Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Scavi archeologici a San Galgano. Trovato un frammento di boccale del ‘500 con spada nella roccia

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

Il brand di San Galgano potrebbe avere avuto utilizzi molto antichi. Il frammento di un boccale rinascimentale, trovato nelle scorse ore nei pressi dell’eremo, a Montesiepi di Chiusdino (in provincia di Siena), dimostra che la spada nella roccia, a livello di uso profano di immagini per decorazioni, risale almeno al XVI secolo. Ciò emerge dagli scavi nel pressi del sacro edificio di Montesiepi, nel quale – a livello del pavimento, c’è una roccia nella quale il cavaliere Galgano, chiamato dal Signore, abbandonata la guerra e l’esistenza mondana, diventando un eremita, avrebbe infisso la propria spada, trasformandola così in un crocifisso. Il frammento di maiolica era nei pressi di un’area lungo la quale scorreva una canaletta di scolo.

blank
“Abbiamo ripreso ad asportare il livellamento in pietrisco e macerie che copre il piano di calpestio messo in luce ieri; – scivevano nei giorni scorsi gli archeologi impegnati negli scavi presso Sanm Galgano – siamo ormai giunti in prossimità di una concentrazione di macerie che dovrebbe costituire la copertura di una canaletta di scolo dell’acque già parzialmente indagata nel settore A nel corso della campagna di scavo 2021. Potremo quindi verificare il rapporto tra il calpestio e la canaletta così da valutare se sono effettivamente contemporanei come ipotizzato ieri e quindi databili tra fine XVI ed inizio XVII secolo”.

blank

blank

E nelle ore successive: “Stamani abbiamo iniziato lo scavo del livello di macerie localizzate verso il limite occidentale del settore di scavo (ad ovest della canaletta).
Durante l’indagine abbiamo rinvenuto un frammento di boccale in maiolica policroma; è presente una spada di colore blu con impugnatura campita in giallo, che (sebbene non sia conservata nella sua integrità) sembra essere infissa nei tre monti sottostanti. A sinistra un rametto arricchito da foglie stilizzate. Si tratta senza alcun dubbio della “spada nella roccia” conservata nell’eremo di Montesiepi. Al momento, in attesa di uno studio più approfondito, riteniamo che possa trattarsi di una produzione su committenza, raffigurante proprio lo stemma dell’Abbazia di San Galgano, da datarsi tra XVI e XVII secolo e forse da riferirsi alle produzioni senesi oppure del contado”. San Galgano archeologia.

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!