Home / Mostre in Italia / Rachel Whiteread al MAMbo con il progetto espositivo Study for Room, omaggio a Giorgio Morandi
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Rachel Whiteread al MAMbo con il progetto espositivo Study for Room, omaggio a Giorgio Morandi

In concomitanza con ART CITY e in occasione del cinquantesimo  anniversario dalla scomparsa di Giorgio Morandi, il MAMbo presenta un  progetto espositivo di Rachel Whiteread, con una serie di lavori  ambientati negli spazi del Museo Morandi, fino al 4 maggio 2014.

L’artista britannica dichiara esplicitamente il suo interesse verso Morandi  al quale è accomunata da un’incessante tensione metafisica e da una  ricerca artistica che trascende il corso cronologico delle avanguardie o  prospettive teoriche di ordine linguistico.

Nota per le sue sculture in resina e gesso, per i calchi con cui esplora  l’architettura, lo spazio, l’assenza e la memoria – tra cui il celebre House  del 1993, monumentale calco in cemento di una casa vittoriana poi  distrutto, realizzato per stigmatizzare la speculazione edilizia nell’East  End londinese – Rachel Whiteread condivide con Morandi l’attenzione per  gli spazi intimi e gli oggetti del quotidiano, enfatizzandone il negativo e  rivelando i vuoti intorno a essi. Sotto lo sguardo dell’artista, le “cose” di  uso comune sembrano assorbite dallo spazio, in bilico tra presenza e  assenza, lasciano una traccia di sé nel calco che le avvolge.

WHITEREAD - R000766 - Model IV, 2006 - Galleria Lorcan O'Neill Roma

WHITEREAD – R000766 – Model IV, 2006 – Galleria Lorcan O’Neill Roma

Rachel Whiteread presenta al MAMbo una selezione di opere che va dal  1991 al 2010 e due nuovi lavori di piccolo formato realizzati per l’occasione  che ben si inseriscono negli ambienti del Museo Morandi, creando un  dialogo poetico con i dipinti esposti, provocando un vicendevole  proiettarsi di prospettive, enfatizzando la sistematicità e la coerenza  delle ricerche dei due artisti. I volumi pittorici morandiani trovano così  corrispondenze nelle scatole monocrome, negli essenziali parallelepipedi  collocati nell’ordine di mensole e scaffali: le sculture di Rachel Whiteread  sembrano esistere nello stesso tempo sospeso dei dipinti e degli  acquerelli di Morandi.

In occasione della mostra dell’artista britannica il percorso espositivo del  Museo Morandi viene variato, anche per consentire l’esposizione di  cinque nuove opere dell’artista bolognese, collocabili tra il 1950 e il 1957 e  1concesse in prestito temporaneo da collezionisti privati. Sono presenti al  miglior livello tutte le tecniche pittoriche che Morandi ha praticato fino alla  fine della sua vita: vi sono infatti tre Nature morte a olio (Fiori e  composizioni di oggetti), una ad acquerello, e un bell’esempio di disegno  a matita. Sia le tele che le opere su carta sono quasi del tutto inedite;  esemplare la Natura morta del 1957, quasi del tutto monocroma e  caratterizzata da una serrata sequenza di bottiglie, da sempre presso la  famiglia del proprietario che lo ricevette direttamente dall’artista. Anche la sezione video del Museo Morandi viene rinnovata: sono infatti  qui presentati al pubblico Exit Morandi (1964) – il commiato di Roberto  Longhi dall’artista – e un dialogo di Riccardo Bacchelli con un Paesaggio  di Morandi datato 1913.

Rachel Whiteread è nata nel 1963 a Londra, dove vive e lavora. Ha  studiato pittura al Brighton Polytechnic e scultura alla Slade School of  Fine Art e ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali fra i quali il  Turner Prize nel 1993 per House e ha rappresentato la Gran Bretagna  nell’edizione del 1997 della Biennale di Venezia. Molti istituti importanti  come la Tate Modern (London), la Kunsthalle (Basel), il Reina Sofìa  (Madrid), la Serpentine Gallery (London) e il Deutsche Guggenheim  (Berlin) le hanno dedicato delle personali. I suoi lavori sono presenti in  musei e collezioni private di tutto il mondo.

Rachel Whiteread
Study for Room
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna – Museo Morandi
24 gennaio – 4 maggio 2014
a cura di Gianfranco Maraniello

Maggiori informazioni
www.mambo-bologna.org

Orari di apertura ART CITY Bologna
venerdì 24 gennaio 2014 h 9.00 – 20.00
sabato 25 gennaio 2014 h 9.00 – 24.00
domenica 26 gennaio 2014 h 9.00 – 20.00
Orari di apertura ordinari
martedì, mercoledì, venerdì h 12.00 – 18.00
giovedì, sabato, domenica e festivi h 12.00 – 20.00
lunedì chiuso

Ingresso
intero € 6,00 – ridotto € 4,00
nei giorni di svolgimento di ART CITY Bologna

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

MUSEI GRATIS – febbraio e marzo 2018. Elenco completo Italia #domenicalmuseo

Maria Lai – Ricucire il mondo, il filo d’Arianna e di Penelope

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp