Home / Aneddoti sull'arte / Scandalosa Lavinia Fontana. Le difficoltà d’essere artiste nel ‘500. Il video delle opere
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

Scandalosa Lavinia Fontana. Le difficoltà d’essere artiste nel ‘500. Il video delle opere

a lavinia

Autoritratto di Lavinia Fontana

di Chiara Bertoldi

xxLavinia Fontana, sguardo fiero, sicuro, è seduta ad un tavolino del suo studio con una penna in mano ed un foglio innanzi. Volgendo gli occhi altrove ritroviamo l’artista bolognese, nuovamente nel suo studio, mentre suona una spinetta (come già aveva amato immortalarsi l’Anguissola): dietro, un cavalletto. In tutti gli autoritratti, la Fontana ha sempre offerto un’immagine ben precisa di sé: in nobile atteggiamento, con abiti eleganti e ricercate pettinature, idealizzando, o forse semplicemente mostrando, le sue doti. E di doti, indubbiamente, Lavinia Fontana ne aveva: a valorizzarle, contribuì il padre Prospero, pittore bolognese di successo, che le trasmise i primi rudimenti nella sua bottega. Presto Lavinia divenne famosa, ed oggi è considerata una delle figure principali della storia dell’arte al femminile.

Prospero non solo incoraggiò la figlia ad intraprendere la sua stessa strada, ma cercò di proteggerla anche al momento delle nozze con il pittore lucchese Gian Paolo Zappi: nel contratto di matrimonio, pose come condizione che a Lavinia fosse consentito di continuare a dipingere pure una volta sposata. Il marito rispettò tale accordo ed abbandonò la propria carriera, diventando di fatto l’assistente della moglie. Protetta prima dal padre, poi dallo sposo, l’artista poté realizzare importanti composizioni: documentate ne sono 135, anche se se ne conosce meno della metà.

a lavinia 2

Esponenti delle più illustri famiglie romane, cardinali, principi e nobildonne, accorrevano da lei per farsi immortalare, sicuri di vedere così enfatizzate le proprie qualità e il proprio ruolo sociale. Accanto al genere del ritratto, la Fontana frequentò temi religiosi e mitologici, ed è curioso ricordare come l’artista bolognese sia stata la prima donna ad occuparsi di soggetti mitologici, inserendovi persino nudi maschili e femminili (“Minerva nell’atto di vestirsi”, 1613).
Per quanto riguarda le opere religiose, esse non furono inizialmente ben accolte: se si tollerava che una donna si “sporcasse” le mani per dar vita a quadri di piccole dimensioni, ben più difficile era accettare che realizzasse una pala d’altare. Lavinia Fontana sconfisse anche questo pregiudizio: una sua pala, eseguita nel 1589, finì addirittura all’Escorial.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

I tre filosofi di Giorgione significato

Luce radente- L’eleganza dei corpi nudi nella fotografia o in pittura. Il filmato

430 Condivisioni
Condividi430
Tweet
+1
Condividi
WhatsApp