Press "Enter" to skip to content

Stile Arte

Mostre 2023 | Depero: Cavalcata Fantastica. Info mostra 👇

Dal 28 settembre 2023 al 28 gennaio 2024, Palazzo Medici Riccardi a Firenze ospiterà la mostra Depero: Cavalcata Fantastica, un progetto espositivo inedito curato da Sergio Risaliti e Eva Francioli del Museo Novecento. L'obiettivo è illuminare l'opera di Fortunato Depero, maestro dell'arte del Novecento, mettendo in evidenza i temi centrali della sua ricerca e produzione artistica.

Scavano in un punto isolato. Scoprono la tomba di una donna di più 2000 anni fa. Aveva uno specchio costosissimo. Gli archeologi: “Era una sorta di ‘escort'”

Gli specchi a scatola pieghevole erano oggetti di lusso costosi e rappresentavano un importante simbolo di connessione e relazioni intime tra i clienti e le hetairai, le compagne dell'antica Grecia. Queste donne facevano parte di un'istituzione sociale che forniva servizi di accompagnamento sociale e, a volte, servizi sessuali. Alcune di loro divennero addirittura le consorti ufficiali di sovrani greco-ellenistici e generali di alto rango, influenzando la cultura e l'arte dell'epoca.

Scoperto in Puglia un tempio messapico dedicato al culto delle acque. Portati alla luce offerte, decorazioni e una brocca per i riti

Accanto al pozzo è stata anche rinvenuta una oinochoe (brocca) in bronzo ancora perfettamente integra in buono stato di conservazione, databile al V secolo a.C. - I dischi del culto. L'elemento delle onde centrale nelle decorazioni

Negli scavi della città romana trovata una latrina di 2000 anni fa con 60 posti sedere. Come funzionava

Al centro dell'edificio pubblico si trovava un cortile con un pavimento a mosaico, decorato con colonne adornate da capitelli. Lungo tre pareti del cortile erano disposte tre file di sedili in legno, ognuno separato da blocchi di asfalto naturale. Questi sedili in legno erano dotati di fori rotondi e fungevano da latrine, permettendo alle persone di sedersi comodamente mentre affrontavano le loro necessità fisiologiche.

Gli archeologi trovano altre pietre istoriate e risolvono il mistero delle statue stele. Ecco a cosa servivano

Durante la campagna di scavo del settembre 2023, attualmente in corso, è stata rinvenuta una terza stele, sempre del tipo “diademato” o “con copricapo” . Questa terza stele è stata rinvenuta coprendo una tomba funeraria in cui sono state rinvenute ossa umane cremate di cronologia ancora indeterminata. Questa scoperta ha confermato l'associazione di queste stele con luoghi funerari.

Com’è stato scoperto il quadro di Artemisia Gentileschi, opera senza attribuzione trovata nella galleria di Carlo III

La storia del dipinto può essere tracciata in modo straordinariamente ininterrotto, con documenti ritrovati in ogni secolo dalla sua creazione. Fu commissionato da Henrietta Maria, probabilmente intorno al 1638–9, durante il breve periodo di Artemisia a Londra, quando probabilmente l'artista assisteva l'anziano padre nel suo lavoro. L'inventario del 1639 di Abraham van der Doort, geometra dei quadri del re presso Carlo I, mostra che il dipinto originariamente era appeso sopra un camino nella Camera di Ritiro della Regina al Whitehall Palace, una stanza relativamente privata utilizzata da Henrietta Maria per ricevere un piccolo numero di funzionari. , mangiare e rilassarsi.

Museo delle Cappelle Medicee, apre al pubblico per la prima volta la stanza segreta di Michelangelo. Cosa era stato trovato all’interno?👇

Sarà possibile visitare a partire da novembre 2023 la stanza, scoperta nel 1975 da Paolo Dal Poggetto, allora direttore del Museo. Sotto l’intonaco vennero scoperti una serie di schizzi ispirati alle opere del maestro.

Trovano un imponente sarcofago di pietra. Sollevano il coperchio. Era una donna gallo-romana di 1900 anni fa. Il ricco corredo, le altre tombe scoperte

Questi resti sono affiancati da un ricco corredo funerario che include lucerne, contenitori di vetro che recavo forse oli profumati, un piccolo specchio posizionato vicino alla testa della defunta, un anello d'ambra e un pettine. Questi oggetti rivelano dettagli sorprendenti sulla vita e la morte della donna, indicando che la sepoltura risale al 2° secolo d.C.

E dallo scavo in corso sulla via Appia emerge anche un mosaico di 1800 anni fa. Cosa stanno trovando gli archeologi?

Il mosaico decorava un ambiente funerario. Poi, a causa di modifiche successive della struttura, il mosaico fu suddiviso. Da un lato la parte figurativa, dall'altra una semplice composizione astratta. Copiosi i materiali portati alla luce, tra i quali lapidi - una delle quali scoperta nelle ore scorse, recante l'epigrafe di un sepolcro in cui furono collocati i resti di una donna e del figlio - ed elementi decorativi

25 settembre | Nasceva Mark Rothko. Quanto valgono oggi i quadri di Rothko, il pittore suicida divenuto un mito

Il suo lavoro si concentrò sulle emozioni di base, spesso riempendo grandi tele di canapa con pochi colori intensi e solo piccoli dettagli immediatamente comprensibili. Per questo può anche essere considerato precursore dei pittori color field