fai, ragazza con quella mano? Pitocchetto e dintorni nel Settecento contadino

Edgard Degas quotazioni gratis – Storia e immagini dei pastelli con ballerine

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp