Home / Arte contemporanea / Arte e moda / Sai chi era Mariano Fortuny? La sua storia in breve e un filmato delle sue opere
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Sai chi era Mariano Fortuny? La sua storia in breve e un filmato delle sue opere

Il cosiddetto “Leonardo da Vinci della moda”, Mariano Fortuny, artista poliedrico e rivoluzionario, recuperò e modernizzò il classicismo greco-romano fondendolo con i segni della cultura celtica, che erano fortemente sottesi all’Europa dell’Art Nouveau e all’Italia Liberty. Egli seppe cogliere, con uno sguardo post-moderno, le radici culturali del nostro continente, riportandole a una consapevolezza di identità visiva. E’ lui che ha ispirato i più grandi stilisti di haute couture del Novecento – da Valentino a Issey Miyake – con il suo plissé increspato – plissé significa grinza, piega – alla base dell’abito Delphos, ispirato alla Grecia antica, ma aperto alle suggestioni precedenti – d’area gallica – e successive – bizantine e longobarde -. Un rivoluzionario della moda che ha liberato le donne dalle costrizioni all’inizio del secolo scorso, offrendo la sua eleganza e comfort in abiti indimenticabili. Mariano Fortuny y Madrazo (Granada, 1871 – Venezia, 1949) diventa stilista, come sviluppo delle proprie radici artistico-pittoriche, scenografiche e di design, che tornano a manifestarsi durante tutto il suo percorso, nella delineazione di un profondo eclettismo, verso l’idea della convergenza delle arti che fu un punto prospettico del primo Novecento. Realizzò anche incisioni, si occupò di illuminazione ed estese il suo lavoro ad ogni branca dell’arte applicata, divenendo un punto di riferimento assoluto.

Il padre dell’artista era l’importante pittore catalano Marià Fortuny i Marsal, e anche la madre, Cecilia de Madrazo, veniva da una famiglia di artisti. Mariano rimase orfano del padre all’età di tre anni. Successivamente seguì la mamma nel suo trasferimento a Parigi – dove iniziò un percorso formativo nell’ambito pittorico – e, nel 1889, a Venezia. Fortuny aprì il suo laboratorio nell’allora Palazzo Pesaro Orfei.

Con la moglie, Henriette Negrin, si rivolse alle creazioni di moda, fondendo il recupero creativo delle tuniche greche, all’utilizzo delle stampe di Morris e dei motivi decorativi catalani e del mondo pre-romano e post-romano per la realizzazione di abiti Delphos, realizzaticon tessuti leggeri lavorati a sottilissime plissettature: fu lui ad ideare il plissé, che brevettò nel 1909. Fortuny è il fondatore dell’omonima azienda Tessuti Artistici Fortuny srl che tutt’oggi è attiva e produce i tessuti con le stesse tecniche e le stesse macchine ideate dall’inventore.

Fortuny morì all’età di 78 anni nel suo palazzo veneziano che, nel 1956, fu donato dalla vedova, alla città di Venezia. Il palazzo ospita oggi il Museo Fortuny. L’artista fu sepolto al Verano, a Roma.

Note

Valutazione gratuita quadri e oggetti - Come vendere e guadagnare da casa - Fare gli artisti e guadagnare

1- VALORE QUADRI E D'OGNI OGGETTO - Qui gratis valutazioni e stime, quotazioni, coefficienti INIZIA LA STIMA GRATUITA
Servono un paio di foto - fatte anche con il telefonino - del quadro o dell'oggetto da collezionismo o vintage da valutare gratuitamente, perché in questo modo ci sarà possibile fornire una stima reale dell'opera o dell'oggetto, in quanto le quotazioni differiscono nell'ambito della produzione dello stesso autore o manifattura e la valutazione è sempre commisurata alla qualità dell'opera od oggetto e a tutti i precedenti d'asta, su opere delle stesse dimensioni, se esistono. I borsini o preziari mostrano infatti grandi limiti nell'arte e nel collezionismo. Se infatti funzionano discretamente per le automobili - che sono infinite repliche - non possono essere automaticamente applicati a un pezzo d'arte o di collezionismo. Le stime che ti offriamo gratuitamente -  in una sinergia Stile Arte-Catawiki - tengono conto dell'insieme di più fattori e possono riguardare quadri od oggetti di collezionismo di ogni provincia o di ogni area. Chi meno se ne intende - e facciamo l'esempio dell'arte - potrà sapere se quello che ha è una stampa o un'oleografia o un dipinto. Potrà conoscerne l'epoca, la qualità e ricevere una stima economica gratuita
 
 

cliccare sul bottone arancione, qui sotto, per inviare le foto

TUTTO AVVIENE ON LINE. SENZA DOVER PARLARE CON NESSUNO. CLICCARE SUL LINK GRATUITO ARANCIONE  QUI SOTTO, PER MANDARE FOTO E DESCRIZIONE OGGETTO PER LA STIMA GRATUITA E INFORMALE. PUOI COSI' CHIEDERE UN SEMPLICE PARERE sul valore di mercato dell'oggetto. E' dal 1995 che forniamo gratuitamente stime.
CLICCANDO TI SI APRIRA' UNA SCHEDA in cui dovrai mettere foto - è semplice come caricare un'immagine su Facebook - e indicare le dimensioni dell'oggetto

 

2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

Speleologia dei significati: esplora con noi i cunicoli più profondi della Vergine delle Rocce

Capire Magritte in 2 minuti: un mondo nuovo sospeso tra sogno e realta’

Condividi
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp