Stile arte Milano

Il quarto Bacio di Hayez rimbalza a 1 milione e 865 dollari. Quasi raddoppio

Il Bacio è una delle immagini più acutamente simboliche della pittura ottocentesca italiana, fino a rappresentare lo spirito dell'Italia stessa. Sin dalla sua creazione, la composizione è stata un'icona del Risorgimento. La coppia che si abbraccia - e chiare risultano le allusioni a Romeo e Giulietta o a Renzo e Lucia di Manzoni il cui amore prevale contro ogni previsione - diventa il simbolo della nazione italiana, vittoriosa sulla dominazione straniera

Leggi Articolo »

Mostra | Joan Mirò. La Forza della materia al Mudec di Milano

Il MUDEC prosegue, dopo la mostra “Gauguin. Racconti dal paradiso”, il percorso dedicato agli artisti che hanno guardato al primitivismo delle culture extraeuropee con un’esposizione dedicata a Joan Miró curata dalla Fundació Joan Miró di Barcellona, sotto la direzione di Rosa Maria Malet, in collaborazione per l’Italia con Francesco Poli. L’esposizione è promossa dal Comune di Milano-Cultura e da 24 ...

Leggi Articolo »

Milano città d’acqua. La mostra a Palazzo Morando

Dal 12 novembre 2015 al 14 febbraio 2016 a Palazzo Morando, presenta 150 fotografie d’epoca, provenienti da archivi pubblici e privati, oltre a documenti inediti e materiale cartografico testimoniano la ricchissima presenza d’acqua in città fin dalla sua fondazione, come elemento cardine attorno al quale si è costruita la fisionomia dell’urbe, la sua prosperità e la sua fortuna storica.

Leggi Articolo »

Domenica 4 ottobre tornano i MUSEI GRATIS per tutti! Ecco l’elenco completo

#domenicalmuseo - La prima domenica del mese tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente. La matrice delle iniziative di apertura dei musei si raccorda a un'antica prassi, legata all'apertura del museo del Louvre, dopo la rivoluzione francese. Il palazzo cittadino dei re di Francia, passato di proprietà alla repubblica, fu aperto alle visite dei cittadini che, in quel modo, si appropriavano idealmente delle opere appartenute al re. Ben presto, oltre a una connotazione di superamento politico dell'ancien régime, all'iniziativa si aggiunse il valore culturale dell'incontro con i capolavori -che nel frattempo vennero accresciuti anche grazie alle prede di guerra - e la connotazione politica della democrazia come "casa di tutti"

Leggi Articolo »