Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Nonno e nipote, quadro del Ghirlandaio. La malattia dell’anziano con naso di Brontolo

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Realizzato nel 1490 circa dal Ghirlandaio – maestro di Michelangelo – il Ritratto di vecchio con nipote – conservato al Louvre dal 1880, anno dell’acquisto sul mercato antiquario – è un intenso dipinto a tempera su tavola (62×46 cm).

E’ l’unica opera – finora nota – nella quale un maestro del Rinascimento rappresenti un nonno con un nipotino. Sconosciuta resta l’identità di entrambi. Probabilmente la tavola venne realizzata da Ghirlandaio dopo la morte dell’anziano che venne ritratto in un disegno – conservato da Vasari e oggi a Stoccolma – eseguito, si ritiene, nelle ore seguenti al decesso dell’uomo. Nel disegno, infatti, gli occhi dell’anziano sono chiusi. La presenza di uno schizzo, probabilmente steso nella camera ardente, e di un dipinto lascerebbe pensare che Ghirlandaio fosse stato chiamato a rilevare la fisionomia del defunto affinchè potesse realizzare – successivamente – un suo ritratto.

blank
Domenico Ghirlandaio, Ritratto di vecchio con nipote, 1490 circa, tempera su tavola, 62×46 cm
Louvre, Parigi

La scelta successiva fu evidentemente quella di non rappresentarlo da solo, ma con l’amato nipote. Un amore che è anche una sorta di designazione di continuità tra lui e il bambino. Dolcissimo è il rispettoso, altissimo affetto che lega i due e che è straordinariamente rappresentato da Ghirlandaio, con una sensibilità che costituisce dei vertici più alti della pittura psicologica d’ogni tempo.

blank

L’analisi stilistica consente di evidenziare una differenza di qualità tra la resa del volto dell’anziano – che presenta caratteristiche di elevato realismo – e il volto del bambino, più sommario. Ciò induce a pensare – secondo alcuni – che il viso del piccolo sia stato realizzato dalla bottega del maestro. In realtà il volto del bambino presenta una voluta “messa a fuoco” inferiore perchè il fulcro dell’opera è costituita dal ritratto dell’anziano.

La tavola presenta anche una curiosità medica. Il grosso naso – che conferisce all’uomo un aspetto particolarmente bonario – indica che egli era affetto da un rinofima, un’alterazione benigna della struttura cutanea del naso. La patologia, che colpisce maggiormente i maschi adulti, è innescata da un’infiammazione granulomatosa, la rosacea che porta all’instaurarsi di una progressiva iperplasia ed ipertrofia delle ghiandole sebacee, fibrosi e linfedema. Il problema può essere risolto, oggi, con laser CO2 ultrapulsato che vaporizza le ghiandole sebacee ingrossate, consentendo al naso di riassumere la forma originaria.

L’ingrossamento relativo del naso – senza patologie – è comunque potenzialmente legato alla terza età. Ed è per questo motivo che le persone con il naso grosso suscitano un’idea di benigna dolcezza, anche se mascherata – in alcuni casi – da tratti burberi, che nascondono quella profonda bontà, caratteristica delle figure dei nonni.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!