Home / News / Perchè mi sono sposato? Perchè mi sono sposata?
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Perchè mi sono sposato? Perchè mi sono sposata?

Hayez

 

Non è una domanda grottesca, quella che ci poniamo molto spesso, passati i periodi euforici del nostro amore, quelli caratterizzati da un bombardamento di sostanze endogene che ci fanno sentire volare. E’ quello il periodo di ebbrezza estrema, di perdita del normale orizzonte, di coincidenza tra sogno e realtà,quello che il sociologo Alberoni definisce innamoramento, fase che precede il periodo più stabile e piatto dell’amore. La natura, insomma “ci fa perdere la testa” ed è bellissimo, meraviglioso perderla. Il fine della natura è anteporre ad ogni altro interesse – è per questo che quando si è innamorati ci si può dimenticare di mangiare, si è distratti, non si pensa al lavoro, si valicano regole sociali, non si accettano consigli da amici o familiari ecc – quello dell’unione amorosa, finalizzata alla procreazione. La scelta, in quel momento, non è mai sbagliata. Pertanto non possiamo tormentarci su quello che oggi, a posteriori, saremmo orientati a definire un errore. Quello era il miglior amore possibile; non v’è dubbio. Successivamente la stessa natura, provvede a ridurre progressivamente questo chagalliano volo verso le stelle. Una coppia che dovesse compiere costantemente, nel tempo,  le follie dei primi mesi-anni d’innamoramento, non sarebbe in grado di vivere in una febbre continua e, soprattutto, non potrebbe badare ai figli, al lavoro, alla casa. Una coppia perennemente presa nel fuoco sarebbe estremamente pericolosa per sè e per i propri figli.Le difficoltà, però, nascono nel momento dell'”atterraggio” sul pianeta ordinario. E’ a questo punto il logoramento entra in azione e più è stato travolgente l’innamoramento, più l’ordinarietà può colpire negativamente la coppia. Quindi chiedersi Perchè mi sono sposato? Perchè mi sono sposata? significa riconoscere la grandezza incommensurabile degli esordi del nostro amore.

Esistono persone, che non vogliono mai uscire dalla fase dell’innamoramento poichè esso produce “droghe naturali” che ci danno energia, gioia, felicità. Così continuano a cambiare partner, senza essere in grado di costruire nulla Altre, invece, che per ridurre il possibile dramma della separazione o del divorzio, scelgono la soluzione attenuata della convivenza.
Chi si pone la domanda: perchè mi sono sposata? Perchè mi sono sposato è invece una persona matura che osserva la propria vita sentimentale, tra il momento in cui si “perde la testa” e quando, invece, la realtà non può che sopraffarci.

Ma leggendo quanto scriveremo, trarrete motivo di consolazione e forse qualche aiuto, poichè sono milioni di persone che se lo chiedono ed è possibile uscire da questo interrogativo angustiante, sapendo che esso appartiene alla fisiologia del’unione amorosa e non alla sua patologia. Quindi tutti si pongono, in uno o più momenti della propria vita o incessantemente questa domanda. Sapere che questo è un comportamento diffusissimo, che non risparmia nessuno, ci può aiutare ad evitare l’angoscia di aver compiuto un errore. Ciò che dobbiamo sapere è il fatto che l’uomo e la donna, non fermano la crescita psicologica all’età della post-adolescenza. Mentre il corpo raggiunge le dimensioni adulte e ferma la propria crescita, l’evoluzione psicologica prosegue. La nostra mente cambia, con il tempo; così,se alla coppia non vengono ritagliati momenti esclusivi, il rischio è quello che le due crescite siano discordanti e autonome, prive di punti di contatto Non è infatti un caso che le prime avvisaglie delle crisi profonde avvengano dopo la nascita dei figli. I figli uniranno nel futuro, ma dividono nell’immediato. Nessuno ci spiega quanto sia meraviglioso, ma traumatico, per la coppia, avere un figlio. Nessuno ci avverte che, in quel momento, possiamo iniziare a chiederci perchè ci siamo sposati. Le famiglie pongono troppo i figli al centro dell’attenzione; tutto diviene un culto, un eccesso. Sicchè quando i figli cresceranno e inizieranno a uscire da soli, ci chiederemo sempre più perchè ci siamo sposati. Ci sentiamo soli, anche se siamo in due; non siamo più cresciuti con l’altro. Ma non imputiamoci nessun essore. Ci siamo sposati perchè, in quel momento, era la cosa più bella del mondo. Semmai dobbiamo rapidamente chiederci, il giorno in cui ci poniamo per la prima volta la domanda, cosa abbiamo sbagliato o cosa stiamo sbagliando. E costruire qualcosa di nuovo per la coppia; non tornando indietro per fare ciò che facevamo – non siamo più quelli – ma individuando un nuovo terreno, esclusivo, invalicabile, di felicità condivisa

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Jan Saudek, anche il corpo nudo è surreale in un regime comunista. Il video

Mimmo Rotella, intervista: la parabola delle carte lacerate. Nascita del décollage. Immagini

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp