Home / Scultura contemporanea / Richard Serra, equilibrio tecnologico e colpo di frusta
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Richard Serra, equilibrio tecnologico e colpo di frusta


di Stefano Maria Baratti

Il famoso scultore minimalista e videoartista statunitense Richard Serra (San Francisco, 1939) è di nuovo presente presso la Gagosian Gallery (555 West 24th Street, New York, fino al 24 Ottobre 2015) con la mostra Ramble Drawings. Accanto alle sue celebri opere «curve», rappresentate spesso da spirali labirintiche in lamina in acciaio, oppure superfici concave e convesse elevate ad altezze e distanze variabili, la mostra propone una serie di disegni a carboncino e litografie, dove i motivi principali del suo lavoro – l’angolo retto e la linea curva – sollecitano nuove esperienze sensoriali, minacciose ed inquietanti, sempre nell’ottica minimalista del movimento artistico del Process Art, tendenza dell’arte contemporanea, detta anche Antiform , sviluppatasi sul finire degli anni Sessanta.
12166065_10206295644083412_1264700509_n

L’approccio tipico di Serra,, di stampo concettuale, mira soprattutto ad evitare la rigida connotazione geometrica e seriale della Minimal Art, proponendo un progressivo «prosciugamento» emozionale con equilibri sospesi, da sinuosi fogli d’acciaio che creano un percorso curvilineo, ad un rigorismo morale ed ascetico di linee bianche su campo nero: il freddo assoluto e l’ azzeramento con la forma compiuta e chiusa in se stessa.

serra 2

Non distante dalle coeve esperienze dell’arte povera, l’evoluzione di Richard Serra – uno dei primi artisti a vedere un suo lavoro artistico pubblico rifiutato fisicamente dallo stesso pubblico – è caratterizata dalla rottura con l’oggetto tradizionale del disegno e della scultura, l’abbandono di ogni forma celebrativa, all’interno di una corrente di pensiero riassumibile attorno alle opere di altri artisti tra i quali Bruce Naumann, Eva Hesse, Keith Sonnier, Joseph Beuys e Barry Flanagan. Il baricentro dei lavori di Serra non è quindi «l’opera in sé» , ma l’esperienza fruitiva che ne fa il’osservatore, libero di «familiarizzarsi» con l’oggetto da diversi punti di vista.

serra 3

Nel 1979, l’autrice Rosalind Krauss affermò che le sculture di Serra «non sono architettura e tantomeno paesaggio», delinendo la rigidità di opere che, per morfologia e ispirazione, variano a seconda della posizione del visitatore, rifiutando – come dichiara lo scultore – le convenzioni decorative legate al concetto dii «parco con sculture» a favore di un atteggiamento anti-environment dove prevalgono il processo di realizzazione e le concrete condizioni spaziali e temporale dell’artefatto.

serra 4

Sia le sculture che i disegni di Serra sfruttano a pieno le proprietà fisiche dei materiali (dalla carta alle lastre d’acciaio) e si presentano come un’alternativa percettiva, o tipo di opera, che incarna sollecitazioni di nuove esperienze sensoriali mediante l’uso sia di materiali morbidi e malleabili (come il feltro, la plastica e la gomma), sia di quelli massicci (come i blocchi d’acciaio arrugginito) sempre, all’insegna del rifiuto di rigide strutturazioni formali, tramite la valorizzazione di materiali naturali ed industriali tra i più svariati, scelti in base alle loro proprietà fisiche.

serra 5

Richard Serra crea sculture e disegni che, nella loro vicinanza alla meccanica impersonale della nostra era tecnologica, ricercano l’incertezza di un gioco di forze tra il momento della stabilità e quello dell’instabilità, manifestazioni di che si riferiscono più propriamente a una società instabile, vissuta nell’intransigenza, come una linea curva che potrebbero trasformarsi improvvisamente e velocemente in una forza attiva e distruttiva.
serra 6

 

Le curiosità di mercato. Quanto valgono le opere di Richard Serra? Clicca nel nostro link interno, gratuito, qui sotto
www.stilearte.it/gratis-quotazioni-e-risultati-dasta-nellarticolo/

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Lawrence Beck, fotografo – Silenzio ed estasi nel paesaggio

Winston Churchill pittore-statista – Storia, quotazioni, video

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp