Press "Enter" to skip to content
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte,
metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook.

Si indaga sul misterioso relitto antico carico di marmi trovato sui fondali al Lido di Venezia

Condividi:

Seguici su Facebook e metti Mi Piace alla pagina di Stile Arte:

blank

blank

blank
Si è conclusa la prima campagna di indagini sul relitto di San Nicoletto, al largo del Lido di Venezia. Lo comunica la Soprintendenza ABAP per il Comune di Venezia e Laguna. Il relitto era stato individuato già nel 2021 grazie ai rilievi condotto dalla Guardia di Finanzia di Venezia, cui hanno fatto seguito le prime verifiche da parte del funzionario archeologo dott. Alessandro Asta, con la collaborazione dell’Università di Udine, coordinati dal prof. Massimo Capulli, e la stessa Guardia di Finanza.

blank

La prima campagna di studio, che si è avvalsa anche del supporto logistico-operativo dell’Arma dei Carabinieri – nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia e Nucleo Sommozzatori di Genova e della Ditta IDRA di Venezia, ha avuto la durata di 10 giorni e ha consentito la parziale messa in luce di uno scafo ligneo e del suo carico lapideo.
“Ma siamo solo all’inizio. – commenta la Soprintendenza – Grazie a queste prime indagini il sito potrà essere tutelato e saranno le basi per ulteriori progetti di scavo, studio e valorizzazione”.

A che epoca risale il misterioso relitto affondato lungo il versante marino dell’isola del Lido? Probabilmente le prime risposte giungeranno nei prossimi giorni.

Il nuovo sito sommerso, come dicevamo, era stato individuato nella tarda primavera del 2021 in occasione di ricognizioni strumentali condotte dalla Guardia di Finanza – Stazione Navale di Venezia – a cui aveva fatto seguito nel mese di luglio 2021 una puntuale verifica ispettiva condotta dalla competente Soprintendenza, con la collaborazione di personale qualificato del Dipartimento Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine e sempre con il supporto logistico della Guardia di Finanza. La verifica aveva consentito di determinare l’effettiva presenza di un relitto non ancora noto agli archivi ministeriali di settore, posizionato a circa 1 miglio dalla costa, a scarsa profondità, non lontano dalla posizione di giacitura di un altro relitto, noto come Hellmuth.

«Queste preliminari attività conoscitive condotte sul relitto – precisa Alessandro Asta, funzionario archeologo della Soprintendenza e referente per l’archeologia subacquea – sono solo il primo passo di un progetto più articolato; ci consentono innanzi tutto di avere gli elementi necessari per porre in essere ogni utile azione di tutela del sito; inoltre, arricchiscono il quadro generale del patrimonio culturale subacqueo di area veneziana, per il quale la Soprintendenza prevede a breve termine ulteriori azioni, non solo di scavo archeologico, studio e restauro ma anche di possibile valorizzazione».

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a [email protected] inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
blank
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis blank   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto blank Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!