Home / Arte contemporanea / Strappi di Street art, quotazioni alle stelle
Se vuoi ricevere gratuitamente sulla tua bacheca gli articoli e i saggi di Stile Arte, clicca qui sotto "Mi piace".

L'opera di Banksy al centro del progetto di rimozione e di vensita all'asta

Strappi di Street art, quotazioni alle stelle






Dagli strappi d’affresco agli strappi di murales realizzati da artisti contemporanei. E’ la nuova frontiera della rimozione dei dipinti parietali che apre nuovi interrogativi sulla filologia della collocazione. E’ legittimo decontestualizzare un dipinto – appositamente pensato affinché possa integrarsi con il contesto urbano – o si usa, anche in questo caso – come per gli strappi ottocenteschi che si susseguirono fino al novecento – un’operazione di violenza dettata dalla regole del mercato? Il mercato procede comunque con una rapidità che non conosce questi interrogativi. E’ il caso, tra gli altri, delle opere dell’artista e writer inglese Banksy (Bristol, 1974 o 1975), uno dei maggiori esponenti – per quanto misteriosi – artisti della Street art. Un’altra opera dell’artista, che elabora il suo linguaggio sulla linea di un figurativo d’evocazione, sarà staccata dal muro per essere venduta all’asta. Si tratta di No Ball Games, realizzata a Turnpike Lane, una strada nella parte settentrionale di Londra.



“Di questo passo, mezza Londra avrà presto pareti scorticate – commenta il Telegraph. Co.uk –  Dopo le polemiche per la vendita a Miami di Slave Labour, un’altra opera di Banksy – No Ball Games – sarà staccata dal muro e venduta all’asta”.

Il fine è quello di restaurare il dipinto, frutto di interventi successivi svolti da mani anonime e graffiti vandalici, per poi collocarlo sul mercato. Le quotazioni? Elevatissime. Il murale che raffigura gli attori di Pulp Fiction che stringono banane anziché impugnare revolver – recentemente strappato – è stato stimato attorno ai 400 000 euro. Una cifra notevole, con la quale è possibile acquistare un’opera di un autore del Rinascimento italiano. Il nuovo strappo riguarda un dipinto murale che ritrae due bambini che giocano, sotto la scritta “No Ball Games”. Secondo il giornale londinese Evening Standard, un gruppo imprenditoriale ha commissionato anche questa operazione, affermando di voler restaurare l’opera per metterla in vendita e poi devolvere parte del ricavato a una associazione no profit.

La notizia ha suscitato l’acceso disappunto degli abitanti del quartiere, accanto ai quali si sono schierati i consiglieri municipali, che hanno cercato un appiglio, anche legale, contro la rimozione dell’opera. Eppure sembra che tutto sia avvenuto regolarmente.

Accanto all’elevata qualità dei dipinti, Bansky ha alimentato la propria fama non rivelando mai la propria vera identità – in una società dell’informazione che passa ai raggi X ogni singola informazione – e attraverso azioni dimostrative come appendere una propria opera in un museo importante, all’insaputa del servizio di guardiania, attendendo che qualcuno si accorga dell’intrusione.



La tecnica che preferisce per i suoi lavori di Guerrilla art è da sempre lo stencil, che proprio con Banksy è arrivato a riscuotere un successo sempre maggiore presso gli Street artist di tutto il mondo. I suoi stencil hanno cominciato ad apparire proprio a Bristol, quindi nella capitale inglese , in particolare nelle zone a nord-est, e a seguire nelle maggiori capitali europee, notevolmente non solo sui muri delle strade, ma anche nei posti più impensati come le gabbie dello zoo di Barcellona.

Tra le azioni di guerriglia d’immagine, anche la stampa di false sterline, banconote che erano molto ben imitate, con il volto lady Diana al posto di quello della regina Elisabetta. In Italia, l’artista ha lavorato a Napoli, in Via Benedetto Croce realizzando uno stencil che reinterpretava in chiave consumistica la Santa Teresa del Bernini – con patatine e panino in mano – opera che è stata cancellata da un writer anonimo nel maggio del 2010. Resta invece, nel capoluogo partenopeo, la Madonna con la pistola a piazza Gerolomini, testimonianza del procedere dell’artista attraverso un montaggio per opposizioni, in grado di creare un’intensa contraddizione nell’immagine e di creare un cortocircuito sensoriale e intellettuale.

 

Sei un pittore o un artista? Vuoi vendere alle aste Catawiki? Ecco come fare. Da qui

Come vendere e guadagnare da casa: quadri, preziosi e oggetti da collezione - Fare gli artisti e guadagnare

VUOI VENDERE OPERE DI GRANDE VALORE O COLLEZIONI INTERE? QUI consulenza alle operazioni di vendita. Contattaci e i nostri esperti ti guideranno con competenza. Invia le immagini e i dati in una mail a redazione@stilearte.it inserendo nell'oggetto la dicitura "Vendita quadri". Ti ricontatteremo al più presto
2 - GUADAGNARE DA CASA - Vendi da qui quadri e cose vecchie alle vere aste. Istruzioni-kit Come guadagnare senza uscire di casa e standosene comodi sul divano? E' facile. Magari hai già un quadro o un oggetto di collezionismo che vuoi vendere in modo sicuro, prendendo bene. Magari, invece, devi far mente locale per cercare in casa, in cantina, in soffitta. Chiedi ad amici e parenti gli oggetti che non servono più. Iscriviti subito gratuitamente alle aste Catawiki con i link sicuri che troverai qui sotto e parti per un'avventura tranquilla e redditizia. Non dovrai nemmeno uscire di casa per portare il pacco in posta o dallo spedizioniere, perché, a vendita avvenuta, passerà lo spedizioniere stesso a ritirare, da te, il pacco. Catawiki cerca oggetti speciali, quelli che ormai non si trovano più nei negozi o che sono "fuori di testa". Ma cerca anche quadri di valore, stampe e tanti oggetti di collezionismo. Proponi in vendita all'asta i tuoi oggetti con Catawiki: clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si aprirà una pagina come quella della fotografia qui sotto. Gratis   3 - FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come Qui le regole e gli indirizzi per gli artisti e i fotografi artisti che vogliono mantenersi, vivendo di pittura e arte, nell'era del web. PER INIZIARE A VENDERE la tua opera d'arte, CLICCA SUL LINK ARANCIONE, qui sotto. Non sono richieste cifre di adesione o iscrizione, né ora né in futuro. Servono solo le foto, che puoi scattare alla tua opera anche con il telefonino.  La tutela dell'utente è completa, sotto ogni profilo, con garanzia assoluta di gratuità, privacy e supervisione della correttezza di ogni operazione da parte un notaio, il Dott. J. Borren dello studio M.J. Meijer Notarissen N.V., Amsterdam. Anche la presenza notarile - pure essa completamente gratuita per l'utente - è una garanzia assoluta delle modalità operative e delle dichiarazioni di gratuità del servizio. > Vendi le tue opere d'arte con Catawiki: Clicca qui, su questa riga,  per iniziare le operazioni. Tutte gratuite. Ti si apre una pagina come quella della fotografia qui sotto Iscriversi a Catawiki è semplice, rapido e soprattutto sicuro. Abbiamo testato questa importante casa d'aste e possiamo dare il nostro personalissimo "pollice in su" in quanto a correttezza, professionalità e preparazione. Fare affari è ancora possibile anche nell'era della crisi!

Colori ad olio - Quali scegliere? Le risposte nell'articolo

COLORI A OLIO, ecco i più venduti. Approfitta dell'offerta Amazon (vedi i prodotti qui di seguito) attraverso la selezione effettuata dalla nostra redazione, che ha individuato i prodotti migliori ai prezzi più convenienti. Colori a olio: ecco le recensioni: MAIMERI: Olio puro. Una soluzione di alta qualità. Questo prodotto, infatti è definito puro in quanto il colore non è mescolato con altre sostanze. Si tratta di olio più pigmento e nulla più, se non un minimo apporto di additivi per migliorare la qualità del colore. Caratteristica principale, infatti, è l'attenzione e la fedeltà del colore. Un prodotto studiato per il risultato cromatico migliore possibile. Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Maimeri  

Maimeri 0398100 - Set Tubi Olio Classico,10 Colori Assortiti. Prezzo: 42 euro (più spese spedizione)

  FERRARIO: Van Dyck. Una gamma con uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Ideale per chi è alle prime armi ma, data la qualità del prodotto, molto utilizzata anche dagli esperti del settore. Purezza, intensità delle tinte e impasto untuoso sono  le caratteristiche principali.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Ferrario     OLD HOLLAND: un prodotto per puristi. Old Holland produce ancor oggi i suoi colori utilizzando le tecniche e le formule tradizionali. Uno dei marchi più ricercati dagli artisti fin dalla nascita della pittura ad olio. Il prezzo non è certamente adatto alle tasche di tutti ma si tratta pur  sempre della "Ferrari" dei colori ad olio.  Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Old Holland WILLIAMSBURG: una linea e un prodotto che si fregia di essere stato creato dagli artisti stessi, per la migliore resa possibile. Ogni tonalità risulterà diversa nell'impasto, che può essere più o meno granuloso o più o meno oleoso, in quanto appositamente studiata per la resa cromatica migliore Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori Williamsburg  WINSOR & NEWTON:  la giusta via di mezzo. Il prezzo è alla portata e la qualità offerta è sicuramente di medio/alto livello. E' la linea Winsor & Newton, utilizzata dalle accademia. Buona  qualità dei colori, ad un prezzo abbordabile Clicca qui per visualizzare e acquistare i colori WINSOR & NEWTON REGALA UN KIT DI PITTURA: abbiamo selezionato - nella griglia che proproniamo qui di seguito - i prodotti più interessanti in rapporto qualità/prezzo proposti dal web.
Clicca qui per valutazioni gratuite di opere d’arte, antiche e moderne

x

Ti potrebbe interessare

FARE GLI ARTISTI E GUADAGNARE – Ecco come. E subito. Pittori, crisi e mercati. Come vivere d’arte

L’organo marino suonato dalle onde a Zara. Sentite qui 30 secondi di concerto