Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

San Rocco di Gavardo – Il Beato Simonino

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Il santuario di San Rocco a Gavardo, in provincia di Brescia
Il santuario di San Rocco a Gavardo, in provincia di Brescia

di Maria Paola Pasini
Una preziosa testimonianza di fede, arte e storia. E’ la chiesa di San Rocco a Gavardo. L’oratorio – dalle linee sobrie ed eleganti – sorge in via Giovanni Quarena in posizione rialzata rispetto alla carreggiata ai piedi della collina e conserva al suo interno opere di valore. Tra queste, anche una presenza insolita. Quella di un affresco di fine Quattrocento dedicato al Beato Simonino, la cui tragica (e per certi versi misteriosa) vicenda si intreccia direttamente proprio con Gavardo.
Il martirio del Beato Simonino, Gavardo, Santuario di San Rocco
Il martirio del Beato Simonino, Gavardo, Santuario di San Rocco

Il culto del Beato Simonino (infante seviziato e ucciso a Trento, secondo la tradizione, da alcuni ebrei per seguire un rituale antico) è piuttosto inconsueto in questa zona della provincia, mentre è maggiormente diffuso, per esempio, in Valle Camonica. La storia è fatta rivivere nel libro (poi ritirato dallo stesso autore a causa delle polemiche suscitate dal suo lavoro) Pasque di sangue, di Ariel Toaff, edito da Il Mulino.
Le pagine scritte da Toaff riferiscono di processi per omicidi rituali condotti nel Quattrocento nei confronti di ebrei ashkenaziti in diverse località del nord Italia, e si incentrano in particolare su quello tenutosi a Trento a pochi giorni dalla Pasqua del 1475. Alcuni dei protagonisti della drammatica vicenda hanno un legame stretto con Gavardo per aver abitato e svolto i loro affari in questa borgata tra il lago di Garda e la Valle Sabbia. E proprio in una chiesa del paese, come detto, si trova un affresco che illustra il martirio del piccolo circondato dai suoi aguzzini (in abiti ebrei) e dagli strumenti della tortura. Semplice coincidenza?
Nel volume di Francesco Bontempi Il ferro e la stella viene ricostruita la presenza degli ebrei a Gavardo nella seconda metà del Quattrocento. Si parla di un “banco di pegno da loro gestito”, con riferimento ad un documento datato 7 marzo 1488. “Verso gli ebrei – scrive Bontempi – le autorità locali assunsero un atteggiamento ambiguo”.
Antonio Fappani nella sua Enciclopedia bresciana scende nel dettaglio e ricorda che “a Gavardo esisteva una piccola colonia ebraica che teneva banco di prestiti. Nel 1473 un fanatico del luogo, Giovanni Della Pola, denunciava gli ebrei di Gavardo accusandoli di falsificare monete ed avvalendosi della testimonianza di altri. Ritenuti tutti falsari, il 10 dicembre 1473 vennero banditi dal paese”. In precedenza erano già stati scacciati nel 1468 e rientrati alla spicciolata nel 1469. Di nuovo allontanati, furono reintegrati grazie ad un’ambasciata di alcuni bresciani che rappresentavano a Venezia il disagio che sarebbe derivato dall’assenza di tali prestatori di denaro. In loro favore intervenne anche il vicario generale della diocesi, Pietro Frigerio.
Che Gavardo fosse uno dei luoghi della nostra provincia privilegiati dagli ebrei è ribadito da una testimonianza di Norino Manenti raccolta da Enrico Giustacchini. Manenti, cultore appassionato di storia locale scomparso alcuni anni fa, aveva riferito un suo ricordo estremamente interessante. In gioventù, nel muro di un’antica casa di via Capoborgo egli aveva individuato uno strano simbolo scolpito nel marmo sopra un uscio. Si trattava di un candelabro a sette braccia. “Ciò a conferma – raccontava Manenti – di quanto i vecchi del posto sostenevano, ossia che quella era stata la casa degli ebrei. Incuriosito, ho fatto ricerche ed ho appreso che effettivamente verso la fine del XV secolo un gruppo di una trentina di ebrei si era insediata a Gavardo acquistando un terreno in Capoborgo per costruirvi le proprie abitazioni”.
Rapporto dunque importante, anche se complesso e travagliato, quello degli ebrei con la comunità gavardese. Amore e odio. Benevolenza e invidia. Rancore e ammirazione. Negli stessi anni, si allontana dal paese bresciano per stabilirsi a Trento l’ebreo Angelo Da Verona. Sarà costui uno degli imputati principali nel processo per l’uccisione del piccolo Simone, il cui corpicino martoriato venne rinvenuto in una forra vicino al quartiere ebraico della città. Dal tragico ritrovamento partì l’inchiesta che condusse gli inquisitori ad arrestare, torturare e condannare a morte alcuni ebrei di Trento, tra cui il “gavardese” Angelo Da Verona, accusato di “omicidio rituale”.
Madonna in trono, con i santi Rocco e Sebastiano, Santuario di San Rocco, Gavardo (bs)
Madonna in trono, con i santi Rocco e Sebastiano, Santuario di San Rocco, Gavardo (bs)

Ma i legami con Gavardo non finiscono qui. Numerosi altri personaggi, protagonisti di oscure vicende che Ariel Toaff cerca di chiarire, trascorrono parte della loro vita in questa località: da Rizzardo, Enselino e Jacob, tre fratelli che gestivano un banco in paese, all’ineffabile Israel Wolfang, un artista ebreo convertito che si trattiene a Gavardo per un certo periodo, tanto che “per guadagnare qualche soldo – scrive Toaff – aveva accettato di rilegare il breviario dell’arciprete”.
E proprio tali contiguità potrebbero aver indotto i gavardesi, comprensibilmente molto colpiti dal delitto di Trento, a far raffigurare il Beato Simonino nell’affresco che ancora oggi campeggia nella chiesa di San Rocco.
dida
L’affresco dell’oratorio di San Rocco a Gavardo che ricorda la vicenda del Beato Simonino
L’interno della chiesa gavardese

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Sii il primo a commentare questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo a cura della redazione di Stile arte

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti.

Vuoi rimanere aggiornato su offerte, occasioni, gadget a prezzi stracciati? Moda, arte, tecnologia sono la tua passione? Segui il nostro canale Telegram. Stile arte seleziona per te i prezzi del momento. Buoni, sconti e opportunità da cogliere al volo. L'iscrizione è semplice e grautita, Clicca qui per iscriverti al canale: https://t.me/stilearte Sei poco pratico di Telegram e vuoi capire di cosa si tratta? Leggi questo nostro approfondimento -> https://www.stilearte.it/?p=279033

Colori a olio: ecco le recensioni:

MAIMERIblank: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeriblank
 
blank
Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)
   

Royal Talens: il rinomato brand - fondato nel 1899 e da sempre sinonimo di grandissima qualità - ha presentato  il suo più prestigioso set di pittura ad olio. Se si vuole acquistare o regalare il meglio del meglio ecco l'Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli. La vernice ad olio della gamma Rembrandt è realizzata con la più elevata concentrazione possibile di pigmento finemente macinato, con tutte le 24 pitture del set classificate come resistenti per 100 anni alla luce.Clicca qui per visualizzare e acquistare i prodotti Royal Talensblank

blank
Royal Talens – Scatola con colori ad olio Rembrandt – Edizione 'Excellent' in custodia in legno – Con vernice, tavolozza e pennelli - Acquistala qui
E' possibile acquistare anche un set più accessibile al grande pubblico,  il Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition. Meno colori e meno accessori, ma qualità massima.
blank
Royal Talens - Rembrandt Oil Colour Box - Master Gold Edition - Acquistala qui
  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrarioblank  
blank
CASSETTA IN LEGNO DI FAGGIO MISURE 30X40 COLORI OLIO VAN DYCK FERRARIO
  OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Hollandblank
blank
Old Holland: Colori - Qui trovi una selezione di colori a olio
WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburgblank
blank
Williamsburg olio Signature colori Set - Prezzo: EUR 63,70 + EUR 11,77 di spedizione
WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTONblank
blank
Winsor & Newton Winton Oil Assortimento 10 Tubi 37 ml Assortiti - Prezzo consigliato: EUR 51,30 Prezzo OFFERTA: EUR 43,90 | Spedizione 1 giorno Risparmi: EUR 7,40 (14%) Tutti i prezzi includono l'IVA.